Warning: Illegal string offset 'html' in /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php on line 926

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 110

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 127

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 136

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 137

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 141
Stalin Come Hitler - ItaLietuva Forum - Puslapis 3

Peršokti prie turinio


Stalin Come Hitler


102 atsakymai šioje temoje

#41 bs4ever

    Amateur

  • Inactive
  • AkisAkisAkis
  • 347 Pranešimai
  • City:Lodi
  • Province:Lodi (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 08 sausio 2010 - 22:08

Rodyti pranešimąLyuka, Jan 8 2010, 19:44, pasakė:

Coup de theatre


che tristezza ...si autoquota ...

ps: il refuso è una cosa ...usare una parola che non c'entra nulla col contesto è un' altra ...invisa significa una cosa intrisa una 'altra ...
ciao caro , ogni bene nella reconquista della bella lituana ...quella che avresti voluto sotterrare ...e tanti auguri di ottima salute (vedi al contrario tuo non tiu auguro affatto del male ...) .
Ciao piccolo.


#42 Lyuka

    ItaLietuver

  • Lombardia
  • 2.032 Pranešimai
  • City:Milano
  • Province:Milano (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 08 sausio 2010 - 22:39

Rodyti pranešimąbs4ever, Jan 8 2010, 20:08, pasakė:

che tristezza ...si autoquota ...

ps: il refuso è una cosa ...usare una parola che non c'entra nulla col contesto è un' altra ...invisa significa una cosa intrisa una 'altra ...
ciao caro , ogni bene nella reconquista della bella lituana ...quella che avresti voluto sotterrare ...e tanti auguri di ottima salute (vedi al contrario tuo non tiu auguro affatto del male ...) .
Ciao piccolo.

In ogni caso scrivere c'e'...un epoca...cosa si dovrebbe dovuto dire...au revour non sono di certo segnali di un grande bagaglio culturale, dalla grammatica alle lingue straniere sei una frana.
La reconquista (ma che sei spagnolo???) non avuto luogo poichè non ce n'è mai stato bisogno, se tu capissi quello che leggi sapresti che il problema non era il rapporto con me ma con la nostra cultura. Io non ti ho mai augurato di morire, a parte una battuta sul passare a miglior vita o ad una vita migliore, il resto lo hai fatto tutto tu.


#43 Teo

    Expert

  • Vilniaus
  • 584 Pranešimai
  • City:Cormano/Vilnius
  • Province:Vilniaus m. (Vilniaus)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 08 sausio 2010 - 22:49

Su ragazzi comportatevi bene.
Quelli come lui sono una specie in via di estinzione.
Van trattati bene, con amorevoli cure, come i Panda...


#44 bs4ever

    Amateur

  • Inactive
  • AkisAkisAkis
  • 347 Pranešimai
  • City:Lodi
  • Province:Lodi (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 08 sausio 2010 - 23:20

Rodyti pranešimąLyuka, Jan 8 2010, 20:39, pasakė:

In ogni caso scrivere c'e'...un epoca...cosa si dovrebbe dovuto dire...au revour non sono di certo segnali di un grande bagaglio culturale, dalla grammatica alle lingue straniere sei una frana.
La reconquista (ma che sei spagnolo???) non avuto luogo poichè non ce n'è mai stato bisogno, se tu capissi quello che leggi sapresti che il problema non era il rapporto con me ma con la nostra cultura. Io non ti ho mai augurato di morire, a parte una battuta sul passare a miglior vita o ad una vita migliore, il resto lo hai fatto tutto tu.


caro figliolo , quando scrivo lo faccio piuttosto velocemente , scusa se nn metto il corrtettore ortografico , la i in au reuvoir è chiaramente un refuso come il restro... ,cosa avrebbe dovuto dire , un 'epoca ...

cuntent ? piccolo esteta della parola e socio fondatore dell'accademia della crusca ... Incomincia a capire il significato delle parole , poi ne parliamo ...invisa... tze' ...
reconquista si lo uso come termine è spagnolo , non si puo' ? Ah era una battuta ? Battuta di pessimo gusto , dalle mie parti passar a miglior vita secondo te cosa significa ?
Per concludere Brutto segno quando ci si scherma con il problema della cultura ...sbaglio o comunque , scherzando (per carita' ) avevi detto che l'avretsti volentieri sotterrata ...? vabbe' ..ma è tutto un o scherzo che permette di dire tutto e poi dire che era un semplice giochetto ...ma quanti anni hai? Mi levi la curiosita? Altra curiosita' come ti guadagni da vivere ? Che fai nella vita?


#45 bs4ever

    Amateur

  • Inactive
  • AkisAkisAkis
  • 347 Pranešimai
  • City:Lodi
  • Province:Lodi (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 08 sausio 2010 - 23:35

Rodyti pranešimąTeo, Jan 8 2010, 20:49, pasakė:

Su ragazzi comportatevi bene.
Quelli come lui sono una specie in via di estinzione.
Van trattati bene, con amorevoli cure, come i Panda...


ecco , perfetto , solo una cortesia , ogni tanto cambiala la battuta .... :-) o il repertorio è piuttosto limitato ? :-)


#46 Lyuka

    ItaLietuver

  • Lombardia
  • 2.032 Pranešimai
  • City:Milano
  • Province:Milano (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 08 sausio 2010 - 23:38

Rodyti pranešimąbs4ever, Jan 8 2010, 21:20, pasakė:

caro figliolo , quando scrivo lo faccio piuttosto velocemente , scusa se nn metto il corrtettore ortografico , la i in au reuvoir è chiaramente un refuso come il restro... ,cosa avrebbe dovuto dire , un 'epoca ...

cuntent ? piccolo esteta della parola e socio fondatore dell'accademia della crusca ... Incomincia a capire il significato delle parole , poi ne parliamo ...invisa... tze' ...
reconquista si lo uso come termine è spagnolo , non si puo' ? Ah era una battuta ? Battuta di pessimo gusto , dalle mie parti passar a miglior vita secondo te cosa significa ?
Per concludere Brutto segno quando ci si scherma con il problema della cultura ...sbaglio o comunque , scherzando (per carita' ) avevi detto che l'avretsti volentieri sotterrata ...? vabbe' ..ma è tutto un o scherzo che permette di dire tutto e poi dire che era un semplice giochetto ...ma quanti anni hai? Mi levi la curiosita? Altra curiosita' come ti guadagni da vivere ? Che fai nella vita?

Ma sai che non ho capito una mazza di quello che hai scritto, hai lo shuffle nel cervello? Un consiglio:scrivi più lentamente che anche il senso ne guadagna, e possibilmente senza la bottiglia di barbera a fianco :glass:


#47 bs4ever

    Amateur

  • Inactive
  • AkisAkisAkis
  • 347 Pranešimai
  • City:Lodi
  • Province:Lodi (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 08 sausio 2010 - 23:44

Rodyti pranešimąLyuka, Jan 8 2010, 21:38, pasakė:

Ma sai che non ho capito una mazza di quello che hai scritto, hai lo shuffle nel cervello? Un consiglio:scrivi più lentamente che anche il senso ne guadagna, e possibilmente senza la bottiglia di barbera a fianco :glass:


francamente del fatto che tu capisca o meno quanto scrivo m' importa poco ....non sei un gran interlocutore , francamente ...ciao buona serata e rilassati ...


#48 Teo

    Expert

  • Vilniaus
  • 584 Pranešimai
  • City:Cormano/Vilnius
  • Province:Vilniaus m. (Vilniaus)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 09 sausio 2010 - 00:17

Rodyti pranešimąbs4ever, Jan 8 2010, 22:35, pasakė:

ecco , perfetto , solo una cortesia , ogni tanto cambiala la battuta .... :-) o il repertorio è piuttosto limitato ? :-)

ma maltratti pure me che cerco di difenderti? Sei proprio un cattivone :D :( :(


#49 Teo

    Expert

  • Vilniaus
  • 584 Pranešimai
  • City:Cormano/Vilnius
  • Province:Vilniaus m. (Vilniaus)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 09 sausio 2010 - 00:32

http://www.corriere.it/esteri/10_gennaio_0...44f02aabe.shtml

x il 2010 non ce l'hanno fatta... ma diamogli ancora un po' di tempo e potremo finalmente scorrazzare tutti quanti in elicottero senza preoccuparci del costo della benzina... tanto è gratis!!!! :D

e poi negate gli indubbi meriti dei compagni???


#50 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 09 sausio 2010 - 01:33

Rodyti pranešimąLyuka, Jan 8 2010, 21:38, pasakė:

Ma sai che non ho capito una mazza di quello che hai scritto, hai lo shuffle nel cervello? Un consiglio:scrivi più lentamente che anche il senso ne guadagna, e possibilmente senza la bottiglia di barbera a fianco :(

...tranquillo Lyuka...non si capisce da solo :laugh: :laugh: :laugh: ...figuriamoci se riusciamo a farlo noi :( :whistle: :whistle: e devo dire che più di qualcuno sul forum ci ha provato seriamente :D


#51 Agurka

    Rookie

  • Toscana
  • 59 Pranešimai
  • City:Livorno
  • Province:Livorno (Toscana)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 09 sausio 2010 - 01:40

Tanto per dar un pò di fuoco alle polveri .... :( ... potremo discutere sino al 2012, quando finirà il mondo (dicono :whistle:), sul regime migliore/peggiore senza arrivare ad un comune punto di vista: non a caso, in Italia ma non solo, è dal 25 aprile 1945 che va avnti questo scontro ideologico, che se un tempo poteva aver senso, oggi, nella società in cui viviamo, francamente lascia il tempo che trova.
Su un dato oggettivo bisogna però riflettere: comunismo e nazismo sono due ideologie i cui principi, sul piano teorico, possono anche piacere o non piacere (e qui la valutazione è soggettiva), ma che sul piano pratico, applicativo, storico, han subito distorsioni tali da produrre milioni di morti!
E mi riferisco alla carestia pilotate in Ucraina dello zio Stalin, alla sovietizzazione dei piccoli proprietari terrieri, alla politica della violenza apertamente sbandierata da Lenin, alle famose purghe stalianine (che son poi costate care nel '41 nel momento dell'invasione tedesca), la persecuzione degli ebrei ANCHE in Russia (guardatevi a tal proposito il bel documentario su sovietstory.com), l'annientamento dell'opposizione politica e la perenne caccia ai "nemici del popolo".
E il nazismo, dal canto suo, da buon regime totalitario non ha risparmiato gli oppositori politici, i "popoli inferiori", ha condotto una guerra ideologica fino all'annichilimento.
(non cito il fascismo per 2 motivi: 1°, la discussione verte su comunismoVSnazismo; 2° il fascismo è, rispetto agli altri due, ideologia a sè e l'equazione fascimo=nazismo, o viceversa, è sia concettualmente che storicamente errata...a meno che non si discuta di questi fenomeni superficialmente e grossolanamente).
Quindi, se si è onesti intellettualmente, non si può trascurare questo dato...chi si rifà ad una di queste ideologie non può ignorare i suoi risvolti pratici, autogiustificandosi adducendo che "l'ideologia è pura, l'applicazione no".
L'ideologia potrà essere anche pura, illibata, ma quando poi vien praticata che succede? lo abbiamo visto, ahimè e tutt'ora lo vediamo in altri Paesi.
E se per assurdo fosse possibile separare dalla valutazione generale l'aspetto storico/pratico, salvando l'ideologia nella sua purezza non conaminata dall'uomo, allora perché se mi professo comunista nessuno si sdegna mentre se mi professo nazista rischio addirittura la galera?
Non dimentichiamoci che la Russia di Stalin si è "salvata" dal giudizio storico perché ha vinto la guerra ed è stata "assolta" dali allora Alleati per motivi politco-economici, a discapito di molti popoli (uno fra tutti, quello polacco!), e di convenienza (vi siete mai chiesti come mai nel 1939 Francia ed Inghilterra abbiano dichiarato guerra SOLO alla Germania e non anche all'Unione Sovietica, che, tranquilla tranquilla oltretutto alleata di Hitler, faceva piazza pulita in Polonia? :D ?)
Se le cose fossero andate diversamente, dubito che l'ideologia comunista avrebbe potuto passare indenne il giudizio della storia (leggetevi a tal proposito questo articolo di Giordano Bruno Guerri, molto illuminante! )
E non mi si venga poi a dire che i comunisti italiani sono "immacolati", perché la solita storiella della Resistenza pura, immacolata, liberatrice dal nazi-fascimo ma che strizzava l'occhio a Tito ad est (vedi l'eccidio di Porzus, giusto per citare un episodio famoso), etc.. etc... oramai non regge più.
Tralasciando l'ininfluenza del fenomeno sul piano militare, fonte spesso e volentieri di sole rappresaglie contro civili, già i Partigiani, di stampo comunista, iniziarono sul finire del 1943 le loro belle bagatelle, felicemente impunite nel dopoguerra in quanto considerate "azioni di guerra" (quali stupri, torture e omicidi), in nome di una libertà dal vago colore rossastro.
E per esser chiari, chi vi parla ha avuto un nonno partigiano e due prozii che, da Ufficiali, han partecipato alla guerra di Liberazione...ma che da anni si è stufato di sentirsi preso in giro dalla storia di parte e se la sta ristudiando!!!
E se su questo altro tema volete aprire un dibattito, prego, sono qui!
(scusatemi se non ho il dono della sintesi :()


#52 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 09 sausio 2010 - 11:31

Rodyti pranešimąAgurka, Jan 8 2010, 23:40, pasakė:

Tanto per dar un pò di fuoco alle polveri .... :( ... potremo discutere sino al 2012, quando finirà il mondo (dicono :whistle:), sul regime migliore/peggiore senza arrivare ad un comune punto di vista: non a caso, in Italia ma non solo, è dal 25 aprile 1945 che va avnti questo scontro ideologico, che se un tempo poteva aver senso, oggi, nella società in cui viviamo, francamente lascia il tempo che trova.
Su un dato oggettivo bisogna però riflettere: comunismo e nazismo sono due ideologie i cui principi, sul piano teorico, possono anche piacere o non piacere (e qui la valutazione è soggettiva), ma che sul piano pratico, applicativo, storico, han subito distorsioni tali da produrre milioni di morti!
E mi riferisco alla carestia pilotate in Ucraina dello zio Stalin, alla sovietizzazione dei piccoli proprietari terrieri, alla politica della violenza apertamente sbandierata da Lenin, alle famose purghe stalianine (che son poi costate care nel '41 nel momento dell'invasione tedesca), la persecuzione degli ebrei ANCHE in Russia (guardatevi a tal proposito il bel documentario su sovietstory.com), l'annientamento dell'opposizione politica e la perenne caccia ai "nemici del popolo".
E il nazismo, dal canto suo, da buon regime totalitario non ha risparmiato gli oppositori politici, i "popoli inferiori", ha condotto una guerra ideologica fino all'annichilimento.
(non cito il fascismo per 2 motivi: 1°, la discussione verte su comunismoVSnazismo; 2° il fascismo è, rispetto agli altri due, ideologia a sè e l'equazione fascimo=nazismo, o viceversa, è sia concettualmente che storicamente errata...a meno che non si discuta di questi fenomeni superficialmente e grossolanamente).
Quindi, se si è onesti intellettualmente, non si può trascurare questo dato...chi si rifà ad una di queste ideologie non può ignorare i suoi risvolti pratici, autogiustificandosi adducendo che "l'ideologia è pura, l'applicazione no".
L'ideologia potrà essere anche pura, illibata, ma quando poi vien praticata che succede? lo abbiamo visto, ahimè e tutt'ora lo vediamo in altri Paesi.
E se per assurdo fosse possibile separare dalla valutazione generale l'aspetto storico/pratico, salvando l'ideologia nella sua purezza non conaminata dall'uomo, allora perché se mi professo comunista nessuno si sdegna mentre se mi professo nazista rischio addirittura la galera?
Non dimentichiamoci che la Russia di Stalin si è "salvata" dal giudizio storico perché ha vinto la guerra ed è stata "assolta" dali allora Alleati per motivi politco-economici, a discapito di molti popoli (uno fra tutti, quello polacco!), e di convenienza (vi siete mai chiesti come mai nel 1939 Francia ed Inghilterra abbiano dichiarato guerra SOLO alla Germania e non anche all'Unione Sovietica, che, tranquilla tranquilla oltretutto alleata di Hitler, faceva piazza pulita in Polonia? :D ?)
Se le cose fossero andate diversamente, dubito che l'ideologia comunista avrebbe potuto passare indenne il giudizio della storia (leggetevi a tal proposito questo articolo di Giordano Bruno Guerri, molto illuminante! )
E non mi si venga poi a dire che i comunisti italiani sono "immacolati", perché la solita storiella della Resistenza pura, immacolata, liberatrice dal nazi-fascimo ma che strizzava l'occhio a Tito ad est (vedi l'eccidio di Porzus, giusto per citare un episodio famoso), etc.. etc... oramai non regge più.
Tralasciando l'ininfluenza del fenomeno sul piano militare, fonte spesso e volentieri di sole rappresaglie contro civili, già i Partigiani, di stampo comunista, iniziarono sul finire del 1943 le loro belle bagatelle, felicemente impunite nel dopoguerra in quanto considerate "azioni di guerra" (quali stupri, torture e omicidi), in nome di una libertà dal vago colore rossastro.
E per esser chiari, chi vi parla ha avuto un nonno partigiano e due prozii che, da Ufficiali, han partecipato alla guerra di Liberazione...ma che da anni si è stufato di sentirsi preso in giro dalla storia di parte e se la sta ristudiando!!!
E se su questo altro tema volete aprire un dibattito, prego, sono qui!
(scusatemi se non ho il dono della sintesi :()

beh...sei stato esaustivo ed impeccabile...e non hai neanche offeso nessuno:D:D:D:D!!!
ora verrai conteso dai comunisti e dai fascisti :whistle: :laugh: :laugh:
Scherzi a parte...e senza voler fare polemiche...da alcune indagini storiche risultano più fascisti uccisi nel dopoguerra(in Italia) che comunisti italiani uccisi dai fascisti durante il ventennio.
Stranamente gli autori di queste morti bianche avevano la possibilità di espatriare sotto copertura nella Jugoslavia di Tito!!!!PRIMA PERO' LASCIAVANO APPUNTI SU COME SCRIVERE LA NOSTRA COSTITUZIONE!!! :laugh: :laugh: :laugh: :laugh: :laugh:


#53 bs4ever

    Amateur

  • Inactive
  • AkisAkisAkis
  • 347 Pranešimai
  • City:Lodi
  • Province:Lodi (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 09 sausio 2010 - 12:54

Rodyti pranešimąAgurka, Jan 8 2010, 23:40, pasakė:

Tanto per dar un pò di fuoco alle polveri .... :( ... potremo discutere sino al 2012, quando finirà il mondo (dicono :whistle:), sul regime migliore/peggiore senza arrivare ad un comune punto di vista: non a caso, in Italia ma non solo, è dal 25 aprile 1945 che va avnti questo scontro ideologico, che se un tempo poteva aver senso, oggi, nella società in cui viviamo, francamente lascia il tempo che trova.
Su un dato oggettivo bisogna però riflettere: comunismo e nazismo sono due ideologie i cui principi, sul piano teorico, possono anche piacere o non piacere (e qui la valutazione è soggettiva), ma che sul piano pratico, applicativo, storico, han subito distorsioni tali da produrre milioni di morti!
E mi riferisco alla carestia pilotate in Ucraina dello zio Stalin, alla sovietizzazione dei piccoli proprietari terrieri, alla politica della violenza apertamente sbandierata da Lenin, alle famose purghe stalianine (che son poi costate care nel '41 nel momento dell'invasione tedesca), la persecuzione degli ebrei ANCHE in Russia (guardatevi a tal proposito il bel documentario su sovietstory.com), l'annientamento dell'opposizione politica e la perenne caccia ai "nemici del popolo".
E il nazismo, dal canto suo, da buon regime totalitario non ha risparmiato gli oppositori politici, i "popoli inferiori", ha condotto una guerra ideologica fino all'annichilimento.
(non cito il fascismo per 2 motivi: 1°, la discussione verte su comunismoVSnazismo; 2° il fascismo è, rispetto agli altri due, ideologia a sè e l'equazione fascimo=nazismo, o viceversa, è sia concettualmente che storicamente errata...a meno che non si discuta di questi fenomeni superficialmente e grossolanamente).
Quindi, se si è onesti intellettualmente, non si può trascurare questo dato...chi si rifà ad una di queste ideologie non può ignorare i suoi risvolti pratici, autogiustificandosi adducendo che "l'ideologia è pura, l'applicazione no".
L'ideologia potrà essere anche pura, illibata, ma quando poi vien praticata che succede? lo abbiamo visto, ahimè e tutt'ora lo vediamo in altri Paesi.
E se per assurdo fosse possibile separare dalla valutazione generale l'aspetto storico/pratico, salvando l'ideologia nella sua purezza non conaminata dall'uomo, allora perché se mi professo comunista nessuno si sdegna mentre se mi professo nazista rischio addirittura la galera?
Non dimentichiamoci che la Russia di Stalin si è "salvata" dal giudizio storico perché ha vinto la guerra ed è stata "assolta" dali allora Alleati per motivi politco-economici, a discapito di molti popoli (uno fra tutti, quello polacco!), e di convenienza (vi siete mai chiesti come mai nel 1939 Francia ed Inghilterra abbiano dichiarato guerra SOLO alla Germania e non anche all'Unione Sovietica, che, tranquilla tranquilla oltretutto alleata di Hitler, faceva piazza pulita in Polonia? :D ?)
Se le cose fossero andate diversamente, dubito che l'ideologia comunista avrebbe potuto passare indenne il giudizio della storia (leggetevi a tal proposito questo articolo di Giordano Bruno Guerri, molto illuminante! )
E non mi si venga poi a dire che i comunisti italiani sono "immacolati", perché la solita storiella della Resistenza pura, immacolata, liberatrice dal nazi-fascimo ma che strizzava l'occhio a Tito ad est (vedi l'eccidio di Porzus, giusto per citare un episodio famoso), etc.. etc... oramai non regge più.
Tralasciando l'ininfluenza del fenomeno sul piano militare, fonte spesso e volentieri di sole rappresaglie contro civili, già i Partigiani, di stampo comunista, iniziarono sul finire del 1943 le loro belle bagatelle, felicemente impunite nel dopoguerra in quanto considerate "azioni di guerra" (quali stupri, torture e omicidi), in nome di una libertà dal vago colore rossastro.
E per esser chiari, chi vi parla ha avuto un nonno partigiano e due prozii che, da Ufficiali, han partecipato alla guerra di Liberazione...ma che da anni si è stufato di sentirsi preso in giro dalla storia di parte e se la sta ristudiando!!!
E se su questo altro tema volete aprire un dibattito, prego, sono qui!
(scusatemi se non ho il dono della sintesi :()


Agurka , almeno tu parli con un minimo di cognizione , gente come l'avvinazzato sigismondo fiore sono troppo esili nelle argomentazioni (non ne hanno , la buttano sempre sulla battuta stupida e superficiale ) , non hanno idea di cio' di cui si sta parlando , insomma dei veri cioccolatai ...
Beninteso che tra i partigiani vi furono anche dei criminali , sarebbe miope nn ammetterlo , tu citi porzus , io ti cito gli assassinii nel triangolo rosso subito dopo il 2 conflitto .
Ora pero' siamo obiettivi dai '60 in poi i comunisti che hanno fatto in questo paese ? Hanno realmente cercato di sovvvertire l'ordine costituito o hanno contribuito in maniera positva alla creescita di questo paese ? Sii onesto ...tu che sei di Livorno dovresti saperlo ...
Certe lotte dei lavoratori , vedi il diritto di scioperare , le 8 ore di lavoro , lo statuto dei lavoratori ...ma tanto per dirne qualcuna ....suvvia ...mi fanno ridere quelli che quando sentono la parola comunisti son pronti a scaricarci sopra quintali di palta senza avere minimamente un 'idea di cio' che hanno fatto ...
Mi piacerebbe sapere questa gente cosa vota ....scommettiamo che sono quasi tutti del PDL e Lega ...? Giusto ieri ho sentito una trasmissione assurda , "gestita" da un certo Poletti , dove si parlava di quanto sauccesso a Rosarno , gente sfruttata , pagata 10 euro per 14 ore di lavoro nei campi , una vera e propria schiavitu' nel 2010 ...ci rendoiamo conto? E poi dulcis in fundo , gli sparano pure a sale nelle chiappe ...Dovevi sentire quanto dicevano quelli della lega , anche con le telefonate da casa , da accapponare la pelle...
Ciao

ps: io ho sempre parlato di comunisti in italia , non di quelli dell ex CCCP come quelli della ex cortina di ferro ...
Quindi per forza di cose il confronto è COMUNISMO IN ITALIA vs FASCISMO IN ITALIA , ma poi , siamo seri ...pensi veramente che io prenda tutto per buono di quanto fatto dal COMUNISMO in CCCP ? Pensi realmente che mi faccia piacere che ci siano state le purghe ? Che gli Ucraini siano stati scientemente eliminati con delle carestie programmate ?!!! NO ! Pero' non prendiamo tutto per negativo di quanto successo , per dirne una su tutte , hai presente il piu' grande ballerino di tutti i tempi? Un certo Nureiev? un bambino nato in una delle lande piu' desolate dell unione sovietica , la siberia , che grazie allo stato ha avuto la possibilita' di esprimere il proprio talento ai massimi livelli ...caro Agurka ,anche in unione sovietica non erano dei mostri....


#54 bs4ever

    Amateur

  • Inactive
  • AkisAkisAkis
  • 347 Pranešimai
  • City:Lodi
  • Province:Lodi (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 09 sausio 2010 - 13:20

aggiungo anche che è ANCHE grazie a certa gente che mette sullo stesso piano , fascismo , nazismo e comunismo che poi certi movimenti neo nazisti alzano la cresta e rinverdiscono i "fasti" del nazional socialismo ... vedi nella civilissima vilnius questi simpatici boyscout ....



http://www.youtube.com/watch?v=Ip2No1i1IDQ&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=4244qx0Yj4w&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=Ek-89FIPIVk&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=D50Ds2SduGU&feature=related


o in Polonia dove il neonazismo è una realta' ben assodata ....

Poi non lamentiamoci se nel nostro paese la lega ha gioco facile , gli immigrati fuori....poi pero' ai vari "padroncini" nell edilizia o nell'agricoltura/allevamento fa comodo avere della gente che lavora come dei muli per un pugno di riso ....pero' l'immigrato è bruto e cattivo ...e 30 anni la stessa cosa avveniva con i cosidetti "TERRONI" ...ricordate le insegne affisse alle case con scritto "NON SI AFFITTA AI MERIDIONALI" ?!

Che paese di merda siamo diventati...


#55 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 09 sausio 2010 - 16:18

Rodyti pranešimąbs4ever, Jan 9 2010, 11:20, pasakė:

aggiungo anche che è ANCHE grazie a certa gente che mette sullo stesso piano , fascismo , nazismo e comunismo che poi certi movimenti neo nazisti alzano la cresta e rinverdiscono i "fasti" del nazional socialismo ... vedi nella civilissima vilnius questi simpatici boyscout ....

Io direi che grazie a gente come te che esistono persone come loro :D :( :(

Grazie Agurka per aver riportato fatti concreti e reali...al punto che il nostro piccolo Lienin ha dovuto "raddrizzare" la mira :whistle:

Io preferisco continuare a fare il cioccolataio ...e lascio a te il piacere di "scorreggiare" eventi storici :whistle: :laugh: :laugh:


#56 bs4ever

    Amateur

  • Inactive
  • AkisAkisAkis
  • 347 Pranešimai
  • City:Lodi
  • Province:Lodi (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 09 sausio 2010 - 16:26

Rodyti pranešimąSigmundflower, Jan 9 2010, 14:18, pasakė:

Io direi che grazie a gente come te che esistono persone come loro :D :( :(

Grazie Agurka per aver riportato fatti concreti e reali...al punto che il nostro piccolo Lienin ha dovuto "raddrizzare" la mira :whistle:

Io preferisco continuare a fare il cioccolataio ...e lascio a te il piacere di "scorreggiare" eventi storici :whistle: :laugh: :laugh:


mi spiace dirlo ma sei proprio un fulgido esempio di ignoranza fatta persona che si bea della medesima , ma d'altra parte da uno che scrive la seconda persona singolare del verbo avere al presente senza "H" , o digita LENIN , lienin ....cosa c'e' da aspettarsi ...tu non fai il cioccolataio , fai figure da cioccolataio e la cosa è ben diversa ..., forse la demenza senile ti ha preso , dato che io non ho corretto la mira ma sono cose che ho sempre detto , continua a rimanere nel tuo coma etilico , vota la gente che ben ti rappresenta e continua ogni tanto a farti qualche viaggetto in Lituania che magari prima o poi fai centro ...


#57 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 09 sausio 2010 - 17:22

Rodyti pranešimąbs4ever, Jan 9 2010, 14:26, pasakė:

mi spiace dirlo ma sei proprio un fulgido esempio di ignoranza fatta persona che si bea della medesima , ma d'altra parte da uno che scrive la seconda persona singolare del verbo avere al presente senza "H" , o digita LENIN , lienin ....cosa c'e' da aspettarsi ...tu non fai il cioccolataio , fai figure da cioccolataio e la cosa è ben diversa ..., forse la demenza senile ti ha preso , dato che io non ho corretto la mira ma sono cose che ho sempre detto , continua a rimanere nel tuo coma etilico , vota la gente che ben ti rappresenta e continua ogni tanto a farti qualche viaggetto in Lituania che magari prima o poi fai centro ...

grazie per avermi fatto notare gli errori...dimenticavo che tu hai fatto gli studi presso costituzionalisti italiani :D :( :(


#58 bs4ever

    Amateur

  • Inactive
  • AkisAkisAkis
  • 347 Pranešimai
  • City:Lodi
  • Province:Lodi (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 09 sausio 2010 - 17:37

Rodyti pranešimąSigmundflower, Jan 9 2010, 15:22, pasakė:

:D :( :(

" il riso abbonda sulla bocca degli stolti "
quanta verita' nei proverbi ...


#59 Agurka

    Rookie

  • Toscana
  • 59 Pranešimai
  • City:Livorno
  • Province:Livorno (Toscana)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 09 sausio 2010 - 18:12

Rodyti pranešimąbs4ever, Jan 9 2010, 03:54, pasakė:

Agurka , almeno tu parli con un minimo di cognizione , gente come l'avvinazzato sigismondo fiore sono troppo esili nelle argomentazioni (non ne hanno , la buttano sempre sulla battuta stupida e superficiale ) , non hanno idea di cio' di cui si sta parlando , insomma dei veri cioccolatai ...


Mi fa piacere che il tuo intento sia quello di riportare la discussione su un piano più consono ai temi trattati; però non definirei "cioccolatai" tutti gli altri solo perché si son fatti prendere la mano dal cuore più che dalla mente. Calcio, politica e donne sono sempre stati argomenti in grado di rendere rabbiosa anche l'indole più pacata! :D
Non per autolodarmi, ma probabilmente, vivendo a Livorno, ho fatto il callo a sentir parlare (a sproposito) di comunismo/fascismo/nazismo.Un tempo mi infervoravo anche io e finivo per ribattere con i soliti slogan/luoghi comuni; mano a mano però, grazie alla vecchiaia (:laugh:), ho imparato a dosare l'istinto ed ho iniziato ad affrontare queste questioni in maniera molto più razionale.

Citata

Beninteso che tra i partigiani vi furono anche dei criminali , sarebbe miope nn ammetterlo , tu citi porzus , io ti cito gli assassinii nel triangolo rosso subito dopo il 2 conflitto .
Ora pero' siamo obiettivi dai '60 in poi i comunisti che hanno fatto in questo paese ? Hanno realmente cercato di sovvvertire l'ordine costituito o hanno contribuito in maniera positva alla creescita di questo paese ? Sii onesto ...tu che sei di Livorno dovresti saperlo ...


Prorpio perché abito a Livorno e ci sono nato posso dirti che - mio opinione, è chiaro - non riesco a vedere tutta questa positività nell'operato dei compagni, se non per alcune azioni politiche a cui giustamente ti sei riferito.
Parto dalla Costituzione: tanto blasonata dai politici, comodo argomento per riempirsi la bocca di belle parole, intoccabile per alcuni, ma sconosciuta ai più nella sua essenza e genesi. Probabilmente lo saprai, ma in sede di lavori della Costituente, lo scontro fra "rossi" e "bianchi" fu asprissimo, specie in merito al modello economico da adottare: i primi auspicavano un modello ispirato alla "pianificazione economica", sull'onta del modello sovietico, mentre i secondi, pur non vedendo di buon occhio il sistema capitalistico, miravano ad un'impostazione più libera da vincoli statali (tranne che per la nazionalizzazione delle imprese in regime di monopolio, che fu ben accolta da tutte le froze politiche sulla scia delle municipalizzazioni compiute ad inizio secolo, ma che nacque orfana di una normativa antitrust, peraltro necessaria come dimostrato da molti eventi del nostro passato recente!).
Questo è solo un episodio fra i tanti che hanno portato al famoso "compromesso storico" della Costituente, il cui esempio principe è probabilmente l'art.1 che noi tutti conosciamo: "[...] Repubblica democratica, fondata sul lavoro". Una formula tanto sublime quanto vuota sul piano sostanziale, che rappresenta la mediazione tra due posizioni: quella del PCI, in base alla quale l'Italia doveva essere una "Repubblica democratica di lavoratori", e quella dei liberali e liberalsocialisti, per i quali sarebbe stato meglio fermarsi a "democratica" senza aggiungere altro.
Non siamo certo di fronte a tentativi di rivoluzione, è vero, ma l'imprinting sovietico che ispirò molti comunisti di allora non può esser del tutto ignorato. Per fortuna Togliatti fu lungimirante e si rese conto che sarebbe stato meglio propendere a dar vita ad uno stato "ispirato" al modello sovietico piuttosto che "di tipo" sovietico per portare avanti i propri scopi politici.
E qui veniamo al punto della "mancata rivoluzione". Togliatti, peraltro sotto indicazione dello zio Stalin, troncò sul nascere le ispirazioni sovversive di molti ex-partigiani e presunti tali che avevano imbracciato le armi con il duplice scopo di "liberare" l'Italia da una dittatura per sostituirla con un'altra di diverso colore.
Vi siete chiesti come mai, nell'inverno del 1944, sul confine orientale italiano, tra Gorizia e Tarnova (ora cittadina slovena), a difendere i confini dell'Italia dai Partigiani del IX Corpus di Tito, che miravano a raggiungere addirittura le porte di Milano, c'erano i militari della R.S.I. (in particolar modo 3 battaglioni della Decima MAS, il Fulmine, il Sagittario e gli N.P.) e non i Partigiani (sebbene vada sottolineato che tra Decima MAS di Borghese e Partigiani della Osoppo si raggiunse l'accordo per una difesa congiunta dei confini orientali contro Tito, che purtroppo, a causa del veto inglese, non fu attuato)?
Vi siete chiesti come mai i dirigenti di allora del futuro PCI imposero ai Partigiani comunisti della Brigata Garibaldi di passare sotto le fila del IX Corpus di Tito per agevolare l'avanzata slovena in terra italiana attraverso Gorizia e Trieste (imposizione rifiutata dai Partigiani della Osoppo, molto meno politicizzati, che portò al già citato Eccidio di Porzus ad opera dei Garibaldini, il cui C.te, Toffanin, cui fu attribuita la responsabilità materiale della strage insieme ad altri, condannato in contumacia all'ergastolo, in quanto rifugiatosi per tempo in Jugoslavia, fu poi graziato nel 1978 dal caro Presidente Pertini!!!).
Senza poi andar a ripescare alcuni documenti di fonte partigiana attestanti la volontà politica di favorire il bolscevismo in Italia e la costituzione di una Repubblica Sovietica Italiana, credo siano sufficienti gli episodi sopra richiamati per sostenere che, se non proprio un tentativo, finito in malo modo, ci sia stata la convinzione e la volontà di rendere l'Italia uno Stato fortemente legato all'Unione Sovietica.
Queste aspirazioni mancate e stroncate nel dopoguerra da Togliatti, che lo ricordo, anche su indicazione di Stalin, hanno poi portato nel tempo a fenomeni sovversivi di stampo terroristico. Non erano forse le BR a criticare proprio il PCI per non aver portato a termine una rivoluzione proletaria tanto sperata, blasonata, così come avvenne nel lontano ottobre 1917?
Rendo atto a Togliatti, che per me rimane comunque un criminale se penso al comportamento da lui assunto nei confronti dei prigionieri di guerra italiani in Russia deportati nei campi di concentramento e lì tenuti fino agli anni '50 a mò di punizione e monito (60.000 uomini, dei quali più di 40.000 mai fecero rientro in Italia) ed ai suoi successori (specie Berlinguer), di aver interpretato il comunismo con una chiave di lettura sicuramente diversa rispetto alla dirigenza russa, più occidentale, dalla quale però ha mutuato un brutto difetto: il sobillare la propria base attraverso l'odio politico!
E questo atteggiamento di eterno scontro - e non confronto - ce lo protiamo dietro ancora oggi. Il PCI ha sempre fatto leva sui malumori della sua base e a differenza delle altre forze politiche, anche di quelle di destra, ha scientemente mirato alla radicalizzazione dello scontro. Con tutto rispetto per i lavoratori, ma è molto più facile e comodo istigare alla lotta politica un toro che addestrare un abile spadaccino!
E come ti dicevo all'inizio, proprio perché vivo a Livorno, trovo ancora forti retaggi di questa impostazione: tutto ciò che non è in linea con il pensiero comunista non deve esistere, fino ad arrivare all'estremo per cui taluni pensieri non devono nemmeno avere il diritto di poter essere professati!
Forse non hai mai visitato la mia città, non ne conosci il clima, ma ti assicuro che quì non si è liberi di dire/pensare certe cose...eppure un baluardo del pensiero comunista italiano (non certo quello sovietico!) è la libertà all'ennesima potenza!

Citata

Certe lotte dei lavoratori , vedi il diritto di scioperare , le 8 ore di lavoro , lo statuto dei lavoratori ...ma tanto per dirne qualcuna ....suvvia ...mi fanno ridere quelli che quando sentono la parola comunisti son pronti a scaricarci sopra quintali di palta senza avere minimamente un 'idea di cio' che hanno fatto ...


Su questo punto ti do ragione, anche se ci sarebbero da precisare alcuni punti sui quali però non voglio soffermarmi, dato che, come detto precedentemente, non ho il dono della sentisi :laugh: e comunque esula dall'argomento del topic.
Sottolineo però una cosa: si tratta di conquiste ottenute grazie al PCI ed ai socialisti che han sposato questa lotta per ovvi ritorni politici, ma si tratta di principi sui quali, a mio parere, il colore politico dovrebbe contar poco.
Infatti mi torna difficile ricondurre il diritto di sciopero, le 8 ore di lavoro, lo statuto a tutela dei lavoratori, al pensiero Comunista, che come ben sappiamo, al contrario, è stato il primo nemico dei lavoratori!!!
Vi risulta che in Paesi comunisti ci sia e ci sia stato diritto di sciopero, regolamentazione delle ore e dei diritti di lavoratori? a me no!
Questi sono principi riconducibili, caso mai, alla dottrina Marxista modellati sulle esigenze di una società moderna, evoluta rispetto al cupo perdiodo della rivoluzione industriale. Marx ha sì ispirato il pensiero comunista, ma non può essere identificato in quest'ultimo.
Tuttavia va riconosciuto che alla fine conta il risultato più che 1000 divagazioni teoriche e sicuramente in merito a questi temi il PCI ha contribuito in positivo a migliorare la posizione dei lavoratori (anche se con qualche eccesso che tutt'oggi paghiamo, quale l'eccessivo garantismo per i dipendenti pubblici ed una tutela troppo serrata del lavoratore privato in materia di licenziamento che, di contro, ha contribuito al proliferare del fenomeno del precariato).

Citata

Mi piacerebbe sapere questa gente cosa vota ....scommettiamo che sono quasi tutti del PDL e Lega ...? Giusto ieri ho sentito una trasmissione assurda , "gestita" da un certo Poletti , dove si parlava di quanto sauccesso a Rosarno , gente sfruttata , pagata 10 euro per 14 ore di lavoro nei campi , una vera e propria schiavitu' nel 2010 ...ci rendoiamo conto? [...]


Scusa, ma qui siamo off-topic e sinceramente il collegamento comunismo/nazismo-episodi di Rosarno è proprio forzato :( Lega e slogan a parte, trovo comunque assurdo - come sovente accade in Italia - che fin'ora sia stata tollerata una simile situazione e solo quando succede qualcosa tutti si sdegnano in modi diversi, talvolta contrapposti: da un lato chi sposa la tesi del vittimismo (poverini sono schiavi, guarda come vivono), dall'altra chi inneggia a misure drastiche stile Lega che hanno solo un effetto propagandistico.
E' pura ipocrisia denunciare situazioni simili e gridare allo scandalo quando al tempo stesso si è lasciato che questi immigrati entrassero in Italia e si insediassero al margine della società in nome di un "buonismo di comodo" che inevitabilmente ha prodotto frutti amari.

Citata

ps: io ho sempre parlato di comunisti in italia , non di quelli dell ex CCCP come quelli della ex cortina di ferro ...
Quindi per forza di cose il confronto è COMUNISMO IN ITALIA vs FASCISMO IN ITALIA , ma poi , siamo seri ...pensi veramente che io prenda tutto per buono di quanto fatto dal COMUNISMO in CCCP ? Pensi realmente che mi faccia piacere che ci siano state le purghe ? Che gli Ucraini siano stati scientemente eliminati con delle carestie programmate ?!!! NO !


Questo ti rende onore e mi fa piacere che la tua posizione non sia cieca, a differenza di molti sia a dx che sx che non ammettono le pecche di quello in cui credono.
Resta però un problema di fondo: se del comunismo salvi solo il buono condannando il cattivo, allora perché la stessa operazione non può esser fatta anche nei confronti del nazismo e soprattutto del fascismo?
Del Nazismo, eliminando l'aspetto razziale e lo strumento della repressione interna spesso violenta, dovremmo allora salvare il forte senso di identità nazionale, della propria storia, cultura, radici; ma anche una efficiente organizzazione statale ed amministrativa finalizzata al benessere del popolo tedesco ed un sistema meritocratico riflesso del ben noto rigore teutonico. Grandi opere di modernizzazione, tutela e valorizzazione del lavoro visto quale strumento indispensabile per il bene collettivo e non solo privato.
E che dire del Fascimo?...di cui, a comodo, si ricorda solo l'aspetto repressivo sbandierando violenze a dx e a manca che non trovano però riscontri oggettivi (unico episodio di violenza criminale l'omicidio Matteotti, peraltro perpetrato dalla Ceka - fascista, omonima di quella russa - che a seguito di tale episodio fu dissolta in quanto il regime stesso non voleva più aver a che fare con le violenze che ricordavan da vicino le primissime squadre fascite).
Una ideologia, quella fascista, che ha modernizzato un intero paese, introdotto una legislazione sociale avanzata per i tempi e tutt'ora alla base del sistema vigente (INPS, INAIL, INAM, orario di lavoro di 40 ore, assegni familiari, tutela di donne e bambini, assicurazione di disoccupazione, per anziani e invalidi, esenzioni dalle tasse per famiglie a basso reddito, etc...), repressione del fenomeno mafioso, forte senso di Nazione e della sua identità sotrica e culturale ed altro ancora.
Eppure, se a qualcuno viene in mente di lodare il fascismo o peggio ancora il nazismo, viene subito messo alla berlina e guardato con disprezzo. In taluni luoghi, addirittura simili pensieri non hanno diritto di esistere e dovrebbero essere repressi (Livorno docet!).
Chi mi spiega il perché di questa disparità? Libertà di pensiero a senso unico o, peggio ancora, un costante atteggiamento di autoassoluzione giustificato dal fatto che, alla fin fine, chi vince fa la storia, detta le regole e non si discute (altrimenti c'è il rischio di non riuscire a nascondere qualche scheletro nell'armadio).

Citata

Pero' non prendiamo tutto per negativo di quanto successo , per dirne una su tutte , hai presente il piu' grande ballerino di tutti i tempi? Un certo Nureiev? un bambino nato in una delle lande piu' desolate dell unione sovietica , la siberia , che grazie allo stato ha avuto la possibilita' di esprimere il proprio talento ai massimi livelli ...caro Agurka ,anche in unione sovietica non erano dei mostri....


Esempio sicuramente emblematico, sul quale però rimarrà sempre il dubbio circa la "gennuinità" e "sincerità" dell'azione statale: come ogni regime totalitario, in cui il consenso popolare rappresenta la linfa vitale, si è sempre cercato di sfruttare le situazioni per valorizzare il sistema ed autocelebrarsi.
Certo, è un riflesso positivo di una anomalia di fondo, che di contro però ha sul piatto della bilancia uno scenario di desolazione generale, proprio come quella delle lande da cui proveniva Nureiev.


Rodyti pranešimąbs4ever, Jan 9 2010, 04:20, pasakė:

aggiungo anche che è ANCHE grazie a certa gente che mette sullo stesso piano , fascismo , nazismo e comunismo che poi certi movimenti neo nazisti alzano la cresta e rinverdiscono i "fasti" del nazional socialismo ... vedi nella civilissima vilnius questi simpatici boyscout ....


E qui entriamo nel mondo dei "cioccolatai" :whistle:
Come dissi all'inizio, ad oggi non ha più senso professarsi nazisti, comunisti o fascisti. La società odierna si fonda su dei valori di base che non hanno colore. Se credo nella libertà di pensiero, di espressione e di critica dovrei esser definito comunista, giusto? Ma se nutro un forte sentimento nazionalista, mi sento patriotico e credo nel rigore, nella disciplina, nel rispetto e nella tutela ferma e decisa della mia cultura, allora dovrei ritenermi fascista, o sbaglio?
Piuttosto assurdo! :(

Citata

Poi non lamentiamoci se nel nostro paese la lega ha gioco facile , gli immigrati fuori....poi pero' ai vari "padroncini" nell edilizia o nell'agricoltura/allevamento fa comodo avere della gente che lavora come dei muli per un pugno di riso ....pero' l'immigrato è bruto e cattivo ...e 30 anni la stessa cosa avveniva con i cosidetti "TERRONI" ...ricordate le insegne affisse alle case con scritto "NON SI AFFITTA AI MERIDIONALI" ?!


Scusami, ma qua ti stai "cioccolatizzando" :whistle:.....

Citata

Che paese di merda siamo diventati...


Potresti sempre meditare un trasferimento in Cina, a Cuba o in Corea del Nord...se ti fanno entrare :laugh:


#60 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 09 sausio 2010 - 20:05

Rodyti pranešimąbs4ever, Jan 9 2010, 15:37, pasakė:

" il riso abbonda sulla bocca degli stolti "
quanta verita' nei proverbi ...

per rimanere in tema...TU HAI SEMPRE RAGIONE :(

Rodyti pranešimąAgurka, Jan 9 2010, 16:12, pasakė:

Potresti sempre meditare un trasferimento in Cina, a Cuba o in Corea del Nord...se ti fanno entrare :(

...lo rispediscono subito al mittente :D

..Agurka...volevo ringraziarti per quello che hai scritto ...dove posso mandarti i cioccolatini che ho preparato? :whistle: