Warning: Illegal string offset 'html' in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php on line 926

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 114

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 127

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 136

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 137

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 141
Crisi Economica In Lituania - ItaLietuva Forum - Puslapis 2

Peršokti prie turinio


Crisi Economica In Lituania


55 atsakymai šioje temoje

#21 man67

    Expert

  • Lombardia
  • 997 Pranešimai
  • City:Mantova
  • Province:Mantova (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 09 kovo 2009 - 10:33

Rodyti pranešimąAnonimoToscoElvetico, Mar 8 2009, 22:32, pasakė:

2. "radere al suolo il parlamento" + "terzomondo, indegno": se c'è qualcosa di indegno è stata la gazzarra organizzata dal "popolino". nessun dubbio che la situazione sia oggi difficile, ma...


Cambiare le tasse con valenza retroattiva questo e' indegno e da terzo mondo, cambiare da oggi in avanti e' una scelta opinabile ma lecita.

Il parlamento e' talmente brutto che raderlo al suolo sarebbe anche una vendetta architettonica :laugh:


#22 manu69

    ItaLietuver

  • Toscana
  • 2.909 Pranešimai
  • City:Sud Toscana
  • Province:Grosseto (Toscana)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 09 kovo 2009 - 19:15

Rodyti pranešimąAnonimoToscoElvetico, Mar 8 2009, 22:32, pasakė:

........ se c'è qualcosa di indegno è stata la gazzarra organizzata dal "popolino".

Voglio puntualizzare che per "popolino" mi riferivo alla sorpresa che la gente ha mostrato verso la crisi. E parlo di Italia, non mi riferivo alle proteste lituane.


#23 Reinekis

    Minties galiūnas demokratijos tėvas žmogus artimas imperatoriui

  • Kauno
  • 1.709 Pranešimai
  • City:Kaunas
  • Province:Kauno m. (Kauno)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 09 kovo 2009 - 20:29

Rodyti pranešimąAnonimoToscoElvetico, Mar 8 2009, 23:32, pasakė:

Salve ragazzi/e, ma che raccontate?
1. non c'è stato nessun aumento delle tasse dal 20% al 50%
2. "radere al suolo il parlamento" + "terzomondo, indegno": se c'è qualcosa di indegno è stata la gazzarra organizzata dal "popolino". nessun dubbio che la situazione sia oggi difficile, ma...
3. ...non è certo colpa di Kubilius & TS, che sono stati otto anni all'opposizione e sono da poco in carica, se la situazione è oggi così. Chi merita le uova -semmai- è chi in questi anni non ha preparato il paese alla crisi. Non dico che sia tutta colpa loro, ma un esempio su tutti: la questione energetica. E mi riferisco sia alla questione dell'Ignalina, sia alla mancata diversificazione delle fonti di approvvigionamento (che lascia il paese alla mercè del monopolista russo) sia al fatto che, sia a causa di leggi che di mancati controlli su chi esercita posizioni di monopolio, oggi i lituani pagano delle bollette che dire salate è un eufemismo.
Comunque ben ritrovati.


1. E stato aumento delle tasse, ma dopo eventi accanto parlamento kubilas e ammesso che la sistema di tasse e stata preparata in un notte e che ci sono dei sbagli e che il governo rivedera le tasse.

2. E indegno quando governo pensa che la gazzarra e stata organizzata da servizi segreti di altri paesi. Loro sono fuori della realta :laugh: Sono cosi abituati di rubare e vivere senza responsibilita che proprio non credono che la gente puo protestare . No no. Non rubano, saccheggiano.

3. Il popollo si prepara per la crisi stesso. Oggi pagi 45 litas e vai in Polania fare la spesa. Tanti comprono benzina e diesel dalla Polonia. Il governo e" Mazeikiu nafta" gia piangono ma le tasse non cadono e profit margin delle stazioni di gas rimangono piu grande tra altri paesi baltici e Polonia.

Questa e Lituania - il paese con corruzione di Nigeria, dove parole "otkatas" e uficiale e normale, dove govenro ruba, popollo crea scherzi su questo e poi tutti insieme con governo ridiamo di questo.


#24 AnonimoToscoElvetico

    Rookie

  • Members
  • AkisAkis
  • 53 Pranešimai
  • City:Neuchatel
  • Province:-- OTHER --
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 10 kovo 2009 - 00:11

Rodyti pranešimąman67, Mar 9 2009, 01:33, pasakė:

Cambiare le tasse con valenza retroattiva questo e' indegno e da terzo mondo
Concordo che la retroattività delle norme fiscali non sia una buona cosa, ma non è roba inaudita: era la norma in Italia fino a non molti anni fa, e ho letto che pure lo stato di New York quest'anno ha fatto lo stesso.
Qui stiamo parlando di una serie di norme decise abbastanza alla svelta da un governo appena entrato in carica davanti a una situazione difficile.
Non credo comunque che la gente in piazza fosse arrabbiata a causa della retroattività delle norme.

Rodyti pranešimąmanu69, Mar 9 2009, 10:15, pasakė:

Voglio puntualizzare che per "popolino" mi riferivo alla sorpresa che la gente ha mostrato verso la crisi. E parlo di Italia, non mi riferivo alle proteste lituane.
Ok

Rodyti pranešimąReinekis, Mar 9 2009, 11:29, pasakė:

1. E stato aumento delle tasse,
Sì, ma dilla tutta: parlare di "aumento delle tasse dal 20% al 50% per i liberi professionisti e le piccole imprese" (come ho letto in questo thread) è una cosa, dire che che sugli "autorines sutartys" (il corrispettivo delle nostre collaborazioni occasionali) si deve pagare quello che i dipendenti normali pagano è un'altra.
Io non dico che sia una decisione giusta o opportuna. dico che:
1. la realtà è un'altra
2. il provvedimento è opinabile, ma non scandaloso

Citata

ma dopo eventi accanto parlamento kubilas e ammesso che la sistema di tasse e stata preparata in un notte e che ci sono dei sbagli e che il governo rivedera le tasse.
appunto: tutto è opinabile, ma non scandaloso; e se un governo è disposto al dialogo, è un titolo di merito.

Citata

2. E indegno quando governo pensa che la gazzarra e stata organizzata da servizi segreti di altri paesi. Loro sono fuori della realta :laugh:
Saranno fuori dalla realtà, ma non sono cretini: Kubilius ha appena vinto le elezioni, fa il primo provvedimento importante, e trova subito i disordini di piazza. Un nostro vecchio politico diceva che 'a pensare male si commette peccato, ma spesso ci si indovina'. Tu lo sai meglio di me: avete destituito un presidente spinti dal forte sospetto che fosse finanziato dalla Russia...

Citata

Sono cosi abituati di rubare e vivere senza responsibilita che proprio non credono che la gente puo protestare . No no. Non rubano, saccheggiano.
Dimmi una cosa: che senso ha mandare la TS al governo, per poi protestare in piazza subito dopo?

Citata

3. Il popollo si prepara per la crisi stesso. Oggi pagi 45 litas e vai in Polania fare la spesa.
E' colpa di Kubilius se lo Zloty ha perso il 30% sull'euro?

Citata

Tanti comprono benzina e diesel dalla Polonia. Il governo e" Mazeikiu nafta" gia piangono ma le tasse non cadono e profit margin delle stazioni di gas rimangono piu grande tra altri paesi baltici e Polonia.
L'aumento dell'accisa sulla benzina è una decisione discutibile, ma non scandalosa.


#25 man67

    Expert

  • Lombardia
  • 997 Pranešimai
  • City:Mantova
  • Province:Mantova (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 10 kovo 2009 - 11:12

Rodyti pranešimąAnonimoToscoElvetico, Mar 9 2009, 22:11, pasakė:

Concordo che la retroattività delle norme fiscali non sia una buona cosa, ma non è roba inaudita: era la norma in Italia fino a non molti anni fa, e ho letto che pure lo stato di New York quest'anno ha fatto lo stesso.

L'aumento dell'accisa sulla benzina è una decisione discutibile, ma non scandalosa.


Pragmaticamente penso che sarebbe stato meglio fare arrabbiare il popolo che tradire gli imprenditori lituani e soprattutto gli investitori stranieri, quest'ultimi in 5 minuti ti spostano gli investimenti in altri paesi il popolo difficilmente sposta la casa. La Lituania penso abbia disperato bisogno di capitali, di aziende di tecologia.
Per le sue dimensione e per essere all'interno della UE la Lituania avrebbe potuto mirare a diventare la nuova Irlanda, certo avrebbe dovuto dare un immagine di serieta' scandinava e non di mafiosita' sovietica / inefficenza latina.

