Warning: Illegal string offset 'html' in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_2/skin_topic.php on line 393

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_2/skin_topic.php:393) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 114

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_2/skin_topic.php:393) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 127

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_2/skin_topic.php:393) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 136

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_2/skin_topic.php:393) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 137

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_2/skin_topic.php:393) in /mounted-storage/home161/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 141
Un Paese Alla Canna... E Basta - ItaLietuva Forum - Puslapis 2
←  Eventi in Italia

ItaLietuva Forum

»

Un Paese Alla Canna... E Basta

Griso nuotrauka Griso 03 Lap 2011

Il problema principale è se sia giusto che lo Stato intervenga sempre e comunque per tutelare la salute dei propri cittadini.
Da sempre la questione è stata rimandata e lo Stato si è salvato da questo dilemma apportanto nelle varie leggi "proibizionistiche" la parola ABUSO e non USO ( salvo che per le leggi penali per le quali vi è un marasma interpretativo degno di una Repubblica delle banane)
A mio avviso questo è un problema di soluzione aut aut: o proibizionismo o assoluta libertà. Non sono per le legalizzazioni tipo " sì si può ma...": lo Stato non deve guadagnare sulla "morte" dei cittadini.
Magari 20/30 anni fà era diverso, c'era poca informazione sui pericoli dell'uso di sostanze stupefacenti ma oggi direi proprio di no.
Quindi chi usa sostanze stupefacenti, leggere o pesanti, lo fa liberamente e pienamente consapevole delle conseguenze dannose per il proprio corpo e per gli altri. Libero di drogarsi...libero di morire
Atsakyti

maggi nuotrauka maggi 03 Lap 2011

Rodyti pranešimąGriso, 03 lapkričio 2011 - 13:43, pasakė:

Il problema principale è se sia giusto che lo Stato intervenga sempre e comunque per tutelare la salute dei propri cittadini.
Da sempre la questione è stata rimandata e lo Stato si è salvato da questo dilemma apportanto nelle varie leggi "proibizionistiche" la parola ABUSO e non USO ( salvo che per le leggi penali per le quali vi è un marasma interpretativo degno di una Repubblica delle banane)
A mio avviso questo è un problema di soluzione aut aut: o proibizionismo o assoluta libertà. Non sono per le legalizzazioni tipo " sì si può ma...": lo Stato non deve guadagnare sulla "morte" dei cittadini.
Magari 20/30 anni fà era diverso, c'era poca informazione sui pericoli dell'uso di sostanze stupefacenti ma oggi direi proprio di no.
Quindi chi usa sostanze stupefacenti, leggere o pesanti, lo fa liberamente e pienamente consapevole delle conseguenze dannose per il proprio corpo e per gli altri. Libero di drogarsi...libero di morire


Dare totale libertà forse non è giusto, perché parliamo di un prodotto ad alto rischio.
Che lo stato ci guadagni o no (ci guadagnerebbe comunque con tasse e affini su un libero mercato), ha relativa importanza.
Il punto principale è che la distribuzione delle sostanze passi attraverso canali ufficiali, quali farmacie, ospedali e altre strutture sanitarie.
Almeno per garantirne la qualità e soprattutto per avvicinare i consumatori di stupefacenti, e tenerli sotto controllo medico e legale.
Atsakyti

maggi nuotrauka maggi 03 Lap 2011

Se si fa un giro in queste strutture, ci si rende conto delle difficoltà che i tossici incontrano nella loro sciagurata vita:

http://www.insiemese...g/guidasert.htm

Tutti prima o poi sentono il bisogno di andarci, per diversi motivi e soprattutto in mancanza di una dose per assumere metadone che riesce ad alleviare i dolori dell'astinenza.
Sono costretti a venire in superficie, lo farebbero ancora in numero maggiore se questa struttura fornisse loro stupefacente a basso costo.
Sarebbe quindi un modo per poter avvicinare i tossicodipendenti e provare a convincerli nel tempo ad affrontare una cura di disintossicazione.
Atsakyti

man67 nuotrauka man67 04 Lap 2011

Rodyti pranešimąmaggi, 03 lapkričio 2011 - 21:03, pasakė:



Peccato per il poveraccio che non c'entrava nulla ma vivendo in italia appoggio la scelta di farsi giustizia da solo
Atsakyti

maggi nuotrauka maggi 04 Lap 2011

Rodyti pranešimąman67, 04 lapkričio 2011 - 15:42, pasakė:


Peccato per il poveraccio che non c'entrava nulla ma vivendo in italia appoggio la scelta di farsi giustizia da solo


Una atroce conseguenza causata da questi delinquenti spacciatori, che uccidono i propri simili, distruggono le loro famiglie, e portano alla pazzia genitori come Questo.
Comunque il "Povero" morto ammazzato di sicuro trovava sostentamento da questi illeciti traffici! :devil2:
Atsakyti