Warning: Illegal string offset 'html' in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php on line 926

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 114

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 127

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 136

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 137

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 141
Mostra Di Ciurlionis A Palazzo Reale - ItaLietuva Forum

Peršokti prie turinio


Mostra Di Ciurlionis A Palazzo Reale


13 atsakymai šioje temoje

#1 francesco

    Newbie

  • Lombardia
  • 13 Pranešimai
  • City:milano
  • Province:Milano (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 19 kovo 2010 - 23:42

Carissimi, le date non sono ancora definitive ma l'annuncio è stato fatto. A fine anno ci sarà a Palazzo Reale a Milano la mostra del famoso pittore compositore lituano. Questa mostra, fortemente voluta dal Comune di Milano e dal Consolato di Lituania a Milano sarà probabilmente una delle più grandi esposizioni mai realizzate all'estero per Ciurlionis. Sono in programmazione inoltre diversi eventi "collaterali" che sarà mia premura esporvi non appena definiti.


#2 icekemia

    ItaLietuver

  • Vilnius
  • 3.250 Pranešimai
  • City:Vilnius
  • Province:Vilniaus m. (Vilniaus)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 20 kovo 2010 - 17:21

bene bene :)
aspettiamo i dettagli e speriamo che resti aperta abbastanza a lungo da dare la possibilità a molti di visitarla


#3 illy

    Amateur

  • Lombardia
  • 422 Pranešimai
  • City:Vilnius - Mantova
  • Province:Mantova (Lombardia)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 20 kovo 2010 - 18:11

Complimenti davvero!!!

Anche se di mostre in giro per il mondo ce ne sono state parecchie. Quella che mi viene in mente ( e quella che è stata più d'orgoglio per i lituani ) è stata quella a Tokyo nel 1992, visitata addiritura dall'imperatore stesso :)

Pirmoji didžiulė M. K. Čiurlionio retrospektyva užsienyje – paroda “M. K. Čiurlionis. Fantasist and Mystic of Fin de Siecle Lithuania” (M. K. Čiurlionis. Fin de Siecle Lietuvos fantastas ir mistikas”), įvykusi 1992 m. Tokijo (Japonija) Sezon Museum of Art. Galimybe surengti Čiurlionio parodą japonai domėjosi jau seniai, nepriklausomoje Lietuvoje ši idėja buvo įgyvendinta. Parodoje parodyti 165 eksponatai (iš jų 60 tapybos darbų). Ši Čiurlionio retrospektyva susilaukė didžiulio susidomėjimo – joje lankėsi net Japonijos imperatorius, ji reklamuota septyniasdešimtyje laikraščių ir žurnalų.

Più info su Ciurlionis si puo trovare qui
ww.ciurlionis.lt


#4 francesco

    Newbie

  • Lombardia
  • 13 Pranešimai
  • City:milano
  • Province:Milano (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 18 birželio 2010 - 01:33

Vorrei aggiungere che le date della mostra di Ciurlionis a Milano, organizzata a Palazzo Reale in collaborazione con il Consolato di Lituania a Milano, sono state confermate. L'inaugurazione avverrà il 25 novembre 2010; la chiusura, salvo proroghe, il 6 di febbraio 2011. Speriamo di poter annunciare a breve anche una "possibile" continuazione della mostra a Roma. Saluti, Francesco Benini.


#5 Lina

    ItaLietuver

  • Vilnius
  • 4.181 Pranešimai
  • City:Vilnius
  • Province:Vilniaus m. (Vilniaus)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 18 birželio 2010 - 11:14

Grazie mille :prr:


#6 Christine

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.128 Pranešimai
  • City:Strawberry Fields
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Female

Parašė 18 birželio 2010 - 16:56

Rodyti pranešimąLina, Jun 18 2010, 09:14, pasakė:

Grazie mille :prr:

anche io non vedo l'ora :)


#7 manu69

    ItaLietuver

  • Toscana
  • 2.909 Pranešimai
  • City:Sud Toscana
  • Province:Grosseto (Toscana)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 19 birželio 2010 - 00:38

Gran bella cosa !! :prr:


#8 Lina

    ItaLietuver

  • Vilnius
  • 4.181 Pranešimai
  • City:Vilnius
  • Province:Vilniaus m. (Vilniaus)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 04 rugpjūčio 2010 - 10:58

Salve a tutti,
se qualcuno è interessato ad avere piu informazioni in italiano può scaricare la brochure QUA - ČIURLIONIS Un sogno esoterico

P.S. aggiornamento:
La mostra si terrà dal 17 novembre 2010 al 6 febbraio 2011


#9 Lyuka

    ItaLietuver

  • Lombardia
  • 2.032 Pranešimai
  • City:Milano
  • Province:Milano (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 17 lapkričio 2010 - 12:16

Rodyti pranešimąLina, Aug 4 2010, 08:58, pasakė:

La mostra si terrà dal 17 novembre 2010 al 6 febbraio 2011


Mi raccomando milanesi, da oggi!!!


Palazzo Reale riserva ai suoi visitatori un percorso nell'opera di Mikalojus Konstantinas Ciurlionis. Con la mostra intitolata Ciurlionis. Un viaggio esoterico, Milano presenta la prima retrospettiva italiana del pittore e musicista lituano. Considerato uno dei fondatori dell'arte moderna del suo paese, Ciurlionis è poco conosciuto nella scena internazionale, benché il francese Musée d'Orsay gli abbia dedicato un'importante mostra nel 2000.

Palazzo Reale presenta 79 tempere e pastelli su tela o cartoncino, oltre a 30 acquarelli, chine e disegni, 24 fotografie e molti documenti (tra cui una raccolta di lettere inedite) dell'artista. Sarà presentato, per la prima volta dal 1910, l'Andante, il secondo dei tre quadri che costituiscono nel loro insieme la Sonata delle piramidi del 1908, recentemente ritrovato dopo anni di ricerche.

L'opera pittorica di Ciurlionis è stata prodotta tra il 1902 e il 1909. Per qualcuno simbolista, per altri astrattista, la pittura di Ciurlionis sfugge alle etichette ma risente degli interessi dell'artista per la filosofia orientale, il culto del sole nell'Antico Egitto, il paganesimo. I suoi dipinti influenzarono molti pittori contemporanei e non solo: tra i suoi "fans" Ciurlionis contava Stravinskij, il Premio Nobel per la letteratura Romain Rolland e il grande Vasilij Kandinskij. Non a caso, come per quest'ultimo, la pittura dell'artista lituano è un esempio di pittura sinestetica, dove ai colori si associano sonorità.


#10 icekemia

    ItaLietuver

  • Vilnius
  • 3.250 Pranešimai
  • City:Vilnius
  • Province:Vilniaus m. (Vilniaus)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 17 lapkričio 2010 - 13:20

Gillo Dorfles @ Il Corriere della Sera pasakė:

Le prime opere di Ciurlionis che ebbi occasione di ammirare nella Polonia degli anni Cinquantami impressionarono vivamente per la loro estraneità — e al tempo stesso per la loro consanguineità— con quelle di alcuni dei massimi artisti dell’epoca, da Klee a Kandinskij a Munch; e mi parve misterioso il legame che poteva esistere tra la remota Lituania e il «civilissimo» Occidente. Eppure, la sua parentela con l’arte dei Paesi occidentali deve essere sottolineata: penso ad esempio a Turner, anche se tanto precedente, eppure i cui paesaggi fantastici ricordano—anzi anticipano — gli onirici paesaggi dell’artista lituano.
Tuttavia se Ciurlionis può essere ricondotto addirittura a un postimpressionismo fin de siècle, questo non basta a giustificare l’altro lato della sua complessa personalità: quello musicale e insieme misteriosofico che penso sia alla base di tutta la sua weltanschauung; altrimenti non si spregerebbe la presenza — in questa grande mostra odierna a Palazzo Reale di Milano (prodotta dalla Fondazione Antonio Mazzotta e dal Museo Nazionale Ciurlionis)—di tante opere dove il fattore «spirituale» (si abbia una volta tanto il coraggio di impiegare questo termine sospetto) prevale.
D’altronde—come viene ben sottolineato nelle acute presentazioni dei curatori Gabriella Di Milia e Osvaldas Daugelis, nonché nella nota biografica di Nijole Adomaviciene e nel saggio sulla musica di Michele Strinati—il fatto che l’artista avesse costanti rapporti con alcune correnti teosofiche e spiritualiste è cosa nota e non può sorprendere; già guardando ai temi — e ai titoli — di parecchie sue opere. Non si dimentichi del resto che gli anni e cavallo tra l’Ottocento e il Novecento avevano visto il germogliare di numerose correnti più o meno «iniziatiche», da quella storicizzata da Schuré a quella «praticata» dalla Annie Besant (grande profetessa della teosofia) a quelle più rigorose come l’antroposofia di Rudolf Steiner.
L’altro aspetto che non può essere trascurato (anche se estraneo all’analisi della sua attività pittorica) è quello della sua attiva partecipazione critica e soprattutto compositiva dellamusica con una assiduità che ricorda quella (sia pure di tutt’altra dimensione) del nostro Alberto Savinio.
Anche se non intendo soffermarmi sull’annoso problema delle interferenze tra le due arti e senza voler rivisitare i problemi e l’effettiva consistenza di tali rapporti, in questo caso l’artista è stato, sin dall’inizio, vicino a entrambe le arti anche se forse la sua originalità e autonomia pittorica non è stata raggiunta da quella musicale. A questo proposito— pur volendo includere Ciurlionis nell’ambito d’una atmosfera analoga a quella di tanti compositori più o meno coevi come Dvorák, Ciajkovskij, Grieg — non bisogna tralasciare il nome di quel compositore dell’epoca, Skrjabin, che presentòmolte analogie nel percorso d’una sintesi delle due arti, proprio attraverso quel suo Clavier à lumière in cui suoni e colori venivano entrambi prodotti e utilizzati, portando a un estremo tentativo di sintesi attraverso la «sinestesia» che tanti artisti avvertono nel loro creare.
Se, a questo punto, ci soffermiamo ad osservare le numerose opere esposte in queste rassegna (settantanove tra tempere e pastelli, 30 acquarelli e numerosi disegni e chine) che coprono il periodo di maggior attività dell’artista, constatiamo come, sin dai primi dipinti del ciclo Creazione del mondo appare evidente la sua volontà di evidenziare, oltre alle immagini «naturalistiche» (paesaggi, alberi, fiori), l’elemento spirituale, magico, arcano. Ecco, ad esempio, la serie della Creazione delmondo rarefatte tempere su carta o su tela, marine, foreste, montagne sempre avvolte da coltri di nebbie evanescenti, il cui «valore» non è certamente soltanto «fisico» e figurativo. Così nella Adorazione del sole, nella Fiaba; e naturalmente —data la tematica— nella Sonata della Piramidi e nella curiosissima Sonata delle stelle dove l’incrociarsi di elementi ovoidali e di stesure orizzontali, fuori da ogni dimensione prospettica, è in sintonia con altre opere più narrative come Il viaggio del Principe. E si veda anche il grande ciclo Il sole attraverso i pianeti dello zodiaco: altra testimonianza dell’illustrare una realtà fiabesca e metafisica.
Un altro ciclo di straordinaria suggestività è quello delle Sonate anche questo sempre legato all’elemento fiabesco. Fino a che punto una «veggenza» paranormale—o anche solo creduta tale — può alimentare delle realizzazioni artistiche interessanti? Naturalmente ogni giudizio dovrà essere tecnico ed estetico e non «spiritualista». Sappiamo, purtroppo, quanta paccottiglia pittorica (e letteraria) è stata smerciata con la giustificazione di una «ispirazione» pseudoesoterica.
Ad ogni modo nel caso di Ciurlionis la convergenza tra la raffinatezza pittorica delle sue composizioni nebulose e oniriche e il «contenutismo» dei suoi racconti magici, ancestrali, occulti, ci permette di riconoscere che l’incontro è stato quantomai fortunato: un grande artista, lontano dalle tendenze delle
scuole dell’epoca, che ha saputo illustrare un suo universo immaginario con un’efficacia cromatica e «narrativa» che permette di considerarlo come una delle personalità più anomale, ma positivamente anomale, dell’arte all’inizio del nostro secolo.




#11 Lyuka

    ItaLietuver

  • Lombardia
  • 2.032 Pranešimai
  • City:Milano
  • Province:Milano (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 19 sausio 2011 - 20:30

Ancora pochi giorni (circa un mesetto)
Una raccomandazione:
se vedete una fila interminabile...non preoccupatevi, son tutti per la mostra sulla tecnologia
e portatevi una torcia, le opere più piccole sono quelle meno illuminate.


#12 Christine

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.128 Pranešimai
  • City:Strawberry Fields
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Female

Parašė 20 sausio 2011 - 12:36

Rodyti pranešimąLyuka, Jan 19 2011, 19:30, pasakė:

Ancora pochi giorni (circa un mesetto)
Una raccomandazione:
se vedete una fila interminabile...non preoccupatevi, son tutti per la mostra sulla tecnologia
e portatevi una torcia, le opere più piccole sono quelle meno illuminate.


Lyuka, grazie per le dettagliate informazioni :italia:

Noi pensiamo di andarci il 5 di febbraio... se qualcuno non ha impegni e vorrebbe unirsi a noi ci farebbe davvero molto piacere :lithuania:


#13 Lyuka

    ItaLietuver

  • Lombardia
  • 2.032 Pranešimai
  • City:Milano
  • Province:Milano (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 20 sausio 2011 - 14:21

Rodyti pranešimąChristine, Jan 20 2011, 10:36, pasakė:

Lyuka, grazie per le dettagliate informazioni :italia:

Noi pensiamo di andarci il 5 di febbraio... se qualcuno non ha impegni e vorrebbe unirsi a noi ci farebbe davvero molto piacere :lithuania:

Prego. Ovvio che non potrete usare nè le la torcia nè i flash delle macchine fotografiche. era solo una leggera critica a chi ha allestito l'illuminazione, poichè le opere più piccole sono anche quelle più ricche di dettagli, e le luci non aiutano a scorgerli.


#14 Christine

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.128 Pranešimai
  • City:Strawberry Fields
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Female

Parašė 20 sausio 2011 - 15:11

Rodyti pranešimąLyuka, Jan 20 2011, 13:21, pasakė:

Prego. Ovvio che non potrete usare nè le la torcia nè i flash delle macchine fotografiche. era solo una leggera critica a chi ha allestito l'illuminazione, poichè le opere più piccole sono anche quelle più ricche di dettagli, e le luci non aiutano a scorgerli.


Sì, l'avevo capito :lithuania: Purtroppo mi capita speso di vedere le mostre allestite male e mi chiedo sempre chi è quel genio che lo fa ;) :italia: