Warning: Illegal string offset 'html' in /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php on line 926

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 110

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 127

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 136

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 137

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php:926) in /mounted-storage/home160c/sub006/sc17048-YJSJ/www/forum/admin/sources/classes/output/formats/html/htmlOutput.php on line 141
Vespri Siciliani - ItaLietuva Forum

Peršokti prie turinio


Vespri Siciliani


16 atsakymai šioje temoje

#1 fabricijus

    Amateur

  • Kauno
  • 477 Pranešimai
  • City:Kaunas
  • Province:Kauno m. (Kauno)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 25 sausio 2012 - 19:09

Siamo un paese ricco, si dice (e poco importa cosa pensano di noi in Europa e nel mondo). E si continua, nonostante tutto, a parlare di “Est” con sufficienza e sussiego.
Mi trovo ora in Sicilia, in una delle sue province più belle e più povere, l’agrigentino, dove paesi interi non sono ancora raggiunti dai gasdotti e l’unico mezzo per riscaldare le tiepide serate d’inverno sono vecchie stufette a cherosene o improvvisati impianti di riscaldamento a gasolio, dove le case in tufo circondate dalle palme ricordano il Maghreb, che da qui dista poco più di 100 km di mare. Chi abita quaggù storce il naso quando viene a sapere che mia moglie (sicilianissima), mio figlio ed io abitiamo in Lituania. Ma quali lezioni di orgoglio potrebbe insegnarci questa piccola Repubblica!
Non intendo certo disdegnare le virtù dell’isola di cui sono ora ospite, alla quale sono ormai indissolubilmente legato e di cui ho imparato ad apprezzare molte virtù. Ciò che ho vissuto in questi giorni, tuttavia, mi ha reso partecipe di un dramma degno dei paesi in guerra dell’Africa nera. La protesta del popolo siciliano, nutrito e viziato dall’assistenzialismo di Roma, ha reso la vita quotidiana dell’isola, già di per sè complicata, un vero e proprio inferno. La benzina è mancata per quasi una settimana e, in conseguenza di ciò, nei negozi e nei supermercati sono venuti a mancare diversi generi di prima necessità. Molte persone non hanno potuto raggiungere il posto di lavoro per giorni, la posta non è stata recapitata, le poche aziende attive sull’isola non hanno potuto consegnare i loro prodotti o fornire i propri servizi. Ogni tanto, nel piccolo paese in cui mi trovo, si spargeva la voce dell’arrivo di un’autocisterna di carburante. Ed ecco formarsi code chilometriche davanti ai distributori. Gli ultimi arrivati avrebbero abbandonato la macchina sul ciglio della strada e sarebbero rincasati a piedi, perché la benzina non sarebbe certo bastata per tutti. Ed ecco anche le prime resse e le prime risse. Ecco la gente litigare e azzuffarsi per dieci litri di nafta. A volte i falsi allarmi sull'arrivo delle cisterne spingevano molti (me compreso) ad accodarsi ai distrubutori per ore. Poi arrivavano i carabinieri ad ordinare lo sgombero della strada. I carabinieri non parlano con l’accento di qui. Vengono da fuori, dal continente, e mi parevano degli sgherri a cui interessa senz’altro di più lo stipendio da 1500 euro che il bisogno della gente che volevano allontanare. La protesta ora continua, la benzina comincia ad arrivare, ma intere città, compreso il capoluogo, con il suo porto, sono bloccate da chi sventola (indegnamente) la bandiera della Trinacria. Si chiede che venga abbassato il prezzo del gasolio, si chiedono aiuto e soldi e, come al solito, non si fa altro che chiedere. Ma, se nessuno ascolta, perché chiedere ancora? Perché chiedere assistenza, o meglio, assistenzialismo a chi è sordo a queste richieste? Dove sta l’autonomia che l’isola rivendica e di cui fa vanto? Dove sta il vostro orgoglio, Siciliani? Sta forse tutto nelle urla e nei tamburelli, nelle gomme squarciate e nel baccano? Non fate altro che chiedere e piangere. Quando arriverà il momento in cui sarete voi a decidere del vostro destino, e del prezzo della vostra benzina? Laggiù, nelle immense pianure di ciò che qui si chiama con sdegno, “Est”, il sogno di pochi intellettuali e di qualche rivoltoso divenne realtà in una gelida note di febbraio del 1918. La Lituania, il paese in cui vivo, per centinaia di anni appartenuta al Regno di Polonia prima e all’Impero di Russia poi, si affrancò allora dal suo giogo e divenne Repubblica. In breve tempo divenne uno Stato solido, florido e forte. Dopo l’occupazione sovietica, nel 1990, la piccola grande Repubblica rifece lo stesso passo. È oggi uno Stato sovrano e, come la Sicilia, non ha grandi risorse del sottosuolo, non ha grandi industrie ed è relativamente piccolo. Ma è stabile e fiero. E, soprattutto, decide da sè. Anche il prezzo dei carburanti.


#2 Griso

    Amateur

  • Lombardia
  • 467 Pranešimai
  • City:Milano
  • Province:Milano (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 26 sausio 2012 - 11:08

"Noi fummo i gattopardi, i leoni. Chi ci sostituirà saranno gli sciacalli, le iene. E tutti quanti, gattopardi, leoni, sciacalli e pecore, continueremo a crederci il sale della terra"

Don Fabrizio il Principe di Salina in "Il Gattopardo" di Luchino Visconti


#3 man67

    Expert

  • Lombardia
  • 997 Pranešimai
  • City:Mantova
  • Province:Mantova (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 27 sausio 2012 - 15:14

Bel discorso, bello pensare che qualcuno in buonafede speri ancora che i meridionali abbiano della dignità.


#4 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 27 sausio 2012 - 21:49

Beh...non è che voi state megli a dignità, con quelli della lega che vi prendono in giro e poi se magnano tutto alle vostre spalle ;)


#5 maggi

    Amateur

  • Marche
  • 411 Pranešimai
  • City:Ascoli Piceno
  • Province:Ascoli Piceno (Marche)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 30 sausio 2012 - 13:18

Rodyti pranešimąfabricijus, 25 sausio 2012 - 19:09, pasakė:



"È oggi uno Stato sovrano e, come la Sicilia, non ha grandi risorse del sottosuolo, non ha grandi industrie ed è relativamente piccolo. Ma è stabile e fiero. E, soprattutto, decide da sè. Anche il prezzo dei carburanti."


Mi chiedo come sia possibile che una Regione Autonoma a Statuto Speciale quale la Sicilia, possa comportarsi e prendere decisioni di Governo come uno Stato Sovrano quale la Lituania. :o


#6 Griso

    Amateur

  • Lombardia
  • 467 Pranešimai
  • City:Milano
  • Province:Milano (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 31 sausio 2012 - 12:07

Rodyti pranešimąmaggi, 30 sausio 2012 - 13:18, pasakė:


Mi chiedo come sia possibile che una Regione Autonoma a Statuto Speciale quale la Sicilia, possa comportarsi e prendere decisioni di Governo come uno Stato Sovrano quale la Lituania. :o

semplice! C'è l'art.116 della Costituzione Italiana che lo consente. Per la Sicilia, tuttavia, è rimasto sempre sulla carta perchè è molto più comodo e remunerativo continuare ad usufruire dell'assistenzialismo statale


#7 maggi

    Amateur

  • Marche
  • 411 Pranešimai
  • City:Ascoli Piceno
  • Province:Ascoli Piceno (Marche)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 31 sausio 2012 - 13:05

Rodyti pranešimąGriso, 31 sausio 2012 - 12:07, pasakė:

semplice! C'è l'art.116 della Costituzione Italiana che lo consente. Per la Sicilia, tuttavia, è rimasto sempre sulla carta perchè è molto più comodo e remunerativo continuare ad usufruire dell'assistenzialismo statale


Sui carburanti c'è un'accisa applicata dal Governo Centrale, che è fissa ed intoccabile per tutte le regioni italiane, alle quali resta un margine di pochi centesimi di Euro da gestire. Non penso che questa possibilità possa fare la differenza.


#8 Griso

    Amateur

  • Lombardia
  • 467 Pranešimai
  • City:Milano
  • Province:Milano (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 31 sausio 2012 - 14:12

sì ma tenendo conto che le regioni a Statuto Speciale hanno la facoltà di trattenersi quasi la totalità delle tasse che riscuotono e dal fatto che la Sicilia è anche produttore di greggio qualche margine per far meglio c'è


#9 maggi

    Amateur

  • Marche
  • 411 Pranešimai
  • City:Ascoli Piceno
  • Province:Ascoli Piceno (Marche)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 31 sausio 2012 - 18:58

Il margine, leggero ci sarà, ma ci sono accise (e ne sono tante) dalle quali penso che anche le Regioni a Statuto Speciale non si possono sottrarre.
Solo per curiosità:

http://frecciatricol...sui-carburanti/

Assurdo!


#10 Griso

    Amateur

  • Lombardia
  • 467 Pranešimai
  • City:Milano
  • Province:Milano (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 01 vasario 2012 - 10:47

Accise a parte bisognerebbe cambiare la mentalità italiana della mobilità. Io ad esempio uso l'auto il meno possibile. C'è da dire che però la zona dove abito e quella in cui lavoro è ottimamente servita con i mezzi pubblici e in Italia, putroppo, questa non è la regola ma l'eccezione!!!In Sicilia ad esempio la linea Messina-Palermo ( ben 224km) non è ancora a doppio binario e in parte nemmeno completamente elettrificata. Il resto sono solo chiacchere.


#11 maggi

    Amateur

  • Marche
  • 411 Pranešimai
  • City:Ascoli Piceno
  • Province:Ascoli Piceno (Marche)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 06 vasario 2012 - 13:32

Questa nevicata ci aiuterà a lasciare l'auto in garage!


#12 Griso

    Amateur

  • Lombardia
  • 467 Pranešimai
  • City:Milano
  • Province:Milano (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 06 vasario 2012 - 13:44

Sì ma quello che risparmiamo di benzina ce lo metteremo in riscaldamento :D


#13 maggi

    Amateur

  • Marche
  • 411 Pranešimai
  • City:Ascoli Piceno
  • Province:Ascoli Piceno (Marche)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 07 vasario 2012 - 13:10

Rodyti pranešimąGriso, 06 vasario 2012 - 13:44, pasakė:

Sì ma quello che risparmiamo di benzina ce lo metteremo in riscaldamento :D


...e si salvò solo l'Aretino Pietro, con una mano davanti e l'altra dietro... :D


#14 AnonimoToscoElvetico

    Rookie

  • Members
  • AkisAkis
  • 53 Pranešimai
  • City:Neuchatel
  • Province:-- OTHER --
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 22 vasario 2012 - 19:01

Fabrizio, tu ti lamenti troppo.
Da quel punto di vista direi che ti sei proprio ben integrato in LT :devil2:
Fatti vivo ogni tanto!
Un saluto.


#15 icekemia

    ItaLietuver

  • Vilnius
  • 3.250 Pranešimai
  • City:Vilnius
  • Province:Vilniaus m. (Vilniaus)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 22 vasario 2012 - 23:17

guarda chi si rivede! tutto bene in sFizzera?


#16 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 22 vasario 2012 - 23:43

Rodyti pranešimąAnonimoToscoElvetico, 22 vasario 2012 - 19:01, pasakė:

Fabrizio, tu ti lamenti troppo.
Da quel punto di vista direi che ti sei proprio ben integrato in LT :devil2:
Fatti vivo ogni tanto!
Un saluto.

Qual buon vento ;)?


#17 AnonimoToscoElvetico

    Rookie

  • Members
  • AkisAkis
  • 53 Pranešimai
  • City:Neuchatel
  • Province:-- OTHER --
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 23 vasario 2012 - 13:15

Bene grazie.
Fra l'altro, visto che si parla di Sicilia, visto che si parla di Lituania, se volete, e se è permesso farlo qui, posso postare il link per scaricare un mini documentario della RAI dove si racconta di un concerto a Palermo nel 1982, di una visita a Partinico (provincia di Palermo) nel 1982, e di una visita trent'anni dopo.
Oh vediamo chi indovina di cosa parlo (Fabrizio non dirlo): se conoscete la Lituania avete un indizio...