L'Italia non e' certo l'esempio che uno stato giovane dovrebbe seguire.

Le accise sulla benzina/alcol/sigarette sono le tasse migliori.


#26 manu69

    ItaLietuver

  • Toscana
  • 2.909 Pranešimai
  • City:Sud Toscana
  • Province:Grosseto (Toscana)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 11 kovo 2009 - 00:50

Rodyti pranešimąman67, Mar 10 2009, 09:12, pasakė:

Le accise sulla benzina/alcol/sigarette sono le tasse migliori.

... e portano alla moderazione :laugh:


#27 AnonimoToscoElvetico

    Rookie

  • Members
  • AkisAkis
  • 53 Pranešimai
  • City:Neuchatel
  • Province:-- OTHER --
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 11 kovo 2009 - 17:26

Rodyti pranešimąman67, Mar 10 2009, 02:12, pasakė:

Pragmaticamente penso che sarebbe stato meglio fare arrabbiare il popolo che tradire gli imprenditori lituani e soprattutto gli investitori stranieri, quest'ultimi in 5 minuti ti spostano gli investimenti in altri paesi il popolo difficilmente sposta la casa. La Lituania penso abbia disperato bisogno di capitali, di aziende di tecologia.
Per le sue dimensione e per essere all'interno della UE la Lituania avrebbe potuto mirare a diventare la nuova Irlanda, certo avrebbe dovuto dare un immagine di serieta' scandinava e non di mafiosita' sovietica / inefficenza latina.

L'Italia non e' certo l'esempio che uno stato giovane dovrebbe seguire.

Le accise sulla benzina/alcol/sigarette sono le tasse migliori.
Chiariamo una cosa. Stiamo parlando di:
- un aumento dell'imposta sugli utili societari dal 15% al 20%, e non di:
- un aumento delle imposte sulle piccole imprese dal 20% al 50%, che non esiste
Sono d'accordo che se si vuole attrarre investimenti stranieri, questi devono essere premiati con una bassa imposizione, ma occorre realisticamente considerare che:
- negli anni scorsi la Lituania non era riuscita ad attrarre granché
- non è questo il momento in cui un paese può aspettarsi grandi investimenti
- la recessione e il conseguente crollo delle entrate è un'emergenza ben più pressante del pensare al futuro: il governo, più che essere lungimirante, doveva pensare a come sbarcare il lunario
- la Lituania, per scelta unanime, non può svalutare la moneta.
Tu "pragmaticamente" dici che sarebbe stato "meglio fare arrabbiare il popolo che tradire gli imprenditori".
Ti rispondo che "empiricamente" (per modo di dire) in piazza c'era il "popolo" e non gli imprenditori.
Mantenere gli obiettivi e non toccare l'imposta al 15% avrebbe significato alzare altre tasse: accise, IVA, IRPEF, bollo auto, ICI... Non so come l'avrebbe presa la gente.


#28 illy

    Amateur

  • Lombardia
  • 422 Pranešimai
  • City:Vilnius - Mantova
  • Province:Mantova (Lombardia)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 12 kovo 2009 - 12:35

Rodyti pranešimąAnonimoToscoElvetico, Mar 11 2009, 08:26, pasakė:

Tu "pragmaticamente" dici che sarebbe stato "meglio fare arrabbiare il popolo che tradire gli imprenditori".
Ti rispondo che "empiricamente" (per modo di dire) in piazza c'era il "popolo" e non gli imprenditori.
Mantenere gli obiettivi e non toccare l'imposta al 15% avrebbe significato alzare altre tasse: accise, IVA, IRPEF, bollo auto, ICI... Non so come l'avrebbe presa la gente.


I piccoli imprenditori volevano fare una protesta nella stessa piazza dove sono successi i tafferugli, ma non hanno avuto il permesso. Negare :evil: il diritto esprimere l'insodisfazione sulle scelte che fa il governo assomiglia di più al pugno di ferro di Russia. :evil:

IVA (PVM)- l'anno aumentata di un per cento (adesso è 19%), ed i lituani stanno già pagando di più il carello della spesa. :evil:
Bollo auto - sei sicuro che ci sia? :evil:
ICI (Nekilnojamo turto mokestis) - per adesso la pagano in gran parte solo le persone giuridiche ( e poche persone fisiche che nelle loro abitazioni svolgono attività commerciali ), però vedrai che a breve la nuova presidentessa Grybauskaite ( ormai danno per scontato la sua vincita) applicherà immediatamente questa tassa alle fasce fin'ora non toccate - staremmo a vedere di quanta contentezza esploderà il popolo. <_<


#29 AnonimoToscoElvetico

    Rookie

  • Members
  • AkisAkis
  • 53 Pranešimai
  • City:Neuchatel
  • Province:-- OTHER --
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 12 kovo 2009 - 14:07

Rodyti pranešimąilly, Mar 12 2009, 03:35, pasakė:

I piccoli imprenditori volevano fare una protesta nella stessa piazza dove sono successi i tafferugli, ma non hanno avuto il permesso. Negare :whistle: il diritto esprimere l'insodisfazione sulle scelte che fa il governo assomiglia di più al pugno di ferro di Russia. :evil:
Mutatis mutandis anche il divieto della città di Ginevra ad autorizzare la manifestazione dei "Black Block" in occasione del World Economic Forum di Davos ha ricevuto critiche simili.
Ora, che il governo lituano temesse il ripetersi di ciò che era avvenuto a Riga, non credo fosse un pretesto in stile Putin.
Oltre a ciò, accusare di affinità ai metodi russi quelli che hanno mandato all'opposizione il partito dell'ex comunista Brazauskas, quello dell'ex cittadino russo Uspaskich e quello dell'ex presidente amico di Yuri Borisov, e che -ricordiamolo- sono il partito di Landsbergis, mi pare ingeneroso.

Citata

IVA (PVM)- l'anno aumentata di un per cento (adesso è 19%), ed i lituani stanno già pagando di più il carello della spesa. :evil:
Bollo auto - sei sicuro che ci sia? :evil:
L'introduzione del bollo auto era una delle proposte.
Ciò che avevo scritto era che:
1. se il governo si propone l'obiettivo di tenere i conti pubblici il più possibile in equilibrio
2. se la svalutazione del Litas non viene presa in considerazione
3. se l'obiettivo di medio periodo è l'ingresso nell'Euro
4. se le entrate fiscali stanno diminuendo, ed è chiaro che diminuiranno nel 2009
5. se il governo si propone di continuare a pagare gli stipendi dei dipendenti pubblici
la strada è un insieme obbligato di tagli alla spesa pubblica e di aumenti di tasse.
Considerato che la spesa pubblica è già relativamente bassa in Lituania, temo che le opzioni che Kubilius aveva in mano fossero poche. Di qui la mia considerazione: non vuoi l'aumento dell'imposta sui benefici delle società dal 15% al 20%? OK, ma allora occorrerà aumentare qualcos'altro...

Citata

ICI (Nekilnojamo turto mokestis) - per adesso la pagano in gran parte solo le persone giuridiche ( e poche persone fisiche che nelle loro abitazioni svolgono attività commerciali ), però vedrai che a breve la nuova presidentessa Grybauskaite ( ormai danno per scontato la sua vincita) applicherà immediatamente questa tassa alle fasce fin'ora non toccate - staremmo a vedere di quanta contentezza esploderà il popolo. <_<
Nessuno obbliga i Lituani a eleggere la Grybauskaite. Però, se la eleggerete perché la stimate, e perché magari pensate che sia una persona più seria dell'Uspaskich di turno, non capisco perché dobbiate poi lamentarvi se non darà cetrioli gratis a tutti... :evil:


#30 illy

    Amateur

  • Lombardia
  • 422 Pranešimai
  • City:Vilnius - Mantova
  • Province:Mantova (Lombardia)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 12 kovo 2009 - 17:22

Purtroppo non so il francese, ma su cosa siano i black block :evil: mi sono fatta un idea dopo l'incontro di G8 qualche anno fa a Genova. Il paragone che hai fatto quindi mi sembra del tutto inadeguato in questo caso.

"Il governo lituano ha avuto paura" - certo, cosi ha messo a tacere. Anche se poi dopo come ben sai qualche aggiustatita alle tasse applicate ai piccoli imprenditori l'ha fatta.
In Russia purtroppo succede ben peggio. Oltre la libertà della stampa minacciata, adesso Medvedev e Putin per paura di manifestazioni del popolo malcontento, stanno aumentando le assunzioni di poliziotti e (udite, udite ) hanno permesso di sparare <_< alla folla se lo ritengono giusto. :evil:

Ce l'hai tanto con l'oposizione? Uspaskich e Paksas, anche secondo me, ormai da tempo dovevano scomparire con la coda tra le zampe, invece sono lì come se niente fosse. Con che coraggio mi chiedo ?
Brazauskas ti ricordo invece è stato il presidente della Lituania. Sarà anche un ex-comunista, ma sempre meno comunista dei membri del PCI. Guardati questo meraviglioso sito con "la bandiera rossa" sottofondo.
http://www.pciml.org/ Che orrore! :evil:

Bollo auto. Per me lo dovevano applicare a tutti, e non solo alle auto aziendali come volevano farlo. Comunque credo che questa cosa ridiscuteranno ulteriormente nel futuro.
http://www.infomazeikiai.lt/index.php/maze...obiliams-nebus-

Per quanto riguarda la Grybauskaite ( io scherzosamente la chiamo funghetta. "Grybas" in lituano vuol dire appunto fungo) hai ragione tu, nessuno ci obbliga eleggerla, non lo so nemmeno io se la voterò. Però in questo tempo di crisi, come dicono gli esperti e studiosi, ci vuole uno che se ne intende in economia. E poi lei che ha lavorato e tuttora lavora nel Parlamento Europeo e di conseguenza conosce le tasse degli altri paesi europei applicherà cio che fin'ora non è stato applicato. C'e' chi la paragona a Obama :evil: - mi fa sorridere questa cosa. Sarà il prossimo salvatore della Terra Lituana? Mah...


#31 AnonimoToscoElvetico

    Rookie

  • Members
  • AkisAkis
  • 53 Pranešimai
  • City:Neuchatel
  • Province:-- OTHER --
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 12 kovo 2009 - 23:15

Rodyti pranešimąilly, Mar 12 2009, 08:22, pasakė:

Purtroppo non so il francese, ma su cosa siano i black block <_< mi sono fatta un idea dopo l'incontro di G8 qualche anno fa a Genova. Il paragone che hai fatto quindi mi sembra del tutto inadeguato in questo caso.
Io non ho paragonato i manifestanti di Vilnius ai Black Block di Ginevra. Ho detto che in entrambi i casi chi aveva vietato la manifestazione è stato paragonato a Putin o alla Russia.
Tu dici che il governo lituano non aveva gli stessi buoni motivi che il governo di Ginevra aveva, dato che i BB sono per definizione più pericolosi dei manifestanti lituani. OK, ma la manifestazione di Riga non era stata esattamente pacifica.

Citata

"Il governo lituano ha avuto paura" - certo, cosi ha messo a tacere.
Un momento: qui non stiamo parlando di un governo che ha perso il consenso del popolo dopo anni di cattiva gestione, e che cerca di rimandare il redde rationem. TS & co. hanno appena vinto le elezioni! Dire che sono delegittimati mi pare un ragionamento pericoloso.

Citata

Anche se poi dopo come ben sai qualche aggiustatita alle tasse applicate ai piccoli imprenditori l'ha fatta.
Mi dici quale?

Citata

Ce l'hai tanto con l'oposizione? Uspaskich e Paksas, anche secondo me, ormai da tempo dovevano scomparire con la coda tra le zampe, invece sono lì come se niente fosse. Con che coraggio mi chiedo ?
Brazauskas ti ricordo invece è stato il presidente della Lituania. Sarà anche un ex-comunista, ma sempre meno comunista dei membri del PCI.
Il punto non è se Brazauskas sia meno o più comunista di altri. Il punto è che accusare il partito di Vytautas Landsbergis di praticare metodi russi è il mondo alla rovescia.


#32 illy

    Amateur

  • Lombardia
  • 422 Pranešimai
  • City:Vilnius - Mantova
  • Province:Mantova (Lombardia)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 13 kovo 2009 - 13:23

Rodyti pranešimąAnonimoToscoElvetico, Mar 12 2009, 14:15, pasakė:

Mi dici quale?


Si tratta di tassa a SoDra ( assicurazione sociale).

Dal 1 gennaio di quest'anno questa tassa è salita fino a 28,5%. ( è da considerare però che negli anni precedenti a Sodra si è sempre pagato 180 Lt. mensili) e dunque dopo le minacce di proteste, il governo ha accettato di rivedere la legge. Dopo tante discussioni è stato imposto il cosidetto tetto da pagare, che non deve superare i 600Lt. al mese. Giungendo poi anche alla conclusione di adottare il periodo transitorio per poi gradualmente arrivare ai 28,5% nel 2011.

http://www.delfi.lt/...php?id=20607103 Qui trovi più spiegazioni.

Tutte le informazioni su quello che riguarda le tasse, le trovi sul sito http://www.vmi.lt/lt/
In inglese è piuttosto scarso, però in lituano è abbastanza esauriente e aggiornato ( anche se perfino loro sono andati in crisi :D a causa dei cambiamenti repentini )


#33 illy

    Amateur

  • Lombardia
  • 422 Pranešimai
  • City:Vilnius - Mantova
  • Province:Mantova (Lombardia)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 13 kovo 2009 - 14:04

Possiamo ridere, possiamo piangere, ma le prevvisioni per la Lituania sono queste:

A dicembre Kubilius diceva: " O litas ( devalutazione della moneta nazionale), o le riforme"

Gennaio - febbraio
non arrivano le prevviste entrate, il bilancio (come una calza bucherelata) traballa

Marzo - aprile
periodo pre-elettorale troppo importante per le forze politiche, quindi niente cambiamenti

Maggio - giugno
si prevvede un prestito dal Fondo monetario internazionale

Luglio
si passa al piano "B" di Kubilius:
IVA va aumentata al 22% e ICI ( NT mokestis) entrerà in vigore

Non è escluso che l'affermazione di Kubilius si possa trasformare in " Devalutazione di litas e le riforme assieme", ma in tal caso nessuno esce vivo dal parlamento :D .
Non ci resta che osservare la nostra sorella del Baltico, la Lettonia, in difficoltà più profonda, cosi sapremo cosa esatamente accadrà qui da noi.

p.s. avete visto recentemente le banche lituane ? sono diventate un deserto di Sahara, niente file agli sportelli, le filiali vuote e gli inservienti quasi annoiati.


#34 AnonimoToscoElvetico

    Rookie

  • Members
  • AkisAkis
  • 53 Pranešimai
  • City:Neuchatel
  • Province:-- OTHER --
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 14 kovo 2009 - 22:50

Rodyti pranešimąilly, Mar 13 2009, 04:23, pasakė:

Si tratta di tassa a SoDra ( assicurazione sociale).

Dal 1 gennaio di quest'anno questa tassa è salita fino a 28,5%. ( è da considerare però che negli anni precedenti a Sodra si è sempre pagato 180 Lt. mensili) e dunque dopo le minacce di proteste, il governo ha accettato di rivedere la legge. Dopo tante discussioni è stato imposto il cosidetto tetto da pagare, che non deve superare i 600Lt. al mese. Giungendo poi anche alla conclusione di adottare il periodo transitorio per poi gradualmente arrivare ai 28,5% nel 2011.
Può darsi che aumentare le contribuzioni obbligatorie possa avere un effetto dannoso sull'economia. ma non è una misura scandalosa in sé, specie se consideri quanto pagano i dipendenti: giusto per dare un'idea, un dipendente che guadagnasse al netto 1500 LTL circa verserebbe circa 700 LTL alla Sodra (ovviamente sono cifre molto approssimative).


#35 AnonimoToscoElvetico

    Rookie

  • Members
  • AkisAkis
  • 53 Pranešimai
  • City:Neuchatel
  • Province:-- OTHER --
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 15 kovo 2009 - 11:39

Rodyti pranešimąilly, Mar 13 2009, 05:04, pasakė:

Non è escluso che l'affermazione di Kubilius si possa trasformare in " Devalutazione di litas e le riforme assieme", ma in tal caso nessuno esce vivo dal parlamento :D .
Premesso che dipende da quali riforme vuole fare, anche la svalutazione del Litas non sarebbe una cosa scandalosa. Perché la gente dovrebbe arrabbiarsi?

Citata

Non ci resta che osservare la nostra sorella del Baltico, la Lettonia, in difficoltà più profonda, cosi sapremo cosa esatamente accadrà qui da noi.
Sono d'accordo: se anche la Lettonia dovesse svalutare, penso che la Lituania non avrebbe scelta.


#36 fabricijus

    Amateur

  • Kauno
  • 477 Pranešimai
  • City:Kaunas
  • Province:Kauno m. (Kauno)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 15 kovo 2009 - 18:11

Intervengo alla discussione allontanandomi dal tema prettamente economico, per riferire un episodio di vita quotidiana...

Venerdì sera sono stato al Maxima per fare la spesa. Naturalmente, nei miei sacchetti non mancano quasi mai un paio di ottime Švyturys, Tauras o Kalnapilis (le ultime due tra le mie preferite) ... Vado alla cassa, metto i prodotti sul rullo e la cassiera, in maniera stizzita, fa sparire le mie bottiglie con un gesto fulmineo... Poi mi guarda e dice: "sono passate le 10" (erano le 22.02! Ndr)... Il nuovo governo ha emanato infatti una legge per la quale, dal primo gennaio, è vietata la vendita di alcolici a partire dalle 22.00 in tutti i negozi di prodotti alimentari.

Si tenta così di frenare l'alcolismo e di risolvere i problemi sociali ad esso legati.
In realtà si tratta di una legge proibizionistica non solo insensata, dato che basta organizzarsi per tempo e acquistare alcol in anticipo, ma anche inutile e controproducente. Tutti sanno, infatti, che da quando è entrata in vigore questa legge è proliferato il mercato nero di tanti venditori abusivi e di moltissimi piccoli esercenti che, senza scrupoli, vendono comunque alcolici di ogni genere guadagnando sul sovraprezzo. Il rivenditore sotto casa mia (vivo in uno dei quartieri più malfamati di Kaunas, dove l'alcolismo è la norma) ha ristrutturato il suo negozio (che fino al dicembre scorso era brutto e cadente) grazie ai guadagni del mercato nero che ha messo su in poche settimane!

Ora, io mi chiedo, è mai possibile che, con la situazione che si ritrovano a fronteggiare, gli uomini di Kubilius e Valinskas non abbiano avuto nulla di meglio da fare che pensare alla lotta all'alcol con provvedimenti idioti di questo tipo?

Non sono poi d'accordo quando si sminuisce la rabbia di chi ha manifestato a Vilnius. Non si trattava di popolino, anche se c'erano delle teste calde che hanno causato danni e disordini. La vita in Lituania, dove il biglietto del microbus costa 80 centesimi di euro (praticamente quanto l'autobus in Italia), il riscaldamento di un monolacale 100 euro al mese, e fare la spesa costa quasi più che a Milano, sta diventando insostenibile. Quando Paleckis, del Fronto Partija, tra i fautori della manifestazione, ha chiesto di parlare con Valinskas o con un suo portavoce, i conservatori di Kubilius, con i suoi i sedicenti imprenditori, e gli uomini di spettacolo che siedono al Seimas, chiusi all'interno del parlamento, hanno mandato avanti la polizia, che ha sparato sulla folla con proiettili di gomma, assalendo anche i rappresentanti dei sindacati.
Stasera su LNK danno una trasmissione sulla situazione politica ed economica, quanto mai delicata, dal titolo "la quiete prima della tempesta" (http://www.lnk.lt/in...,id.29,item.788), con esplicito riferimento agli inevitabili disordini che in molti si aspettano nei mesi a venire, soprattutto se si andrà incontro alla svalutazione del litas.
Staremo a vedere. Per quanto mi riguarda, spero che Valinskas (ex conduttore di "Chi vuol essere milionario"), Kubilius e i loro amici se ne vadano a casa al più presto.


#37 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 16 kovo 2009 - 09:36

Rodyti pranešimąfabricijus, Mar 15 2009, 16:11, pasakė:

Venerdì sera sono stato al Maxima per fare la spesa. Naturalmente, nei miei sacchetti non mancano quasi mai un paio di ottime Švyturys, Tauras o Kalnapilis (le ultime due tra le mie preferite) ... Vado alla cassa, metto i prodotti sul rullo e la cassiera, in maniera stizzita, fa sparire le mie bottiglie con un gesto fulmineo... Poi mi guarda e dice: "sono passate le 10" (erano le 22.02! Ndr)... Il nuovo governo ha emanato infatti una legge per la quale, dal primo gennaio, è vietata la vendita di alcolici a partire dalle 22.00 in tutti i negozi di prodotti alimentari.

Si tenta così di frenare l'alcolismo e di risolvere i problemi sociali ad esso legati.
In realtà si tratta di una legge proibizionistica non solo insensata, dato che basta organizzarsi per tempo e acquistare alcol in anticipo, ma anche inutile e controproducente. Tutti sanno, infatti, che da quando è entrata in vigore questa legge è proliferato il mercato nero di tanti venditori abusivi e di moltissimi piccoli esercenti che, senza scrupoli, vendono comunque alcolici di ogni genere guadagnando sul sovraprezzo. Il rivenditore sotto casa mia (vivo in uno dei quartieri più malfamati di Kaunas, dove l'alcolismo è la norma) ha ristrutturato il suo negozio (che fino al dicembre scorso era brutto e cadente) grazie ai guadagni del mercato nero che ha messo su in poche settimane!


....certo che sono persone di grande acume <_< B) :D
...concordo...norma stupida e insensata!!!


#38 man67

    Expert

  • Lombardia
  • 997 Pranešimai
  • City:Mantova
  • Province:Mantova (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 16 kovo 2009 - 13:25

Rodyti pranešimąAnonimoToscoElvetico, Mar 15 2009, 09:39, pasakė:

Premesso che dipende da quali riforme vuole fare, anche la svalutazione del Litas non sarebbe una cosa scandalosa. Perché la gente dovrebbe arrabbiarsi?
Sono d'accordo: se anche la Lettonia dovesse svalutare, penso che la Lituania non avrebbe scelta.


Anch'io penso che la svalutazione arrivera' appena dopo le elezioni o appena dopo che l'avra' fatto la Lettonia.

La prima cosa a cui deve pensare un qualsivoglia governo e' quello di evitare il fallimento delle banche, se dovessero fallire Swedbank o SEB <_< aiutoooo non voglio immaginare le conseguenze.



Rodyti pranešimąfabricijus, Mar 15 2009, 16:11, pasakė:

Staremo a vedere. Per quanto mi riguarda, spero che Valinskas (ex conduttore di "Chi vuol essere milionario"), Kubilius e i loro amici se ne vadano a casa al più presto.


Io l'unico politico che ho ammirato e' Margharet Thacher, specialmente la pettinatura B)


#39 manu69

    ItaLietuver

  • Toscana
  • 2.909 Pranešimai
  • City:Sud Toscana
  • Province:Grosseto (Toscana)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 16 kovo 2009 - 15:36

Rodyti pranešimąman67, Mar 16 2009, 11:25, pasakė:

SEB <_<

Anche tu, lì ? B)


#40 Teo

    Expert

  • Vilniaus
  • 584 Pranešimai
  • City:Cormano/Vilnius
  • Province:Vilniaus m. (Vilniaus)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 16 kovo 2009 - 15:41

Rodyti pranešimąfabricijus, Mar 15 2009, 17:11, pasakė:

Intervengo alla discussione allontanandomi dal tema prettamente economico, per riferire un episodio di vita quotidiana...

Staremo a vedere. Per quanto mi riguarda, spero che Valinskas (ex conduttore di "Chi vuol essere milionario"), Kubilius e i loro amici se ne vadano a casa al più presto.

Fabrizio la norma di cui parli se non mi sbaglio c'è già da parecchio tempo, secondo me da prima che Kubilius e soci vincessero le elezioni, quindi pur essendo d'accordo sull'insensatezza della legge secondo me vanno incolpati gli incapaci che c'erano precedentemente al governo, che poi anche questi non mi sembrino granchè è un altro discorso, ma non incolpiamoli anche di cose x cui non c'entrano...