Warning: Illegal string offset 'html' in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php on line 926

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 114

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 127

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 136

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 137

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 141
Acquisizione Della Lingua Italiana Da Parte Di Nativi Lituani - ItaLietuva Forum

Peršokti prie turinio


Acquisizione Della Lingua Italiana Da Parte Di Nativi Lituani


15 atsakymai šioje temoje

#1 gtheprog

    Rookie

  • Lombardia
  • 77 Pranešimai
  • City:Pavia
  • Province:Pavia (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 17 sausio 2008 - 21:54

Ciao a tutti!
E’ da un po’ di tempo che non mi “faccio vivo” su Italietuva!
Spero stiate tutti bene (Italiani\e e Lituani\e)

Avrei bisogno del vostro aiuto! (gli amici si vedono nel momento del bisogno!! Ihihi)

Mi riferisco agli italiani che insegnano la nostra lingua a discenti lituani e a studenti lituani che hanno appreso\stanno apprendendo la nostra lingua.

Devo fare una relazione sul processo di acquisizione della lingua italiana da parte di nativi lituani….mi spiego meglio…

Vorrei sapere le difficoltà che incontra un lituano nell’apprendere l’italiano.
Sotto ho elencato alcuni esempi riferiti però ad apprendenti dell’italiano originari di altre Nazioni nei differenti ambiti (fonetica,morfologia,sintassi…)

GRAZIE TANTO!!!!!!
Iki!



Italiano come L2


f1. Fonetica e fonologia
(1) [k] per [g]: [krande] per grande (tedescofoni); sostituzione di /p/ con [b] in arabofoni ([bro'blema, 'barte] per problema, parte; Bernini 1988: 82)
(2) suisera 'svizzera', alora, viagio (in grecofoni, sinofoni, ispanofoni:, ecc.); [lj] per gl: bilietto in persianofoni, bottilia in tedescofoni; [nj] per gn: Spania in tedescofoni); in arabofoni, ispanofoni, persiani, talvolta in francofoni prostesi vocaliche estrada, estudio
f2. Morfologia
(3) suo testa; siamo andato; quello bicicletta; un familia molto piccolo, persianofoni (Chini 1992)
(4) io risponde, tu prova, tu non fuma, anglofoni (Berretta 1992: 140)
(5) ero sono 'erano', anglofono (Bernini 1990); sarà aiuto [...] aiutarà 'aiuterà' (Berretta 1990)
(6) una parte, c'è [per 'ha'] le permesso di soggiorno, eritreo con L1 tigrigno (Bernini 1990)
(7) Sequenza d’acquisizione della morfologia verbale:
Forma basica (presente, ev. infinito) > (ausiliare) + participio passato > imperfetto > futuro > condizionale >congiuntivo (Giacalone Ramat 1993: 369)
(8) lavora vs. (ho/ha) lavorato.
(9) libro tanti; tutti fiore (persian., Chini 1992); due sorela, cinque ola (sinofoni, Valentini 1990)
(10) Sequenza d’acquisizione dell’accordo di genere (Chini 1995: 285):
pronome anaforico (lui/lei) > articolo > aggettivo attributivo > aggettivo predicativo > part. passato
(11) comprendi-mento (per comprensione, da comprendere; v. Berretta 1988: 105); in-lecito 'illecito'; imperator-essa (persiani, Chini 1992); testard-ezza, superb-ità, Berretta 1990: 197); in-cattura-mento, disillusionato 'disilluso', murificatore 'muratore' (Bozzone Costa 1988)
f3. Sintassi
(12) questo cane deve questo legno riportare (tedescofona, Berretta 1988a: 223); liso di farina 'farina di riso' (sinofono, Giacalone Ramat 1993: 389).
(13) Ordine dei costituenti nella fase pragmatica : Setting-TOPIC-Marche T/A/Polari/Focali-COMMENT

f4. Lessico
(14) cose per amici 'regali', fare facile per 'facilitare' (Banfi 1993: 71; Schmid 1994: 243)
(15) iguale 'uguale' (sp. igual) (Schmid 1994: 231); mele per 'farina', dal ted. Mehl; turmo 'la torre', da Turm (in tedescofone); planete per 'pianeti' (cfr. fr. planètes; Chini 1995: 200)


#2 icekemia

    ItaLietuver

  • Vilnius
  • 3.250 Pranešimai
  • City:Vilnius
  • Province:Vilniaus m. (Vilniaus)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 17 sausio 2008 - 22:20

ciao :huh:

chi non muore si rivede :laugh:
dalla mia esperienza, pur non essendo lituano :laugh: , posso dirti che i lituani trovano qualche difficoltà nell'apprendimento degli articoli, preposizioni semplici ed articolate ma soprattutto delle consonanti doppie :laugh: :whistle: :laugh:


#3 Gin

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.813 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 18 sausio 2008 - 00:04

L'errore delle consonanti doppie secondo me dipende da persona a persona. Invece per imparare bene gli articoli e le preposizioni è un po' impossibile, in quanto nella lingua lituana non esistono gli articoli e le preposizioni sono utilizzate in modo diverso (sopratutto perché non esistono delle regole chiare, ci sono più eccezioni che regole), quindi per noi lituani è molto difficile utilizzarle.

Io per esempio incontro difficoltà con alcuni tempi dei verbi, tipo passato remoto, che non riesco a paragonare né ai tempi della lingua lituana, né ai tempi della lingua inglese. (Perché imparando nuove lingue cerco sempre un paragone nelle lingue che già conosco) :huh:


#4 Teo

    Expert

  • Vilniaus
  • 584 Pranešimai
  • City:Cormano/Vilnius
  • Province:Vilniaus m. (Vilniaus)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 18 sausio 2008 - 01:01

Rodyti pranešimąGin, Jan 18 2008, 00:04, pasakė:

L'errore delle consonanti doppie secondo me dipende da persona a persona. Invece per imparare bene gli articoli e le preposizioni è un po' impossibile, in quanto nella lingua lituana non esistono gli articoli e le preposizioni sono utilizzate in modo diverso (sopratutto perché non esistono delle regole chiare, ci sono più eccezioni che regole), quindi per noi lituani è molto difficile utilizzarle.

Io per esempio incontro difficoltà con alcuni tempi dei verbi, tipo passato remoto, che non riesco a paragonare né ai tempi della lingua lituana, né ai tempi della lingua inglese. (Perché imparando nuove lingue cerco sempre un paragone nelle lingue che già conosco) :huh:

E cosa te ne fai del passato remoto? Mai usato in vita mia :laugh:


#5 fabricijus

    Amateur

  • Kauno
  • 477 Pranešimai
  • City:Kaunas
  • Province:Kauno m. (Kauno)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 18 sausio 2008 - 03:36

Citata

Vorrei sapere le difficoltà che incontra un lituano nell’apprendere l’italiano.


Dunque, si tratta di un tema molto articolato, di cui si sta occupando, per altro, un giovane insegnante dell'Istituto Italiano di Cultura di Vilnius.

In ogni caso, riassumendo al massimo argomenti che andrebbero discussi in maniera più analitica, si può dire che:

- per quanto riguarda la fonetica, i parlanti del lituano non incontrano, a mio giudizio, grandi difficoltà. La fonologia della nostra lingua ha infatti un vocalismo meno complicato rispetto a quello degli idiomi baltici. E il consonantismo italiano non presenta grossi ostacoli per la pronuncia del madrelingua lituano. Per la grafematica (ovvero per "l'ortografia", come ci insegnavano a scuola, anche se non si tratta proprio della stessa cosa) bisognerebbe fare un discorso a parte. In ogni caso, vi sono alcuni tratti distintivi che permettono di accomunare errori e pronunce tipici del lituanofono (come la "l" palatale nel lituano "Laura", trasposta nella pronuncia italiana).

- nella morfologia, sono tipici del lituano tutti gli errori che fa solitamente il parlante nativo di una lingua fortemente flessiva, quando comunica in una lingua come l'italiano, che in linguistica si dice sintetica. In altri termini, un po' meno astrusi, l'italiano, che è una lingua sintetica poichè si serve di diversi elementi grammaticali, estranei alla strutura linguistica lituana, quali articoli, preposizioni e preposizioni articolate, per esprimere determinate funzioni logiche, crea diversi problemi a chi è abituato a comunicare "fondendo" la funzione logica espressa da tali elementi in un'unica parola (es.: dell'amico = draugo. Noi usiamo due parole, quando il lituano ne usa una sola). Per cui sentirai talora il lituano dire per errore "il libro di mia amica" o "gli occhiali della mia sorella".

- per quanto concerne l'apprendimento della nostra sintassi forse si potrebbe riempire un tomo. Pur classificato come lingua SVO (soggetto-verbo-oggetto. In questo simile all'italiano), infatti, il lituano ha alcune strutture sintattiche totalmente estranee alla lingua italiana. Il sistema delle forme nominali del verbo, poi, è articolatissimo. Vi sono molti tipi di participi, di gerundi e costrutti sintattici (come il dativo assoluto) alieni al resto della maggior parte degli idiomi europei moderni più parlati. E questo condiziona in maniera davvero molto varia la lingua italiana dei Lituani. Vedi, ad es. (cito dal forum): "Quando ho letto i commenti sotto-sembrava che descrivono i vermi" (Gorizia), "Pero la festa piu grande ci sara a NIDA" (Audrey), "Salve, sono traduttore professionale. Vorrei ricevere dettagli in piu' sul proposito". (Libella)

Tra gli errori, dovuti questa volta a costrutti lessicali tipici dei lituani, vi sono quelli dettati dalla traduzione letterale di tali costrutti stessi. Es.:

"Sono uscito a scuola". Lit.: išėjau į mokyklą

"Ho bevuto una medicina". Lit.: išgeriau vaistą

"Ho viaggiato a Italia". Lit. Keliavau į Italią

E questo è quanto (ridotto all'osso). Spero di averti fornito almeno qualche spunto utile.

Ciao!


#6 Lyuka

    ItaLietuver

  • Lombardia
  • 2.032 Pranešimai
  • City:Milano
  • Province:Milano (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 18 sausio 2008 - 10:39

Rodyti pranešimąfabricijus, Jan 18 2008, 04:36, pasakė:

quote]Vorrei sapere le difficoltà che incontra un lituano nell’apprendere l’italiano.

Dunque, si tratta di un tema molto articolato, di cui si sta occupando, per altro, un giovane insegnante dell'Istituto Italiano di Cultura di Vilnius.

In ogni caso, riassumendo al massimo argomenti che andrebbero discussi in maniera più analitica, si può dire che:

- per quanto riguarda la fonetica, i parlanti del lituano non incontrano, a mio giudizio, grandi difficoltà. La fonologia della nostra lingua ha infatti un vocalismo meno complicato rispetto a quello degli idiomi baltici. E il consonantismo italiano non presenta grossi ostacoli per la pronuncia del madrelingua lituano. Per la grafematica (ovvero per "l'ortografia", come ci insegnavano a scuola, anche se non si tratta proprio della stessa cosa) bisognerebbe fare un discorso a parte. In ogni caso, vi sono alcuni tratti distintivi che permettono di accomunare errori e pronunce tipici del lituanofono (come la "l" palatale nel lituano "Laura", trasposta nella pronuncia italiana).

- nella morfologia, sono tipici del lituano tutti gli errori che fa solitamente il parlante nativo di una lingua fortemente flessiva, quando comunica in una lingua come l'italiano, che in linguistica si dice sintetica. In altri termini, un po' meno astrusi, l'italiano, che è una lingua sintetica poichè si serve di diversi elementi grammaticali, estranei alla strutura linguistica lituana, quali articoli, preposizioni e preposizioni articolate, per esprimere determinate funzioni logiche, crea diversi problemi a chi è abituato a comunicare "fondendo" la funzione logica espressa da tali elementi in un'unica parola (es.: dell'amico = draugo. Noi usiamo due parole, quando il lituano ne usa una sola). Per cui sentirai talora il lituano dire per errore "il libro di mia amica" o "gli occhiali della mia sorella".

- per quanto concerne l'apprendimento della nostra sintassi forse si potrebbe riempire un tomo. Pur classificato come lingua SVO (soggetto-verbo-oggetto. In questo simile all'italiano), infatti, il lituano ha alcune strutture sintattiche totalmente estranee alla lingua italiana. Il sistema delle forme nominali del verbo, poi, è articolatissimo. Vi sono molti tipi di participi, di gerundi e costrutti sintattici (come il dativo assoluto) alieni al resto della maggior parte degli idiomi europei moderni più parlati. E questo condiziona in maniera davvero molto varia la lingua italiana dei Lituani. Vedi, ad es. (cito dal forum): "Quando ho letto i commenti sotto-sembrava che descrivono i vermi" (Gorizia), "Pero la festa piu grande ci sara a NIDA" (Audrey), "Salve, sono traduttore professionale. Vorrei ricevere dettagli in piu' sul proposito". (Libella)

Tra gli errori, dovuti questa volta a costrutti lessicali tipici dei lituani, vi sono quelli dettati dalla traduzione letterale di tali costrutti stessi. Es.:

"Sono uscito a scuola". Lit.: išėjau į mokyklą

"Ho bevuto una medicina". Lit.: išgeriau vaistą

"Ho viaggiato a Italia". Lit. Keliavau į Italią

E questo è quanto (ridotto all'osso). Spero di averti fornito almeno qualche spunto utile.

Ciao!

Interessantissimo conoscere le difficoltà di chi cerca di imparare una lingua e analizzarle in modo così scientifico.
Però mi chiedo che difficoltà incontrano quei nostri connazionali che dicono...."gioca a papà", "mangia a papà" etc...sono lituani e non lo sapevamo??? :huh:
De


#7 man67

    Expert

  • Lombardia
  • 997 Pranešimai
  • City:Mantova
  • Province:Mantova (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 18 sausio 2008 - 13:57

Rodyti pranešimąfabricijus, Jan 18 2008, 01:36, pasakė:

E questo è quanto (ridotto all'osso). Spero di averti fornito almeno qualche spunto utile.

Ciao!


Aggiungo che alla tua esposizione, in cui mi riconosco, assimilare ai nativi lituani anche i figli bilingui.


#8 manu69

    ItaLietuver

  • Toscana
  • 2.909 Pranešimai
  • City:Sud Toscana
  • Province:Grosseto (Toscana)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 18 sausio 2008 - 23:46

Preziosi i tuoi chiarimenti, Fabricijus.

Analizzando la persona e non la lingua, ho notato che c'è differenza da soggetto e soggetto nell'apprendimento. (Non è mia scoperta, questa).

Dico questo perchè, confronto me con mia moglie.
Io ho visione schematica della lingua, analizzo soggetto, oggetto, verbo, complemento, anche in lituano.Però imparo con molta difficoltà.
Mia moglie non capisce assolutamente la grammatica, ha imparato "sul campo", dopo tre anni di Italia perlava ottimamente, :laugh: adesso se non dice che è straniera, certi non se ne accorgono nemmeno...
...e parla russo senza accento baltico. ( me l'ha confermato un'amica russa :laugh: )

.......Vilniaus Miesto Savivaldybe...

Mi terrorizzava questa scritta sul palazzo del comune, in Gedimino prospektas...

...era tutto alla rovescia !!! : Vilnius di - Città di - Comune. :huh:


#9 gtheprog

    Rookie

  • Lombardia
  • 77 Pranešimai
  • City:Pavia
  • Province:Pavia (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 19 sausio 2008 - 11:24

Ragazzi siete davvero fantastici!

La gentilezza si spreca..... :laugh:

Vi prego di continuare a mandarmi i vostri suggerimenti che sono UTILISSIMI!

Iki

Gabry

P.s Mi sono reso conto che avrei dovuto "postare" il topic su Lingua Italiana ( scusami Ice!! :huh: )


#10 manu69

    ItaLietuver

  • Toscana
  • 2.909 Pranešimai
  • City:Sud Toscana
  • Province:Grosseto (Toscana)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 19 sausio 2008 - 15:51

.......... parla ottimamente, ma ha ancora difficoltà con "GL" , dicendo : "LIELO dico".
Da poco tempo sa dire QUA e non KVA <_<

Rodyti pranešimąmanu69, Jan 19 2008, 13:44, pasakė:

.......... parla ottimamente, ma ha ancora difficoltà con "GL" , dicendo : "LIELO dico".
Da poco tempo sa dire QUA e non KVA :D

Interessante è analizzare i bambini mezzosangue:

-Io ne moko andare in bici, allora non ando !
-As noriu il tappo di babbo vinas !
-Balta gallo canta presto kada miego !

................... :laugh:


#11 MAX_VENDITTI

    Amateur

  • Lazio
  • 431 Pranešimai
  • City:Roma
  • Province:Roma (Lazio)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 04 vasario 2008 - 16:34

Rodyti pranešimąfabricijus, Jan 17 2008, 18:36, pasakė:

Dunque, si tratta di un tema molto articolato, di cui si sta occupando, per altro, un giovane insegnante dell'Istituto Italiano di Cultura di Vilnius.

In ogni caso, riassumendo al massimo argomenti che andrebbero discussi in maniera più analitica, si può dire che:

- per quanto riguarda la fonetica, i parlanti del lituano non incontrano, a mio giudizio, grandi difficoltà. La fonologia della nostra lingua ha infatti un vocalismo meno complicato rispetto a quello degli idiomi baltici. E il consonantismo italiano non presenta grossi ostacoli per la pronuncia del madrelingua lituano. Per la grafematica (ovvero per "l'ortografia", come ci insegnavano a scuola, anche se non si tratta proprio della stessa cosa) bisognerebbe fare un discorso a parte. In ogni caso, vi sono alcuni tratti distintivi che permettono di accomunare errori e pronunce tipici del lituanofono (come la "l" palatale nel lituano "Laura", trasposta nella pronuncia italiana).

- nella morfologia, sono tipici del lituano tutti gli errori che fa solitamente il parlante nativo di una lingua fortemente flessiva, quando comunica in una lingua come l'italiano, che in linguistica si dice sintetica. In altri termini, un po' meno astrusi, l'italiano, che è una lingua sintetica poichè si serve di diversi elementi grammaticali, estranei alla strutura linguistica lituana, quali articoli, preposizioni e preposizioni articolate, per esprimere determinate funzioni logiche, crea diversi problemi a chi è abituato a comunicare "fondendo" la funzione logica espressa da tali elementi in un'unica parola (es.: dell'amico = draugo. Noi usiamo due parole, quando il lituano ne usa una sola). Per cui sentirai talora il lituano dire per errore "il libro di mia amica" o "gli occhiali della mia sorella".

- per quanto concerne l'apprendimento della nostra sintassi forse si potrebbe riempire un tomo. Pur classificato come lingua SVO (soggetto-verbo-oggetto. In questo simile all'italiano), infatti, il lituano ha alcune strutture sintattiche totalmente estranee alla lingua italiana. Il sistema delle forme nominali del verbo, poi, è articolatissimo. Vi sono molti tipi di participi, di gerundi e costrutti sintattici (come il dativo assoluto) alieni al resto della maggior parte degli idiomi europei moderni più parlati. E questo condiziona in maniera davvero molto varia la lingua italiana dei Lituani. Vedi, ad es. (cito dal forum): "Quando ho letto i commenti sotto-sembrava che descrivono i vermi" (Gorizia), "Pero la festa piu grande ci sara a NIDA" (Audrey), "Salve, sono traduttore professionale. Vorrei ricevere dettagli in piu' sul proposito". (Libella)

Tra gli errori, dovuti questa volta a costrutti lessicali tipici dei lituani, vi sono quelli dettati dalla traduzione letterale di tali costrutti stessi. Es.:

"Sono uscito a scuola". Lit.: išėjau į mokyklą

"Ho bevuto una medicina". Lit.: išgeriau vaistą

"Ho viaggiato a Italia". Lit. Keliavau į Italią

E questo è quanto (ridotto all'osso). Spero di averti fornito almeno qualche spunto utile.

Ciao!


Ciao Fabri, bentrovato

Sempre in riferimento a quanto scrivi, ed al post in generale, mi sono trovato spesso a correggere moglie (all'inizio della nostra esperienza comune ) sugli articoli.
Infatti spesso anteponeva articoli femminili a parole per noi maschili.
Per esempio invece che dire "il Sole" diceva "la Sole"....

Credo che anche questo fatto, cioè che molte parole per noi "maschili", risultino essere femminili (ed al contrario parole per noi femminili risultino essere maschili per i lituani) risulti poi determinante nei tempi di apprendimento della lingua.

un saluto

max


#12 gorizia

    Amateur

  • Inactive
  • AkisAkisAkis
  • 160 Pranešimai
  • City:Gorizia
  • Province:Gorizia (Friuli-Venezia Giulia)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 08 vasario 2008 - 12:36

Gli articcoli e le doppie per me e' una tragedia.Non credo piu' che potessi imparargli.Che tristezza.


#13 manu69

    ItaLietuver

  • Toscana
  • 2.909 Pranešimai
  • City:Sud Toscana
  • Province:Grosseto (Toscana)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 08 vasario 2008 - 15:36

Rodyti pranešimągorizia, Feb 8 2008, 10:36, pasakė:

Gli articcoli e le doppie per me e' una tragedia.Non credo piu' che potessi imparargli.Che tristezza.


Gli artiCColi ??? Ah, artigli simili a zoccoli... :whistle:

...magari io parlassi lituano come tu italiano... :D .... un saluto. Manu.


#14 mmelo

    Newbie

  • Puglia
  • 29 Pranešimai
  • City:Otranto
  • Province:Lecce (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 26 vasario 2008 - 14:02

cao,
vivo a panevezys da settembre e ho iniziato a faere lezioni di italiano in una biblioteca pubblica e ora ho iniziato anche in una scuola privata.devo dire che qui le persone sono molto curiose di apprendere l`italiano
e ho constatato che l`apprendimento necessariamente varia da persona a persona ma gli errori piu` frequenti (saro` ripetitivo?) sono gli articoli,le doppie,le preposizioni ed il riconoscimento del genere.

penso che i lituani siano molto flessibili nell`apprendimento di nuove lingue anche perche` coscienti che la loro e` abbastanza complicata ma per quanto riguarda l`italiano, da quanto vedo, hanno molte difficolta` nel parlarlo.

un saluto

maurizio


#15 manu69

    ItaLietuver

  • Toscana
  • 2.909 Pranešimai
  • City:Sud Toscana
  • Province:Grosseto (Toscana)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 27 vasario 2008 - 01:49

Rodyti pranešimąmmelo, Feb 26 2008, 12:02, pasakė:

cao,
vivo a panevezys da settembre e ho iniziato a faere lezioni di italiano in una biblioteca pubblica e ora ho iniziato anche in una scuola privata.devo dire che qui le persone sono molto curiose di apprendere l`italiano
e ho constatato che l`apprendimento necessariamente varia da persona a persona ma gli errori piu` frequenti (saro` ripetitivo?) sono gli articoli,le doppie,le preposizioni ed il riconoscimento del genere.

penso che i lituani siano molto flessibili nell`apprendimento di nuove lingue anche perche` coscienti che la loro e` abbastanza complicata ma per quanto riguarda l`italiano, da quanto vedo, hanno molte difficolta` nel parlarlo.

un saluto

maurizio

Allora parli anche lituano ?!?

Dici bene, e voglio aggiungere anche il fatto che fin da piccoli hanno assaggiato lingue straniere, elasticizzando la mente; tu pensa che io mi sono diplomato al liceo artistico in cui non c'era la lingua straniera !!! Facevamo i gemellaggi con scuole francesi, olandesi, ceke, spagnole, beh, certe figuracce !!! :)

Addirittura credo che noi toscani siamo meno fluenti nel parlare italiano, perchè non avendo un dialetto, non ci alleniamo da piccoli a parlare correttamente.


#16 Ingrida111

    Rookie

  • Veneto
  • 59 Pranešimai
  • City:Vicenza
  • Province:Vicenza (Veneto)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 21 gegužės 2008 - 12:29

Rodyti pranešimąmanu69, Jan 19 2008, 06:51, pasakė:

.......... parla ottimamente, ma ha ancora difficoltà con "GL" , dicendo : "LIELO dico".
Da poco tempo sa dire QUA e non KVA :)
Interessante è analizzare i bambini mezzosangue:

-Io ne moko andare in bici, allora non ando !
-As noriu il tappo di babbo vinas !
-Balta gallo canta presto kada miego !

................... :)


opure, come capina ogni tanto al mio figlio di 4a... martelius... zuccherius...