Warning: Illegal string offset 'html' in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php on line 926

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 114

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 127

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 136

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 137

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 141
Discriminazione Degli Omosessuali In Lituania - ItaLietuva Forum - Puslapis 3

Peršokti prie turinio


Discriminazione Degli Omosessuali In Lituania


81 atsakymai šioje temoje

#41 manu69

    ItaLietuver

  • Toscana
  • 2.909 Pranešimai
  • City:Sud Toscana
  • Province:Grosseto (Toscana)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 01 gruodžio 2010 - 05:54

Io credo che il giusto stia nella naturalità delle cose.

In natura l'uomo sta con la compagna, si accoppiano, procreano, e lui dà sostegno a lei fino ai 10-15 anni circa della prole, se poi, lui rimane di più, è meglio per mamma e figli ....

Se il padre se ne va troppo presto avremo figli alla continua ricerca della figura maschile, ovvero puttane e froci (scusate i termini diretti) ...

Se è la madre poco presente, i maschi saranno aggressivi con le donne.
Se la madre muore giovane i figli passeranno da una donna matura all'altra.

Non ho studiato psicologia, parlo per esperienza, conoscendo casi reali.

Io credo che per la stabilità dei figli serve un Padre deciso, sicuro, e una Madre dolce, amorevole, che poi, le sfumature siano più o meno marcate, va bene .....
Indispensabile: Amore e Rispetto tra i Genitori !

In natura, se due maschi si accoppiano ..... tanta felicità, ma niente figli. Ci sarà un motivo ?
Allora perchè forzare le cose ... ?! Conosco un tizio che ha tre cani ed una papera; questa è nata per ultima, è cresciuta con i cani; mangia Ciappi e rincorre i gatti !!! :blink:

In natura è anche presente l'adozione. Gran bella cosa. (con genitori normali)

Rodyti pranešimąman67, Nov 30 2010, 16:15, pasakė:

tranquillo una compagna fissa e scop... piace ancora a molti e le conseguenze ogni tanto sono una famiglia e figli naturali, a proposito CONGRATULAZIONI a qualcuno :whistle: :whistle:


Grazie. :)


#42 maggi

    Amateur

  • Marche
  • 411 Pranešimai
  • City:Ascoli Piceno
  • Province:Ascoli Piceno (Marche)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 01 gruodžio 2010 - 11:22

Rodyti pranešimąmanu69, Dec 1 2010, 03:54, pasakė:

Io credo che il giusto stia nella naturalità delle cose.

In natura l'uomo sta con la compagna, si accoppiano, procreano, e lui dà sostegno a lei fino ai 10-15 anni circa della prole, se poi, lui rimane di più, è meglio per mamma e figli ....

Se il padre se ne va troppo presto avremo figli alla continua ricerca della figura maschile, ovvero puttane e froci (scusate i termini diretti) ...

Se è la madre poco presente, i maschi saranno aggressivi con le donne.
Se la madre muore giovane i figli passeranno da una donna matura all'altra.

Non ho studiato psicologia, parlo per esperienza, conoscendo casi reali.

Io credo che per la stabilità dei figli serve un Padre deciso, sicuro, e una Madre dolce, amorevole, che poi, le sfumature siano più o meno marcate, va bene .....
Indispensabile: Amore e Rispetto tra i Genitori !

In natura, se due maschi si accoppiano ..... tanta felicità, ma niente figli. Ci sarà un motivo ?
Allora perchè forzare le cose ... ?! Conosco un tizio che ha tre cani ed una papera; questa è nata per ultima, è cresciuta con i cani; mangia Ciappi e rincorre i gatti !!! :woohoo:

In natura è anche presente l'adozione. Gran bella cosa. (con genitori normali)
Grazie. :whistle:



quoto :whistle: :) :blink:


La vita sta nel naturale corso degli eventi.

La nascita e la morte seguono un percorso naturale e l'adozione fa pienamente parte di questo processo.



#43 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 01 gruodžio 2010 - 11:27

Prima che intervenga Fabius :) ...

- quello che scrive manu69 è una descrizione-verità parziale....ovvero, è legata, secondo me, al sisterma "patriarcale" tipico delle culture occidentali.

- ci sono anche culture "matriarcali" dove il posizionamento dell'uomo all'interno della società è differente dal nostro....MA!!!! il riferimento di base è che il tutto si crea dall'uniome di un "maschio" e di una "femmina"!!!

Ora, perchè ci dobbiamo impegnare per andare contro una impostazione naturale delle cose? I gay pride li trovo offensivi sopratutto per gli omosessuali!!!Si umiliano e si ridicolizzano...e non mi venite a dire che lo fanno per catturare l'attenzione sui loro problemi!!!in occidente è cosa passata.

Bisogna invece supportare il concetto di famiglia occidentale in occidente...proprio per garantire una stabilità ai nostri figli! La chiesa entra in questo discorso relativamente.

@Italico: non voglio essere polemico, ma gli studi americani non li ho mai potuti digerire...specie in certi ambiti...gli americani dovrebbero nascondere la testa nel gabinetto....basti pensare a quanti psicofarmaci sono assunti dai bambini made in USA.

Il problema, secondo me è che si confonde un'evoluzione sociale in atto con una risultante, purtroppo evidente e cioè:

Anche in occidente ci stiamo orientando verso un sistema matriarcale e questo sta creando una fase di confusione in cui i figli non hanno molti riferimenti chiari, e la confusione genera "ibridi" come la papera che mangia il ciappi !!!

Credo che l'enorme numero di gay sia dovuto a questo e bisogna capire che loro non sono il futuro e bisogna farlo capire sopratutto a loro...ma una risultante che non garantendo prospettive di evoluzione deve essere semplicemente accettatata ma non supportata!!!

Quindi, la mia conclusione è che bisogna supportare l'idea di famiglia basata sulla coppia eterosessuale.

:whistle:


#44 Vasara

    ItaLietuver

  • Lazio
  • 1.810 Pranešimai
  • City:prov. Rieti
  • Province:Rieti (Lazio)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 01 gruodžio 2010 - 12:24

Rodyti pranešimąmaggi, Nov 30 2010, 19:32, pasakė:

L'inseminazione artificiale è una operazione medica di fecondazione tramite metodi non naturali.
Permettimi di dissentire, è solo il mio punto di vista.
L'inseminazione artificiale può anche essere "Eterologa" o extraconiugale (AID) se lo sperma appartiene ad un donatore (nei casi di sterilità maschile).
Non mi trovo affatto d'accordo quando si ricorre alle banche del seme, spesso si sono riscontrate patologie che hanno creato grossi problemi al figlio nato, io preferisco di gran lunga l'adozione.
E' solo una questione di etica personale.


Stai usando i termini medici senza capire bene i loro significati.Se per te la fecondazione assistita soltanto "l'inseminazione artificiale" e poi soltanto eterologa (tra l'altro vietatissima in Italia) non ho niente da discutere con te.
Anche partorire con il parto cesario, vaccinarsi, curarsi con antibiotici non sono metodi naturali, è contro "la natura", no?
Spero che i tuoi figli non avranno mai i problemi di fertilità.
Come donna incinta mi sono sentita profondamente offesa dalle tue parole.Voglio stare tranquilla, sono incinta, il 17 dicembre devo partorire con "un metodo/operazione non naturale" (cioè il cesario) perciò se hai ancora qualcosa da dire su questo argomento, mi puoi scrivere in privato.
P.S.Non ho fatto eterologa.


#45 italico

    Expert

  • Veneto
  • 708 Pranešimai
  • City:Mel (BL) e Panevezys
  • Province:Panevėžio m. (Panevėžio)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 01 gruodžio 2010 - 13:05

Rodyti pranešimąSigmundflower, Dec 1 2010, 09:27, pasakė:

Prima che intervenga Fabius :whistle: ...

Rodyti pranešimąSigmundflower, Dec 1 2010, 09:27, pasakė:

- quello che scrive manu69 è una descrizione-verità parziale....ovvero, è legata, secondo me, al sisterma "patriarcale" tipico delle culture occidentali.

beati voi ragazzi che avete la VERITA' in mano :)


Rodyti pranešimąSigmundflower, Dec 1 2010, 09:27, pasakė:

- ci sono anche culture "matriarcali" dove il posizionamento dell'uomo all'interno della società è differente dal nostro....MA!!!! il riferimento di base è che il tutto si crea dall'uniome di un "maschio" e di una "femmina"!!!

spiegami meglio questa affermazione.....è ironica?

Rodyti pranešimąSigmundflower, Dec 1 2010, 09:27, pasakė:

- Ora, perchè ci dobbiamo impegnare per andare contro una impostazione naturale delle cose? I gay pride li trovo offensivi sopratutto per gli omosessuali!!!Si umiliano e si ridicolizzano...e non mi venite a dire che lo fanno per catturare l'attenzione sui loro problemi!!!in occidente è cosa passata.

ne abbiamo già parlato io e te. il discorso "naturale" o meno è un concetto culturale, il nostro retaggio è prettamente cattolico anche se crediamo di no. Io accetto le tue opinioni ma non le condivido per niente, caro sigmund. Non vestirti a carnevale da donna per andare in piazza a fare stupidate, saresti ridicolizzato e umiliato...ah no scusa la massa lo accetta questo perchè è "NORMALE", il carnevale.

Rodyti pranešimąSigmundflower, Dec 1 2010, 09:27, pasakė:

- Bisogna invece supportare il concetto di famiglia occidentale in occidente...proprio per garantire una stabilità ai nostri figli! La chiesa entra in questo discorso relativamente.

la chiesa centra eccome!! ripeto, tu credi di essere mentalmente autonomo, ma l'influenza è grande! la stabilità a dei figli si garantisce con i valori e i valori li possono insegnare una persona da sola, sia essa uomo o donna, sia essa uomo e uomo oppure donna e donna.

Rodyti pranešimąSigmundflower, Dec 1 2010, 09:27, pasakė:

-@Italico: non voglio essere polemico, ma gli studi americani non li ho mai potuti digerire...specie in certi ambiti...gli americani dovrebbero nascondere la testa nel gabinetto....basti pensare a quanti psicofarmaci sono assunti dai bambini made in USA.

intanto non parlavo di studi americani ma di PLURALISMO CULTURALE americano, il discorso degli psicofarmaci non centra con l'esempio che ho riportato.

Rodyti pranešimąSigmundflower, Dec 1 2010, 09:27, pasakė:

-Il problema, secondo me è che si confonde un'evoluzione sociale in atto con una risultante, purtroppo evidente e cioè:
Anche in occidente ci stiamo orientando verso un sistema matriarcale e questo sta creando una fase di confusione in cui i figli non hanno molti riferimenti chiari, e la confusione genera "ibridi" come la papera che mangia il ciappi !!!

acciderbola!! quindi secondo te la donna che manda avanti la baracca crea confusione in una famiglia!!? scusami se mi permetto ma il tuo ragionamento è maschilista di brutto! ricorda che il vero motore della ns società sono proprio le donne, le donne che mandano avanti la baracca in famiglia sono migliori di un uomo, mediamente.

Rodyti pranešimąSigmundflower, Dec 1 2010, 09:27, pasakė:

- Credo che l'enorme numero di gay sia dovuto a questo e bisogna capire che loro non sono il futuro e bisogna farlo capire sopratutto a loro...ma una risultante che non garantendo prospettive di evoluzione deve essere semplicemente accettatata ma non supportata!!!

questo tuo commento sinceramente mi fa star male , come puoi parlare in questo modo!? EVOLUZIONE!!?? NON ESSERE SUPPORTATA!? per quanto mi sforzi di capire la tua posizione, non ci riesco perchè ti esprimi come se parlassi di alieni.

Rodyti pranešimąSigmundflower, Dec 1 2010, 09:27, pasakė:

- Quindi, la mia conclusione è che bisogna supportare l'idea di famiglia basata sulla coppia eterosessuale.

io resto dell'opionione che la famiglia è un'unione di due o + persone legate da affetto o amore, indipendentemente dal sesso.



#46 maggi

    Amateur

  • Marche
  • 411 Pranešimai
  • City:Ascoli Piceno
  • Province:Ascoli Piceno (Marche)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 01 gruodžio 2010 - 13:08

Rodyti pranešimąVasara, Dec 1 2010, 10:24, pasakė:

Stai usando i termini medici senza capire bene i loro significati.Se per te la fecondazione assistita soltanto "l'inseminazione artificiale" e poi soltanto eterologa (tra l'altro vietatissima in Italia) non ho niente da discutere con te.
Anche partorire con il parto cesario, vaccinarsi, curarsi con antibiotici non sono metodi naturali, è contro "la natura", no?
Spero che i tuoi figli non avranno mai i problemi di fertilità.
Come donna incinta mi sono sentita profondamente offesa dalle tue parole.Voglio stare tranquilla, sono incinta, il 17 dicembre devo partorire con "un metodo/operazione non naturale" (cioè il cesario) perciò se hai ancora qualcosa da dire su questo argomento, mi puoi scrivere in privato.
P.S.Non ho fatto eterologa.


Qui se c'è qualcuno che non capisce cosa ho scritto questa sei tu, perché quanto da me affermato non è di mia invenzione.
Non so cosa tu abbia fatto, comunque per me ha poca importanza, io ho solamente espresso il mio pensiero,
e di sicuro quanto da me scritto non è rivolto al singolo caso.
Se poi io dovessi avere dei figli sterili (e ti ringrazio per l'auspicio) le scelte che dovranno fare saranno rimesse al loro arbitrio.
Ritenendo di non doverti dire nulla in privato e non capendo (forse) il motivo di tanto tuo astio allego:

Tipologie

Si parla di fecondazione omologa quando il seme e l'ovulo utilizzati nella fecondazione assistita appartengono alla coppia di genitori del nascituro, il quale presenterà quindi un patrimonio genetico ereditato da coloro che intendono allevarlo. La fecondazione eterologa si verifica, invece, quando il seme oppure l'ovulo (ovodonazione) provengono da un soggetto esterno alla coppia.
Esistono banche del seme che conservano liquido seminale: i donatori lasciano campioni che vengono conservati nel centro ed utilizzati da coppie nelle quali solitamente uno dei partner ha problemi di fertilità. In vari Stati dove è vietata la fecondazione eterologa, si utilizzano spermatozoi uniti a ovuli un attimo prima della formazione dello zigote, cioè prima che i cromosomi dei singoli gameti si allineino rispetto al fuso mitotico per completare la meiosi.
Un individuo frutto di fecondazione eterologa potrebbe soffrire delle stesse problematiche psicologiche a cui possono andare incontro tutti coloro che si trovano nella condizione di avere due genitori legali e un terzo biologico, come accade nelle adozioni o nei casi di genitori divorziati e risposati.
Più volte è stato paventato un rischio eugenetico, ma la funzione ortogenetica della procreazione assistita è ancora incerta.

Normativa italiana

La fecondazione assistita è stata oggetto negli anni di un articolato dibattito, in particolare relativo all'uso di alcune tecniche, come la fecondazione eterologa, che suscitano controversie di tipo bioetico, finora risolte dal legislatore impedendone la pratica in Italia (legge 40/2004).
In Italia, in seguito a questo dibattito, si è tenuta nel 2005 una consultazione referendaria articolata in quattro referendum per abrogare alcuni punti dell'attuale legge sulla fecondazione, giudicata dai referendari (radicali, forze di sinistra e laiche, parte dei cattolici democratici, e alcuni esponenti, come ad esempio Gianfranco Fini, dello schieramento di centrodestra) troppo restrittiva nelle tecniche utilizzabili. L'affluenza alle urne del 25,9% non ha però permesso il raggiungimento del quorum.


Leggi tutto:

http://it.wikipedia....zione_assistita


#47 man67

    Expert

  • Lombardia
  • 997 Pranešimai
  • City:Mantova
  • Province:Mantova (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 01 gruodžio 2010 - 13:24

Rodyti pranešimąmanu69, Dec 1 2010, 03:54, pasakė:

Conosco un tizio che ha tre cani ed una papera; questa è nata per ultima, è cresciuta con i cani; mangia Ciappi e rincorre i gatti !!! :)


sessualmente la ciappi-papera come va ? secondo me con questo caos rischia il Tizio che conosci


#48 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 01 gruodžio 2010 - 13:50

Rodyti pranešimąitalico, Dec 1 2010, 11:05, pasakė:

beati voi ragazzi che avete la VERITA' in mano :whistle:

spiegami meglio questa affermazione.....è ironica?
ne abbiamo già parlato io e te. il discorso "naturale" o meno è un concetto culturale, il nostro retaggio è prettamente cattolico anche se crediamo di no. Io accetto le tue opinioni ma non le condivido per niente, caro sigmund. Non vestirti a carnevale da donna per andare in piazza a fare stupidate, saresti ridicolizzato e umiliato...ah no scusa la massa lo accetta questo perchè è "NORMALE", il carnevale.


la chiesa centra eccome!! ripeto, tu credi di essere mentalmente autonomo, ma l'influenza è grande! la stabilità a dei figli si garantisce con i valori e i valori li possono insegnare una persona da sola, sia essa uomo o donna, sia essa uomo e uomo oppure donna e donna.
intanto non parlavo di studi americani ma di PLURALISMO CULTURALE americano, il discorso degli psicofarmaci non centra con l'esempio che ho riportato.


acciderbola!! quindi secondo te la donna che manda avanti la baracca crea confusione in una famiglia!!? scusami se mi permetto ma il tuo ragionamento è maschilista di brutto! ricorda che il vero motore della ns società sono proprio le donne, le donne che mandano avanti la baracca in famiglia sono migliori di un uomo, mediamente.
questo tuo commento sinceramente mi fa star male , come puoi parlare in questo modo!? EVOLUZIONE!!?? NON ESSERE SUPPORTATA!? per quanto mi sforzi di capire la tua posizione, non ci riesco perchè ti esprimi come se parlassi di alieni.


io resto dell'opionione che la famiglia è un'unione di due o + persone legate da affetto o amore, indipendentemente dal sesso.


A risponderti singolarmente come hai fatto tu rischio di creare (graficamente) un casino :)

Provo a risponderti.

Per quanto riguarda il discorso delle comunità matriarcali non è una battura ironica...credo che anche in occidente stiamo andando in questa direzione, ovvero, dove alla figura femminile viene riconosciuta la sua grande capacità di portare avanti la baracca(come dici tu) e proprio per questo all'interno della famiglia capita spesso di vedere invertiti i ruoli "storicamente" attribuiti nel sistema patrircale. Non c'è niente di maschilista anzi...riconosco pienamente i meriti delle donne!!!

Non sono certamente uno psicologo...ma credo che in questa fase "storica" di incertezza di ruoli sia facile che all'interno delle famiglia i figli possano sviluppare delle incertezze.

Quindi, arrivo a pensare che oggi, in gran parte, l'essere omosessuali non è un'evoluzione della specie umana ma una risultante di un cambiamento e che l'omosessualità è sempre stato un elemento della vita sociale irrilevante, ma che in questo momento ha uno sviluppo maggiore per le cause di cui sopra.

Ora, sempre per mia umile logica...se l'evoluzione in corso è quella che porterà in occidente il sistema patriarcale verso quello matriarcale è giusto adeguarsi in maniera intelligente ed eventualmente supportare questa evoluzione evitando di creare eccessi di confusione sulle nuove generazioni.

Io non ho dato dell'alieno a nessuno...sto solo dicendo che in massima parte, oggi, molti gay lo sono per confusione (so già che questa affermazione scatenerà le ire di molti) e che la soluzione non sta nei gay pride ne di promuovere l'omosessualità come alternativa.

Io so benissimo che la chiesa è eccessivamente radicata nella cultura italiana...per quello ho scritto che la chiesa non deve entrare nel concetto di famiglia eterosessuale.Però devo anche dire che l'impostazione "italiana-cattolica" è un ottimo esempio che più di qualcuno ci invidia!!!


#49 Vasara

    ItaLietuver

  • Lazio
  • 1.810 Pranešimai
  • City:prov. Rieti
  • Province:Rieti (Lazio)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 01 gruodžio 2010 - 14:05

Rodyti pranešimąmaggi, Dec 1 2010, 13:08, pasakė:



Lascia perdere la Wikipedia, le sue notizie sono vecchie e non aggiornate.

La normativa italiana è cambiata dopo la sentenza 151/'09 di Corte Costituzionale che dichiara illegitima la legge 40.


#50 icekemia

    ItaLietuver

  • Vilnius
  • 3.250 Pranešimai
  • City:Vilnius
  • Province:Vilniaus m. (Vilniaus)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 01 gruodžio 2010 - 14:06

italico, io credo che in italia troppo spesso, per convenienza o convenzione, si dia la colpa alla chiesa per questo o quello
gli arabi non sono cattolici ma non hanno una visione molto più aperta verso gli omosessuali
i cinesi non sono neanche religiosi, eppure l'omosessualità è stata repressa fino a poco più di una decina di anni fa
il taoismo vede l'omosessualità come uno sbilanciamento dell'equilibrio tra yin e yang
l'induismo e il buddhismo condannano pure l'eterosessualità insieme all'omosessualità perché l'uomo deve trascendere il desiderio
i testimoni di geova non condannano gli omosessuali se questi non praticano l'omosessualità
l'ebraismo considera l'omosessualità un abominio
persino gli zoroastriani sono contrari all'omosessualità
ma in italia si parla di cultura dominata dalla chiesa cattolica per giustificare il fatto che l'omosessualità non sia ancora percepita come una condizione del tutto equivalente all'eterosessualità

troppo facile scaricare sempre le colpe su qualcun altro
io credo che il concetto di "famiglia" non possa prescindere dall'unione di due sessi diversi
la coppia è un'altra cosa e spesso si identificano l'una e l'altra commettendo un errore
il matrimonio è sempre stato culturalmente (e non solo per la chiesa cattolica) solo il primo passo vincolante verso la procreazione
non poter generare una discendenza era visto come un limite, mentre ora è in grande percentuale una scelta (salvo casi clinici)
ora unirsi civilmente o religiosamente non ha più la diretta conseguenza di generare e quindi la coppia che non intende avere figli da "famiglia menomata" è diventata uno standard normale
la conseguenza è che la semplice unione di due persone viene considerata famiglia e si è portati a pensare che anche le coppie omosessuali possano esserne il fondamento
non è così e non potrà mai essere così indipendentemente dai progressi scientifici o giuridici

col tempo le coppie omosessuali diventeranno sicuramente la normalità, forse verranno celebrati ovunque anche i matrimoni, unioni civili, pacs o come si chiameranno, ma quelle coppie non costituiranno mai una famiglia a sé stante
e la colpa non è del papa o della morale cattolica


#51 maggi

    Amateur

  • Marche
  • 411 Pranešimai
  • City:Ascoli Piceno
  • Province:Ascoli Piceno (Marche)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 01 gruodžio 2010 - 14:31

Rodyti pranešimąVasara, Dec 1 2010, 12:05, pasakė:

Lascia perdere la Wikipedia, le sue notizie sono vecchie e non aggiornate.

La normativa italiana è cambiata dopo la sentenza 151/'09 di Corte Costituzionale che dichiara illegitima la legge 40.



Ascolta Vasara, il mio pensiero esula da ciò che la legge dice e se la normativa è cambiata causa successive sentenze.
Io parlo di etica personale e se le normative cambiano il mio pensiero no.
E quando scrivo, esprimo un concetto e dibatto con i miei interlocutori, il mio primo intento è quello di cercare di farmi capire badando bene a non offendere chiunque si sieda con me ad un tavolo di discussione.
Se leggi bene, su questo argomento si sono espressi pensieri del tutto opposti ai miei, e tu pensi che io debba sentirmi offeso per quanto altri dicano sull'argomento?
Una società civile si fonda soprattutto sul reciproco rispetto.
Poi, se vogliamo crescere non pensiamo che il mondo gira solamente intorno a noi, e se piove non è sempre colpa del governo.
C'è posto per tutti e io spero che possa continuare a esserci un posticino anche per me e per i miei pensieri.

In bocca al lupo!


#52 simone86

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.022 Pranešimai
  • City:Gattinara
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 01 gruodžio 2010 - 16:01

manu e maggi ma come diamine fate a pensare e dire che se uno non cresce e vive con mammà e papà non è sano o diventa una prostituta o un gay? ma vi rendente conto di ciò che dite? ma siete seri o sono bischerate da bar?
e se io vi dicessi che sono sempre vissuto con mia madre e non sono né gay né malato né ho l'idea che la famiglia dura e pura sia fatta da due uomini o da due donne? e se io vi dicessi che sono una donna e son sempre vissuta con mia madre e non vendo il mio corpo?
e che accade se invece io sono sempre vissuto/a con mio padre? cosa divento in tal caso, un prete pedofilo? un serpente triocchiuto? un malato terminale di leucemia?

io mi auguro seriamente che vi siate lasciati andare dalla tastiera e abbiate usato a sproposito delle parole


#53 maggi

    Amateur

  • Marche
  • 411 Pranešimai
  • City:Ascoli Piceno
  • Province:Ascoli Piceno (Marche)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 01 gruodžio 2010 - 17:38

Rodyti pranešimąsimone86, Dec 1 2010, 14:01, pasakė:

manu e maggi ma come diamine fate a pensare e dire che se uno non cresce e vive con mammà e papà non è sano o diventa una prostituta o un gay? ma vi rendente conto di ciò che dite? ma siete seri o sono bischerate da bar?
e se io vi dicessi che sono sempre vissuto con mia madre e non sono né gay né malato né ho l'idea che la famiglia dura e pura sia fatta da due uomini o da due donne? e se io vi dicessi che sono una donna e son sempre vissuta con mia madre e non vendo il mio corpo?
e che accade se invece io sono sempre vissuto/a con mio padre? cosa divento in tal caso, un prete pedofilo? un serpente triocchiuto? un malato terminale di leucemia?

io mi auguro seriamente che vi siate lasciati andare dalla tastiera e abbiate usato a sproposito delle parole


Scusa Simone, ma come hai potuto vedere nel mio scritto certi concetti.
Fai uno sforzo, se ti va, torna indietro e leggi attentamente.
Come potrei io che addirittura ho alle spalle una famiglia fallita, con un figlio che non vive con me.
Io affermo solamente che oggi mi rendo conto che per i figli è bene avere come riferimento una figura paterna ed una materna.
E' questa la forma naturale, poi se per un motivo o un per altro si perde una delle due figure o addirittura tutte e due, è un dramma, una tragedia, a cui bisogna sopravvivere.
Il sopravvissuto potrà un domani anche essere il migliore degli uomini.
Ciò che aborro invece, è far nascere dei figli al di fuori di questo contesto, al di fuori di una famiglia eterosessuale.
Continuo dicendo poi che io non discrimino nessuna forma di essere uomo o donna, rifiuto solamente certi tipi di manifestazioni violente, oscene (come gay pride) che suscitano lo sdegno dei non attori.


#54 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 01 gruodžio 2010 - 17:45

Rodyti pranešimąSigmundflower, Dec 1 2010, 09:27, pasakė:

Prima che intervenga Fabius :whistle: ...



non intervengo io... è intervenuto già diversi anni fa il più famoso antropologo in un libro dal titolo "Contro natura" smontando questa pseudo idea delle "relazioni naturali" etc.

Certi pregiudizi anche se non hanno alcuna base antropologica ne' scientifica sono duri da superare... non è che mi aspettavo che fosse facile... fa parte della "natura delle cose" che "L'evoluzione sociale serve a ben poco se non è preceduta da una evoluzione di pensiero" :) :whistle:

(cit : Battiato)


#55 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 01 gruodžio 2010 - 18:00

Noto che chi non concorda con le idee di maggi...che sono essenzialmente le mie e quelle di altri vede più nero di quello che è in realtà!!!

In effetti, io ho percepito dagli scritti di maggi quello che è tornato a spiegare in questo ultimo post.

ho sottolineato che i gay pride umiliano principalmente gli omosessuali...come lo fanno, in parte, le love parade dove si esce dal concetto reale di amore diventando una vetrina di esibizionismo!!!!Era più composta Ciccicolina quando faceva i comizi per il partito dell'amore :) :whistle: :whistle:

Cio che può accadere ad una famiglia (perdita di un componente o violenze) sono cose tristi che non dovrebbero accadere, ma avere una socità che, comunque, trasmette il valore della famiglia può aiutare..dando, perchè no, ad un adolescente la possibilità di capire, crescendo, gli eventuali limiti o mancanze della propria famiglia di origine, ma se neanche la società trasmette dei valori di riferimento...ditemi un poco che cosa rimane ad un bambino/a....


#56 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 01 gruodžio 2010 - 18:00

Rodyti pranešimąicekemia, Nov 30 2010, 09:23, pasakė:

fabius sono d'accordo con te, ma come premettevo non è mai buona cosa decontestualizzare un avvenimento
rimango convinto che la decisione sia controversa e probabilmente scorretta, è però facile dirlo e limitarsi a farlo senza indagare sui motivi che possono aver spinto le persone a prenderla

ho provato a dipingere un possibile scenario basandomi sull'esperienza maturata qui in lituania, non è detto che sia avvenuto così
la divagazione poi è normale, non è pensabile di ritrovarsi come risposte una lista di messaggi del tipo:
sono d'accordo
è una vergogna
è inaccettabile

o viceversa:
non sono d'accordo
è un atto dovuto


non credo che ci sia qualcuno che sia favorevole per principio alla discriminazione di qualcuno nei confronti di un altro, anche se nella vita di tutti i giorni molti di noi si ritrovano magari inconsciamente a fare scelte del genere oppure a subirle
la legge proibisce la "promozione" di un modello di comportamento sessuale, non pone gli omosessuali su un piano secondario impedendo loro una vita normale, anche se nei termini è deprecabile e inaccettabile non è in principio così terribile come può apparire
è così forte e necessaria l'impellenza di parate o rassegne cinematografiche?



l'equivoco sta nel credere che se si proibisce la promozione di un modello di comportamento, nons i sta facendo una discriminazione. Al di fuori del tabù sessuale, se si proibisse in un paese civile come la Lituania la promozione di un modello che non ha queste implicazioni sessuali, salterebbero tutti su urlando. Capisco che non sia facilissimo da cogliere, ma una delle prime cose che mi è stato insegnato a Giurisprudenza è che per valutare la portata di una norma non ci sideve limitare alla fattispecie riportata, ma capirne il metodo.

Togli il termine omosessuale e sostitiscilo con un comportamento che invece ti sta a cuore.

Se non si impara a ragionare per principi si finisce nel confondere per "contestualizzazione" quello che è preconcetto bello e buono.


#57 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 01 gruodžio 2010 - 18:05

Rodyti pranešimąFabius, Dec 1 2010, 15:45, pasakė:

non intervengo io... è intervenuto già diversi anni fa il più famoso antropologo in un libro dal titolo "Contro natura" smontando questa pseudo idea delle "relazioni naturali" etc.

Certi pregiudizi anche se non hanno alcuna base antropologica ne' scientifica sono duri da superare... non è che mi aspettavo che fosse facile... fa parte della "natura delle cose" che "L'evoluzione sociale serve a ben poco se non è preceduta da una evoluzione di pensiero" :whistle: :blink:

(cit : Battiato)



Ben arrivato :whistle:

....concordo...ma dove è scritto che l'evoluzione di pensiero..e quindi quella sociale deve essere gay :) ?


#58 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 01 gruodžio 2010 - 18:41

Rodyti pranešimąSigmundflower, Dec 1 2010, 16:05, pasakė:

Ben arrivato :whistle:

....concordo...ma dove è scritto che l'evoluzione di pensiero..e quindi quella sociale deve essere gay :) ?

E dove è scritto che DEVE o NON DEVE essere gay? La differenza sta nel fatto che in base a tale norma se un tale scrive che "l'evoluzione di pensiero" secondo lui dovrebbe essere gay si beccca una ammenda perché è "promozione dell'omosessualità" mentre se un tale dice di no, non gli capita nulla.

fai 2 + 2 e vedi se continuare a dire che non è discriminatorio ha senso o se non è invece dettato da un pregiudizio


#59 simone86

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.022 Pranešimai
  • City:Gattinara
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 01 gruodžio 2010 - 18:42

Sono contento che non siano concetti tuoi ma da tali parole "E non dimenticare mai che il bene più importante di una famiglia sono i figli, che per crescere sani hanno bisogno di una figura paterna e di una figura materna." si puo' benissimo evincere che se uno cresce senza un genitore possa divenire non sano mentalmente o (ok forzatura mia) fisicamente.

Ma poi, ci siete mai stati ad un gay pride? O parlate su cose che avete visto in tv? E in tv, si vede gente che fa sesso anale o orale o atti sessuali espliciti da far intervenire la polizia? Ecco magari avete visto queste cose e giustamente vi scandalizzate, io finora al massimo ho visto gente a petto nudo, gente che si baciava e gente vestita ben poco. Ok e' moralmente non giusto far vedere queste cose ai piccini pero' non c'e' problema a mostrare donne seminude che sono trattate come oggetti, a mostrare come si diventa famose se la/lo si da' a gente importante, a rendere oggettivamente semplice l'accesso a siti porno a qualunque persona, anche quindi ai bambini e, piu' in genere, a trasmettere messaggi ben poco educativi? Certo, direte voi, anche quelli son problemi; e allora perche' tanto astio per delle carnevalate del genere che pure tanti omosessuali non appoggiano in quanto tali e dunque screditanti? Insomma se uno reputa il gay pride come il satana della famiglia al massimo cambia canale e cosi' si protegge e chi e' in citta' non ci va. Invece diventa dura evitare messaggi schifosi che ci provengono da tutto il mondo mediatico ed e' su questo che la gente dovrebbe seriamente indignarsi invece che informarsi morbosamente.
Ho pero' la sensazione che molte persone siano vaccinate alle brutture del mondo ma quando si tratta di omosessuali tiriamo tutti dal taschino il nostro vangelo personale e ci indignamo. Un po' come spesso accade negli States quando scoprono un serial killer o un pazzo omicida ed intervistano la gente che dice "era un brav uomo, andava sempre in chiesa e leggeva sempre la Bibbia"


#60 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 01 gruodžio 2010 - 18:59

Rodyti pranešimąsimone86, Dec 1 2010, 16:42, pasakė:

Sono contento che non siano concetti tuoi ma da tali parole "E non dimenticare mai che il bene più importante di una famiglia sono i figli, che per crescere sani hanno bisogno di una figura paterna e di una figura materna." si puo' benissimo evincere che se uno cresce senza un genitore possa divenire non sano mentalmente o (ok forzatura mia) fisicamente.

Ma poi, ci siete mai stati ad un gay pride? O parlate su cose che avete visto in tv? E in tv, si vede gente che fa sesso anale o orale o atti sessuali espliciti da far intervenire la polizia? Ecco magari avete visto queste cose e giustamente vi scandalizzate, io finora al massimo ho visto gente a petto nudo, gente che si baciava e gente vestita ben poco. Ok e' moralmente non giusto far vedere queste cose ai piccini pero' non c'e' problema a mostrare donne seminude che sono trattate come oggetti, a mostrare come si diventa famose se la/lo si da' a gente importante, a rendere oggettivamente semplice l'accesso a siti porno a qualunque persona, anche quindi ai bambini e, piu' in genere, a trasmettere messaggi ben poco educativi? Certo, direte voi, anche quelli son problemi; e allora perche' tanto astio per delle carnevalate del genere che pure tanti omosessuali non appoggiano in quanto tali e dunque screditanti? Insomma se uno reputa il gay pride come il satana della famiglia al massimo cambia canale e cosi' si protegge e chi e' in citta' non ci va. Invece diventa dura evitare messaggi schifosi che ci provengono da tutto il mondo mediatico ed e' su questo che la gente dovrebbe seriamente indignarsi invece che informarsi morbosamente.
Ho pero' la sensazione che molte persone siano vaccinate alle brutture del mondo ma quando si tratta di omosessuali tiriamo tutti dal taschino il nostro vangelo personale e ci indignamo. Un po' come spesso accade negli States quando scoprono un serial killer o un pazzo omicida ed intervistano la gente che dice "era un brav uomo, andava sempre in chiesa e leggeva sempre la Bibbia"

Già... e pensa cosa capiterebbe se venisse fuori una proposta di legge in Lituania o in Italia che colpisce con una ammenda la "promozione della bibbia"...
La repressione di idee religiose in diverse parti del mondo è all'ordine del giorno, ma credo che se qui scrivo che va condannata la epressione dei cristiani in Sudan, difficilmente mi sento rispondere che va contestualizzato.
In Iran i baha'i non possono seguire studi superiori e la diffusione della religione baha'i è proibita... però le autorità iraniane sostyengono che non c'è discriminazione dei diritti... in fondo possono votare, lavorare etc.