Warning: Illegal string offset 'html' in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php on line 926

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 110

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 127

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 136

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 137

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 141
Un Film Dal Titolo "lituania" - ItaLietuva Forum

Peršokti prie turinio


Un Film Dal Titolo "lituania"


10 atsakymai šioje temoje

#1 Griso

    Amateur

  • Lombardia
  • 467 Pranešimai
  • City:Milano
  • Province:Milano (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 02 rugsėjo 2011 - 10:57

Eccomi qui dopo un mese di "meritata" vacanza torno a scrivere qualche impressione sul mio soggiorno agostano in Lituania.
Per la prima volta dal lontano 2009 qualcosa è cambiato.
Quest'anno la mia esperienza si è limitata alla campagna lituana di Zemaitija. Una delle più belle zone rurali del Paese a mio avviso: quindi niente bagordi o camminate nei centri storici e slalom tra birrerie e souvenirs shops di Vilnius e Kaunas. Solo campagna, boschi, prati, laghetti, piccole case di legno, a parte la piccola parentesi " turistica" di Nida e JuodkrantÄ—. Si dice ( ...ma non so chi lo abbia detto...) che se vuoi vedere come si vive in un Paese, come è la gente vera di quel paese devi andare nella campagna
Ecco il mio stato d'animo. Come quando ci si avvicina ad una film tanto atteso e tanto desiderato perché sei rimasto affascinato dal trailer.
Lo vedi una volta e rimani folgorato: è come avevi immaginato, fantastico. Poi lo rivedi una, due, tre volte, approfondisci alcuni dettagli a cui non avevi prestato attenzione, cogliendone momenti particolari. Poi arriva un momento in cui lo vedi ancora ma di meno, più distrattamente e passivamente fino a che quello stesso film, lo stesso di sempre che non è cambiato, rimane là. Lo vedi ma sembra che non ti interessa più, lo vedi sì ma non ne cogli più la luce, la vivacità, la novità, il sapore, l'odore, le voci. Lo vedi e basta. Non vorrei che arrivasse il punto in cui non hai più voglia di mettere il dvd nel lettore o di spegnere il televisore. Questo film è la Lituania.
Tutto in Lituania sembra scorrere uguale da anni: ma penso sia questa la sua bellezza. Non è giusto che la si voglia trasformare in qualcosa d'altro.Non è giusto che la si voglia paragonare a qualcosa d'altro. Non è mai giusto giudicare qualcosa o qualcuno migliore o peggiore. Osserva, ammira, vivi e ringrazia.
Un mio caro amico americano mi dice sempre: "It is like it is". Ed ha proprio ragione!!!


#2 icekemia

    ItaLietuver

  • Vilnius
  • 3.250 Pranešimai
  • City:Vilnius
  • Province:Vilniaus m. (Vilniaus)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 02 rugsėjo 2011 - 11:56

bel post :)
ci sono però diverse versioni della campagna lituana
c'è quella dei contadini che hanno saputo approfittare dei fondi europei, che hanno modernizzato la propria azienda, che hanno ricostruito la propria casa portandola a standard ormai del tutto europei
e poi c'è quella delle vecchie case isolate con i tetti in amianto, dell'allevamento allo stato brado, dei bagni all'aperto, dell'acqua nei pozzi, quella ferma al secolo scorso e con nessuna intenzione di cambiare
la seconda è sicuramente la più suggestiva, ma anche scomoda, magari quasi romantica da vivere nel breve periodo, ma spaventosa per chi si trova a doverci passare l'inverno intero, isolato dal resto del mondo, dai soccorsi sanitari, dalle altre persone
per chi ha sempre vissuto là rappresenta la normalità, per noi un anacronismo incomprensibile eppure così affascinante, quasi una situazione da reality show estremo :laugh:


#3 italico

    Expert

  • Veneto
  • 708 Pranešimai
  • City:Mel (BL) e Panevezys
  • Province:Panevėžio m. (Panevėžio)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 02 rugsėjo 2011 - 12:01

ecco questo è il vero spirito del viaggiatore!! le tue parole rispecchiano esattamente ciò che penso del "viaggiare" inteso come estensione della propria mentalità e orizzonti. complimenti davvero, ragionassero tutti come te ...
io questa estate dopo + di 6 anni che vado su , per la prima volta ho visitato un vero "sodas" lituano(orto con casetta tipica). quelle casette che venivano regalate dal governo a tutti nei tempi del comunismo. che dire..ho assaporato la verdura cruda, i frutti di bosco senza lavarli, insomma sono tornato bambino, non come ora che devi disinfettare con la soda caustica ogni cosa sia perché piena di anticrittogamici sia perché siamo fissati con l'igiene. ho assaporato un bagno al lago alle 8 di sera e subito dopo una grigliata di saslik da favola. che giornate indimenticabili...

 Griso, il Sep 2 2011, 09:57, ha scritto:

Eccomi qui dopo un mese di "meritata" vacanza torno a scrivere qualche impressione sul mio soggiorno agostano in Lituania.

Per la prima volta dal lontano 2009 qualcosa è cambiato.

Quest'anno la mia esperienza si è limitata alla campagna lituana di Zemaitija. Una delle più belle zone rurali del Paese a mio avviso: quindi niente bagordi o camminate nei centri storici e slalom tra birrerie e souvenirs shops di Vilnius e Kaunas. Solo campagna, boschi, prati, laghetti, piccole case di legno, a parte la piccola parentesi " turistica" di Nida e Juodkrantė. Si dice ( ...ma non so chi lo abbia detto...) che se vuoi vedere come si vive in un Paese, come è la gente vera di quel paese devi andare nella campagna

Ecco il mio stato d'animo. Come quando ci si avvicina ad una film tanto atteso e tanto desiderato perché sei rimasto affascinato dal trailer.

Lo vedi una volta e rimani folgorato: è come avevi immaginato, fantastico. Poi lo rivedi una, due, tre volte, approfondisci alcuni dettagli a cui non avevi prestato attenzione, cogliendone momenti particolari. Poi arriva un momento in cui lo vedi ancora ma di meno, più distrattamente e passivamente fino a che quello stesso film, lo stesso di sempre che non è cambiato, rimane là. Lo vedi ma sembra che non ti interessa più, lo vedi sì ma non ne cogli più la luce, la vivacità, la novità, il sapore, l'odore, le voci. Lo vedi e basta. Non vorrei che arrivasse il punto in cui non hai più voglia di mettere il dvd nel lettore o di spegnere il televisore. Questo film è la Lituania.

Tutto in Lituania sembra scorrere uguale da anni: ma penso sia questa la sua bellezza. Non è giusto che la si voglia trasformare in qualcosa d'altro.Non è giusto che la si voglia paragonare a qualcosa d'altro. Non è mai giusto giudicare qualcosa o qualcuno migliore o peggiore. Osserva, ammira, vivi e ringrazia.

Un mio caro amico americano mi dice sempre: "It is like it is". Ed ha proprio ragione!!!


#4 savio

    Amateur

  • Lombardia
  • 343 Pranešimai
  • City:Arese
  • Province:Milano (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 02 rugsėjo 2011 - 12:51

 Griso, il Sep 2 2011, 09:57, ha scritto:

Eccomi qui dopo un mese di "meritata" vacanza torno a scrivere qualche impressione sul mio soggiorno agostano in Lituania.

Per la prima volta dal lontano 2009 qualcosa è cambiato.

Quest'anno la mia esperienza si è limitata alla campagna lituana di Zemaitija. Una delle più belle zone rurali del Paese a mio avviso: quindi niente bagordi o camminate nei centri storici e slalom tra birrerie e souvenirs shops di Vilnius e Kaunas. Solo campagna, boschi, prati, laghetti, piccole case di legno, a parte la piccola parentesi " turistica" di Nida e Juodkrantė. Si dice ( ...ma non so chi lo abbia detto...) che se vuoi vedere come si vive in un Paese, come è la gente vera di quel paese devi andare nella campagna

Ecco il mio stato d'animo. Come quando ci si avvicina ad una film tanto atteso e tanto desiderato perché sei rimasto affascinato dal trailer.

Lo vedi una volta e rimani folgorato: è come avevi immaginato, fantastico. Poi lo rivedi una, due, tre volte, approfondisci alcuni dettagli a cui non avevi prestato attenzione, cogliendone momenti particolari. Poi arriva un momento in cui lo vedi ancora ma di meno, più distrattamente e passivamente fino a che quello stesso film, lo stesso di sempre che non è cambiato, rimane là. Lo vedi ma sembra che non ti interessa più, lo vedi sì ma non ne cogli più la luce, la vivacità, la novità, il sapore, l'odore, le voci. Lo vedi e basta. Non vorrei che arrivasse il punto in cui non hai più voglia di mettere il dvd nel lettore o di spegnere il televisore. Questo film è la Lituania.

Tutto in Lituania sembra scorrere uguale da anni: ma penso sia questa la sua bellezza. Non è giusto che la si voglia trasformare in qualcosa d'altro.Non è giusto che la si voglia paragonare a qualcosa d'altro. Non è mai giusto giudicare qualcosa o qualcuno migliore o peggiore. Osserva, ammira, vivi e ringrazia.

Un mio caro amico americano mi dice sempre: "It is like it is". Ed ha proprio ragione!!!



i miei piu sinceri complimenti per ciò che hai scritto e per i tuoi pensieri.... direi mooooolto rari! :laugh:


#5 maggi

    Amateur

  • Marche
  • 411 Pranešimai
  • City:Ascoli Piceno
  • Province:Ascoli Piceno (Marche)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 02 rugsėjo 2011 - 13:53

 savio, il Sep 2 2011, 11:51, ha scritto:

i miei piu sinceri complimenti per ciò che hai scritto e per i tuoi pensieri.... direi mooooolto rari! :)


Una storia del mio libro (liberamente adattata) è ambientata in Lituania "Il coniglio di Giruliai", comincia cosi:

"Giriuliai (per quei pochi che ancora non lo sapessero, si pronuncia Ghirulei) è un piccolo villaggio sito in un Paese del Nord Europa.
Piccole casette di legno con un misero orticello attiguo, gli abitanti sono prevalentemente contadini.
La gente è notoriamente taciturna, discreta, non naviga certo nell’oro e la vita anche qui va avanti come in ogni parte del mondo.
In questa zona l’inverno è rigido, la neve cade copiosa e la terra non è molto magnanima.
Produce quel tanto che basta per sostenersi, ma richiede tanto lavoro e sacrificio.
Il villaggio si sviluppa lungo la strada che conduce a Palanga.
Seguendo questa direzione, sulla parte sinistra, sovrastate da verdi pinete, si notano le dune che conducono al Mar Baltico.
A destra, c’è una splendida pianura con terra da coltivare attraversata e irrigata dal fiume Minija" ...

Anche io ho ricevuto piacevoli sensazioni dalla vita di campagna. :)


#6 Griso

    Amateur

  • Lombardia
  • 467 Pranešimai
  • City:Milano
  • Province:Milano (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 05 rugsėjo 2011 - 10:41

 savio, il Sep 2 2011, 03:51, ha scritto:

i miei piu sinceri complimenti per ciò che hai scritto e per i tuoi pensieri.... direi mooooolto rari! :)


ti ringrazio...cmq avevi ragione sulla campagna lettone è davvero pericolosa <_<
Mi ha fermato la polizia....me la sono cavato con 40 LVL :laugh: :lol:


#7 Griso

    Amateur

  • Lombardia
  • 467 Pranešimai
  • City:Milano
  • Province:Milano (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 05 rugsėjo 2011 - 11:10

 italico, il Sep 2 2011, 03:01, ha scritto:

ecco questo è il vero spirito del viaggiatore!! le tue parole rispecchiano esattamente ciò che penso del "viaggiare" inteso come estensione della propria mentalità e orizzonti. complimenti davvero, ragionassero tutti come te ...
io questa estate dopo + di 6 anni che vado su , per la prima volta ho visitato un vero "sodas" lituano(orto con casetta tipica). quelle casette che venivano regalate dal governo a tutti nei tempi del comunismo. che dire..ho assaporato la verdura cruda, i frutti di bosco senza lavarli, insomma sono tornato bambino, non come ora che devi disinfettare con la soda caustica ogni cosa sia perché piena di anticrittogamici sia perché siamo fissati con l'igiene. ho assaporato un bagno al lago alle 8 di sera e subito dopo una grigliata di saslik da favola. che giornate indimenticabili...


Il mio pensiero, oltre ad essere l'espressione di uno stato d'animo, era rivolto a tutti coloro che recandosi per la prima volta in Lituania sono convinti di poter proiettare le proprie aspettative secondo i propri gusti turistici. Ci possono essere vari motivi per andarci la prima volta, tra cui anche la semplice curiosità ma non altrettanto per tornarci una seconda volta, relazioni sentimentali, lavoro o business a parte.
Io credo che si debba realmente iniziare a cambiare la prospettiva di fare turismo e di viaggiare. Vi siete mai chiesti cosa significa veramente visitare un luogo o entrare nella sua "anima"? Sicuramente non sono i week end alcolico/erotici alla Ryanair e nemmeno le vacanze ovattate villaggio/hotel + giro turistico/souvenirs tra monumenti di cui al ritorno si hanno 1 gb di foto ma non ci si ricorda nemmeno il nome.
La Lituania ad oggi rimane un luogo che, seppur colpito pesantemente dalla globalizzazione, conserva ancora delle "isole felici" e genuine e che permette di sviluppare questa idea di turismo consapevole, vissuto e di introspettiva interiore che alcuni Stati ( Italia ad es. ) stanno progressivamente perdendo.
Godere al massimo un viaggio significa innanzi tutto osservare. Limitarsi ad osservare: gesti, oggetti, persone, luoghi, dettagli. Osservare, osservare, osservare e basta. Mai giudicare. Mai fare paragoni.
Mi auguro che la Lituania investa in questo, investa nella sua unicità dove modernità e tradizione convivono ogni giorno tra gioie e difficoltà.


#8 savio

    Amateur

  • Lombardia
  • 343 Pranešimai
  • City:Arese
  • Province:Milano (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 05 rugsėjo 2011 - 16:23

 Griso, il Sep 5 2011, 09:41, ha scritto:

ti ringrazio...cmq avevi ragione sulla campagna lettone è davvero pericolosa <_<
Mi ha fermato la polizia....me la sono cavato con 40 LVL :laugh: :lol:


Meglio LVL che euriiiiiiii :whistle:
Bentornato nella TUA cara Lombardia!


#9 Griso

    Amateur

  • Lombardia
  • 467 Pranešimai
  • City:Milano
  • Province:Milano (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 05 rugsėjo 2011 - 16:52

 savio, il Sep 5 2011, 07:23, ha scritto:

Meglio LVL che euriiiiiiii :laugh:
Bentornato nella TUA cara Lombardia!


ho provato a" corromperlo" con gli euri ma niente da fare. Doveva fare il Protokol :laugh: :laugh: :angry: :laugh: :laugh:


#10 fabricijus

    Amateur

  • Kauno
  • 477 Pranešimai
  • City:Kaunas
  • Province:Kauno m. (Kauno)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 13 rugsėjo 2011 - 09:20

Un lat vale 1,30 euro, quindi, pagando 40 LVL non te la sei "cavata" affatto. Hai dato ai furfanti quasi 60 euro, quando avresti potuto "trattare 30 LVL, ovvero quasi 50 euro... Ma e' chiaro che in quei momenti si ha il coltello dalla parte sbagliata... :)


#11 Griso

    Amateur

  • Lombardia
  • 467 Pranešimai
  • City:Milano
  • Province:Milano (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 13 rugsėjo 2011 - 09:31

va beh dai superavo il limite di 40km/h in Italia mi avrebbe portato via la patente per non parlare della multa di qualche centinaia di euro :huh: ...cmq hai ragione il coltello era dalla parte sbagliata anzi direi " la pistola autovelox" :D :woot_jump: