Warning: Illegal string offset 'html' in /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php on line 926

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 110

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 127

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 136

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 137

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 141
Un Paese Alla Canna... E Basta - ItaLietuva Forum

Peršokti prie turinio


Un Paese Alla Canna... E Basta


25 atsakymai šioje temoje

#1 icekemia

    ItaLietuver

  • Vilnius
  • 3.250 Pranešimai
  • City:Vilnius
  • Province:Vilniaus m. (Vilniaus)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 25 spalio 2011 - 19:45

lettera 43 pasakė:

In alto i nostri cuori poiché l’Italia non è soltanto il Paese delle escort prestate ai politici e alla politica, dei faccendieri, dello spread alle stelle e dei declassamenti su scala globale; né solamente degli incidenti sul lavoro (rigorosamente in nero), dei ministri indagati per mafia per tacere delle inchieste a carico del premier e della sua gang; né financo d’er Pelliccia.

Il 18 ottobre l’aggregatore di notizie finanziarie e di varia umanità Business insider ci ha forniti motivi di vanto e orgoglio piazzandoci in testa a una delle sue prestigiose graduatorie paneuropee nella fattispecie basata sui dati del Centro di monitoraggio continentale sull’uso e l’abuso di droghe.

PIZZA, MANDOLINO E CANNONI. La provenienza delle statistiche non deve allarmare. Non è che noi si sia dei tossiconi dediti al crack nei momenti lasciatici liberi dalla pratica olimpica del lancio dell’estintore, è che da brava contea gaudente stiamo agevolmente e con profitto sostituendo l’esercizio del mandolino dinanzi alla veduta del Vesuvio con quello del cannone, spinello, joint (o, sentito nella bergamasca: giunto) che dir si voglia.

E rolla oggi e rolla domani il peso della specializzazione unito probabilmente a una vocazione innata ha cominciato a farsi sentire permettendoci di conseguire con significativo scarto sulla concorrenza il titolo di campioni d’Europa di canna.

Il 32% della popolazione adulta ha rollato almeno una volta

Secondo l’osservatorio dell’Unione in Italia lo spliff, sia esso postprandiale o rilassante facente veci della valeriana o magari consumato «come aperitivo, prima di mangiare» è attrezzo che impegna il 32% della popolazione adulta; il 14% della quale vi avrebbe fatto regolarmente ricorso durante l’ultimo anno.

E tanto per dare un’idea del progresso tricolore nel campo, quei cugini spagnoli che in materia vantano una tradizione solida, arrancano solamente al terzo posto con uno zoccolo duro di consumatori pari al 27,3%, sopravanzati addirittura dai boemi col loro sensazionale 27,6%.

FRANCESI QUARTI COME AL MUNDIAL 1982. I francesi avranno pure una bella première dame – tra l’altro italiana – neo-mamma della delfina Dalia e più del 30% dei loro maggiorenni ha fumato; ma il fatto che solamente l’8,6% di essi abbia armeggiato con filtrini e cartine nell’ultimo anno li ha proiettati al quarto posto, come ai Mondiali di calcio del 1982.

Analogo risultato per i britannici, il cui scarso consumo nell’annata 2010-2011 (6,6%) li ha fatti posizionare alla sesta piazza, appena sopra gli irlandesi forse penalizzati dal rischio della bancarotta finanziaria.

Ma mentre ha un po’ sorpreso apprendere che in Lituania ha fumato cannabinoidi l’11,9% degli over-18, numeri stupefacenti sono giunti da nazioni giustamente riconosciute per la tolleranza e il realismo della legislazione.

GLI OLANDESI NON COLTIVANO IL VIZIO. La Danimarca, dove nello Stato libero di Christiania a Copenhagen la vendita di ganja e consimili è di fatto liberalizzata, è al decimo gradino del podio, roba da non entrare manco in Europa League coi preliminari, perché dei suoi adulti (che per il 32% e rotti hanno comunque conosciuto qualche green day) si è sballato recentemente solo il 5,4%.

E in Olanda, nella quale in attesa di nuove leggi restrittive gli specializzati coffee shop possono tenere in cambusa la miseria di soli 500 grammi al massimo di derivati dalla cannabis pronti all’uso, non va affatto meglio. I conterranei di Vincent Van Gogh e Marco Van Basten sono sdrucciolati all’11esimo posto, con la medesima incidenza di fumanti recenti della Danimarca e una vergognosa percentuale complessiva di conoscitori delle sostanze, ferma al 22,6%.

Pazza idea: la liberalizzazione diminuisce i consumi

Insomma, sembrerebbe proprio che là dove le norme sull’utilizzo dell’erba e suoi derivati sono più lasche, la tendenza sia quella di sconvolgersi in misura più limitata, ma è meglio che la notizia non giunga alle orecchie di qualche politicante nostrano (astenersi perditempo e Pannella) prima che si faccia venire in mente qualche ottima idea psicotropa e in grado di portare ossigeno aromatizzato ai conti dello Stato.


#2 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 26 spalio 2011 - 08:36

L'articolo , a mio avviso, è interessante.

Non ho ben capito quale è la posizione del giornalista sulla liberalizzazione!!!

Premesso che non ho mai "fumato", non sono contro lo spinello, ma sono contro la liberalizzazione!!!


#3 icekemia

    ItaLietuver

  • Vilnius
  • 3.250 Pranešimai
  • City:Vilnius
  • Province:Vilniaus m. (Vilniaus)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 26 spalio 2011 - 13:46

secondo me l'autore intende "dove non c'è più il gusto del proibito la gente usa meno erba, ma se dovessero liberalizzarla da noi succederebbe il solito pasticcio all'italiana" :laugh:

dove il moralismo è più marcato la voglia di trasgressione cresce, è una reazione umana


#4 maggi

    Amateur

  • Marche
  • 411 Pranešimai
  • City:Ascoli Piceno
  • Province:Ascoli Piceno (Marche)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 28 spalio 2011 - 20:35

Comunque il Proibizionismo negli USA ha solamente prodotto vittime e fiumi di denaro per la Mafia! :wine:


#5 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 29 spalio 2011 - 08:57

io continuo a credere che in certi casi il probizionismo su certe droghe aiuta a frenare la corsa verso stupefacenti più pesanti, ovvero "garantisce" il piacere della trasgressione con la semplice canna :)


#6 icekemia

    ItaLietuver

  • Vilnius
  • 3.250 Pranešimai
  • City:Vilnius
  • Province:Vilniaus m. (Vilniaus)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 29 spalio 2011 - 13:27

forse hai ragione, ma è difficile avere dati certi sul fenomeno
la facilità con cui si reperiscono tutte sul mercato però un po' mi lascia perplesso
e non solo in italia
com spieghi che a vilnius sia più facile acquistare erba (illegale) che biscotti del mulino bianco? :laugh:


#7 postino

    Expert

  • Emilia Romagna
  • 809 Pranešimai
  • City:/
  • Province:Bologna (Emilia-Romagna)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 29 spalio 2011 - 14:28

Buono a sapersi,potrei fare in Lituania lo spacciatore di biscotti del Mulino Bianco taroccati dai Cinesi


#8 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 30 spalio 2011 - 09:35

Rodyti pranešimąicekemia, 29 spalio 2011 - 13:27, pasakė:

forse hai ragione, ma è difficile avere dati certi sul fenomeno
la facilità con cui si reperiscono tutte sul mercato però un po' mi lascia perplesso
e non solo in italia
com spieghi che a vilnius sia più facile acquistare erba (illegale) che biscotti del mulino bianco? :laugh:

prova a bere una svyturys e d'incanto le cose cambieranno ;)

Rodyti pranešimąpostino, 29 spalio 2011 - 14:28, pasakė:

Buono a sapersi,potrei fare in Lituania lo spacciatore di biscotti del Mulino Bianco taroccati dai Cinesi

Postino, questa è una info subliminale da parte del Boss, sali a Vilnius con una decida di kg di biscotti del Mulino Bianco e avrai una guida a disposizione ;)


#9 postino

    Expert

  • Emilia Romagna
  • 809 Pranešimai
  • City:/
  • Province:Bologna (Emilia-Romagna)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 30 spalio 2011 - 10:58

Un buon risparmio


#10 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 30 spalio 2011 - 20:26

Beh...direi di si :)


#11 postino

    Expert

  • Emilia Romagna
  • 809 Pranešimai
  • City:/
  • Province:Bologna (Emilia-Romagna)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 31 spalio 2011 - 12:21

Bene,bene,bene.
La prossima volta che vengo a Vinius mi porto due valige,di cui una piena di biscotti del mulino Bianco


#12 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 02 lapkričio 2011 - 09:59

Rodyti pranešimąpostino, 31 spalio 2011 - 12:21, pasakė:

Bene,bene,bene.
La prossima volta che vengo a Vinius mi porto due valige,di cui una piena di biscotti del mulino Bianco

...attento postino a non farti scippare la valigia con i biscotti...il nemico ti ascolta ;)


#13 maggi

    Amateur

  • Marche
  • 411 Pranešimai
  • City:Ascoli Piceno
  • Province:Ascoli Piceno (Marche)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 02 lapkričio 2011 - 12:21

Rodyti pranešimąicekemia, 29 spalio 2011 - 13:27, pasakė:

forse hai ragione, ma è difficile avere dati certi sul fenomeno
la facilità con cui si reperiscono tutte sul mercato però un po' mi lascia perplesso
e non solo in italia
com spieghi che a vilnius sia più facile acquistare erba (illegale) che biscotti del mulino bianco? :laugh:


Rodyti pranešimąicekemia, 29 spalio 2011 - 13:27, pasakė:

forse hai ragione, ma è difficile avere dati certi sul fenomeno
la facilità con cui si reperiscono tutte sul mercato però un po' mi lascia perplesso
e non solo in italia
com spieghi che a vilnius sia più facile acquistare erba (illegale) che biscotti del mulino bianco? :laugh:


Io vivo in un paese di provincia, due negozi di generi alimentari, quattro bar, due spacciatori professionisti, una decina di dilettanti!
Vendono roba e robaccia, prezzi alle stelle, vendono comunque, bene e tanto!
Nulla facenti che girano con "macchinoni", spendono, e spandono!
La gente dice rassegnata: "ma cosa possiamo fare se i carabinieri non li fermano"!
Ma i carabinieri li fermano, pochi giorni di galera, poi una volta fuori ricominciano.
E poi si dice pure che "morto un Papa se ne fa un Altro"
I soldi facili fanno ricco l'ultimo degli imbecilli!
Io non sono di sinistra, anzi ..., però un dubbio me lo sono posto ... e se la repressione (facile sulla carta) sullo spaccio degli stupefacenti producesse quanto ha prodotto Il proibizionismo negli USA?

http://www2.potsdam....rohibition.html

Cosa dire dell'alcol allora, delle sigarette ...le morti dirette e indirette sono quotidianamente sotto i nostri occhi.
Il nobile esperimento del proibizionismo ha fallito, allora perché anziché proibire non si prova a controllare?
Cosa potrebbe accadere...
La farmacia potrebbe vendere le sostanza con pochi soldi, (il mercato nero non avrebbe più grossi utili e si indebolirebbe fortemente) il tossico va in farmacia, non ruberebbe (ammazzerebbe), non si prostituirebbe, uscirebbe allo scoperto, facile da avvicinare e magari curare ... (forse).
Si, forse, allora almeno in tempo di crisi come questa meglio dare i soldi allo Stato che alla Mafia!
Io ho detto forse, il dubbio è atroce, ma non lo scioglieremo mai se mai proveremo! :o


#14 icekemia

    ItaLietuver

  • Vilnius
  • 3.250 Pranešimai
  • City:Vilnius
  • Province:Vilniaus m. (Vilniaus)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 02 lapkričio 2011 - 13:06

maggi io mi son posto i tuoi stessi interrogativi
ma data la fiducia che ripongo in chi gestisce il paese ho parecchi dubbi sul fatto che verrebbe organizzato in maniera ragionevole
tra accise varie per le alluvioni qui e i terremoti lì. percentuali per sostenere le finanziarie e le varie manovrine in un paio d'anni arriverebbe a costare il doppio di quanto la pagano ora e i traffici illeciti ricomincerebbero (d'altra parte il business delle sigarette di contrabbando non è mica marginale in italia e fumare non è illegale)
in linea teorica sono convinto che meno si proibisce e meno nascono le tentazioni
però quando si parla di sostanze che danno assuefazione può insorgere il problema che, non essendo più illegale, magari una volta si prova e poi si resta invischiati (basti vedere bingo, videopoker, lotterie varie... da quando hanno liberalizzato tutto c'è un sacco di gente che si sta rovinando)
l'ideale sarebbe far decadere il bisogno e la curiosità, ma servirebbe una società sana...


#15 maggi

    Amateur

  • Marche
  • 411 Pranešimai
  • City:Ascoli Piceno
  • Province:Ascoli Piceno (Marche)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 02 lapkričio 2011 - 13:34

Maurizio, i tuoi dubbi sono i miei.
Utopistico è pensare ad una società sana capace di far decadere il bisogno e la curiosità per l'uso delle droghe!
La gente si rovina anche con il gioco, hai ragione, ma si rovinava anche prima che il nostro Stato "Biscazziere" prendesse in mano il controllo dei vari "giochi", e anche qui abbiamo visto che lo Stesso è riuscito a sottrarre parecchi business ai mafiosetti delle bische e delle scommesse clandestine.
La gente riesce a rovinarsi con tutto, perfino con le donne, :D figuriamoci con i vizi!
Sinceramente non so cosa sarebbe meglio fare per combattere questo dilagare della droga, una sola cosa è certa, cosi come si sta facendo oggi non va bene!
E provare un diverso modo di gestire il problema di certo non nuocerebbe più di tanto!


#16 man67

    Expert

  • Lombardia
  • 997 Pranešimai
  • City:Mantova
  • Province:Mantova (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 02 lapkričio 2011 - 16:53

Perchè dobbiamo pensare al bene dei cretini, se uno non ci arriva a capire che droga, sigarette, alcol, gioco d'azzardo fanno male che lo faccià pure.

Il cercare di prevenire l'imbecillità porta al giustificare chi sbaglia e al cercere di aiutarlo ad uscire dai suoi errori a spese ovviamente della collettività.
Se invece fosse chiaro che ognuno paga i propri errori, alla lunga, non avremmo cittadini più attenti e più soldi da spendere su chi le proprie sventure non se le e' cercate ?


#17 icekemia

    ItaLietuver

  • Vilnius
  • 3.250 Pranešimai
  • City:Vilnius
  • Province:Vilniaus m. (Vilniaus)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 02 lapkričio 2011 - 18:23

però chi è invischiato nel circolo purtroppo crea problemi non solo a se stesso ma a tante altre persone
lasciare che facciano senza controllo può diventare problematico
pensa agli ubriachi o drogati che ogni settimana causano incidenti stradali, o casi più isolati come il padre che ha ucciso lo spacciatore che riforniva la figlia morta di overdose
senza dimenticare le famiglie distrutte dai problemi economici e via dicendo

cercare di prevenire certi fenomeni quindi non è solamente un vano tentativo di far ragionare casi disperati, se si estinguessero senza conseguenze sarei d'accordo con te, ma non funziona...


#18 maggi

    Amateur

  • Marche
  • 411 Pranešimai
  • City:Ascoli Piceno
  • Province:Ascoli Piceno (Marche)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 02 lapkričio 2011 - 18:43

Nella battuta "è tutto sbagliato, è tutto da rifare", c'è il sunto di una società che sta andando alla deriva. :mellow:


#19 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 03 lapkričio 2011 - 00:58

Rodyti pranešimąman67, 02 lapkričio 2011 - 16:53, pasakė:

Perchè dobbiamo pensare al bene dei cretini, se uno non ci arriva a capire che droga, sigarette, alcol, gioco d'azzardo fanno male che lo faccià pure.

Il cercare di prevenire l'imbecillità porta al giustificare chi sbaglia e al cercere di aiutarlo ad uscire dai suoi errori a spese ovviamente della collettività.
Se invece fosse chiaro che ognuno paga i propri errori, alla lunga, non avremmo cittadini più attenti e più soldi da spendere su chi le proprie sventure non se le e' cercate ?

Fosse così facile non staremmo nelle condizioni in cui stiamo....il vostro discorso sul proibizionismo è giusto...basti pensare che da le ultime statistiche in Olanda gli olandesi non consumano "erba" come prima....ma continuano a far lavorare i coffee shop perchè portano soldi.
io invece parlo del concetto di trasgressione che è tipico dei giovani e che nessuno può sopprimere, neanche man67.Ora, è meglio sapere che lo spinello viene visto come una trasgressione ( e quindi molti giovani si fermano a questo livello) o mettere loro in condizioni di cercare la trasgressione verso sostanze più dannose?


#20 maggi

    Amateur

  • Marche
  • 411 Pranešimai
  • City:Ascoli Piceno
  • Province:Ascoli Piceno (Marche)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 03 lapkričio 2011 - 11:58

Sig, trasgressione o no, le sostanze più dannose si possono tranquillamente reperire sotto casa.
Anzi, te le offrono in continuazione dappertutto, a costo alto.
Perché c'è un grosso interesse a vendere per guadagnare sulla vita (morte) degli imbecilli.
Il mercato nero si può sconfiggere solamente con l'anti proibizionismo.
E' un mio pensiero, ma ripeto che così come si sta facendo non va bene.
Lo stato controlla la vendita delle sigarette, ci guadagna, salva la faccia scrivendo sulle confezioni. "Il fumo uccide".
Lo stato controlla la vendita dell'alcol, lo vieta ai minori, ti dice che l'abuso fa male, ci guadagna e salva la faccia.
Lo stato controlla il grosso affare delle scommesse, giochi vari, lotterie, etc, etc, etc, rovina le famiglie, ci guadagna e nemmeno si preoccupa tanto di salvare la faccia.
Potrebbe quindi controllare anche quest'ultimo strumento di morte, tanto non si riesce a reprimere, potrebbe benissimo provare a portarlo alla luce del sole, sconfiggendo il mercato nero.
Basta scrivere sulla confezione: "Chi fa uso di queste sostanza è un imbecille, candidato a diventare una larva umana, relitto della società, fortemente pericoloso per se e per gli altri, candidato a morire".
Con la speranza che i nostri figli forse potrebbero non trovare il "Pusher" di turno all'uscita di scuola! :devil2: