Warning: Illegal string offset 'html' in /home/smartsup/public_html/italietuva.com/forum/cache/skin_cache/cacheid_2/skin_topic.php on line 393
Cristo è Ancora Fermo Ad Eboli - ItaLietuva Forum
←  Esperienze personali

ItaLietuva Forum

»

Cristo è Ancora Fermo Ad Eboli

fabricijus nuotrauka fabricijus 08 Rgs 2010

L’ennesimo titolo volutamente provocatorio per esprimere agli amici del forum, dopo tanto tempo, rammarico e disappunto per le solite (e malaugurate) esperienze vissute nel Belpaese.
Questa volta sono stato per qualche giorno al sud, in provincia di Matera, luogo di cui sono originario (essendo torinese di nascita e cultura, ma lucano di sangue, ndr). Sono tornato al paese dei miei nonni dopo sette anni di assenza, ritrovando lo stesso luogo di un tempo, ancora legato a una cultura atavica e tradizionalista che lo avvolge nel candore delle sue casette bianche e nell’isolamento geografico della collina su cui sorge (ne ometto deliberatamente il nome). Un giorno la mia ragazza ed io abbiamo deciso di andare in visita ai celebri e vicini Sassi di Matera. Inutile dire che si tratta di un luogo straordinario, in cui la storia del popolo lucano si intreccia alle suggestioni architettoniche di costruzioni antichissime scavate nella roccia. Tuttavia tutto è lì in mano al degrado, all’abbandono e all’abusivismo. Buona parte delle antiche grotte è sommersa dalla spazzatura e da impalcature pericolanti, mentre qua e là bancarelle di souvenir gestite da approfittatori meschini indegni del nome di commercianti (incapaci perfino di contare da uno a tre in una lingua diversa dal loro dialetto) si alternano a ristoranti brutti, sporchi e male arredati, amministrati da personale il cui unico scopo è spillare ai malcapitati più soldi possibile. Abbiamo mangiato in uno dei tanti (il Vecchio Frantoio, ndr) dove ci hanno chiesto per due primi, una bottiglietta d’acqua e un piatto misto di affettati circa 50 euro. Poi, su nostra rimostranza, la proprietaria del locale ha finto di essersi sbagliata nel fare i conti, portando il “saskaita” a 38 euro (in ogni caso troppi in rapporto alla qualità del cibo e al servizio, ndr). In una delle città più belle del sud inoltre (o che almeno potrebbe essere tale) solo pochi turisti si aggiravano smarriti tra i cartelli scritti a mano e a pennarello (sempre, solo e rigorosamente in sola lingua italiana), affissi ai muri delle grotte e dei luoghi di interesse ormai dominio delle guide abusive. Insomma, l’immagine della città mi ha rattristato. Perché, mi direte, scrivere qui su Italietuva di Matera e della mia escursione? Be’, perché girando per la città è sorto naturale un confronto, e ho pensato all’organizzazione e alla valorizzazione turistica della piccola Lituania. Ho pensato al piccolissimo castello lituano di Trakai, nulla in confronto alla città dei celeberrimi Sassi, e tuttavia ogni giorno gremito di gente e ogni giorno apprezzato e ammirato, soprattutto in estate, da migliaia di turisti di ogni dove. A Trakai quattro ruderi rimessi in piedi si sono trasformati in un luogo di attrazione pubblica di successo.
Quando poi amici e parenti lucani, impiegati di stagione in stagione nelle strutture alberghiere e turistiche della costa ionica in condizioni salariali ridicole e il cui reddito annuale medio non supera i 3000 euro all’anno mi chiedevano dai finestrini delle loro Fiat UNO del 1992 se la Lituania è molto povera, be’ allora, credetemi, mi veniva proprio da ridere...
Ancora una volta complimenti, mia cara Italia! Cristo, a quanto pare, è ancora fermo ad Eboli…
Atsakyti

italico nuotrauka italico 08 Rgs 2010

Rodyti pranešimąfabricijus, Sep 8 2010, 00:31, pasakė:

L’ennesimo titolo volutamente provocatorio per esprimere agli amici del forum, dopo tanto tempo, rammarico e disappunto per le solite (e malaugurate) esperienze vissute nel Belpaese.
Questa volta sono stato per qualche giorno al sud, in provincia di Matera, luogo di cui sono originario (essendo torinese di nascita e cultura, ma lucano di sangue, ndr). Sono tornato al paese dei miei nonni dopo sette anni di assenza, ritrovando lo stesso luogo di un tempo, ancora legato a una cultura atavica e tradizionalista che lo avvolge nel candore delle sue casette bianche e nell’isolamento geografico della collina su cui sorge (ne ometto deliberatamente il nome). Un giorno la mia ragazza ed io abbiamo deciso di andare in visita ai celebri e vicini Sassi di Matera. Inutile dire che si tratta di un luogo straordinario, in cui la storia del popolo lucano si intreccia alle suggestioni architettoniche di costruzioni antichissime scavate nella roccia. Tuttavia tutto è lì in mano al degrado, all’abbandono e all’abusivismo. Buona parte delle antiche grotte è sommersa dalla spazzatura e da impalcature pericolanti, mentre qua e là bancarelle di souvenir gestite da approfittatori meschini indegni del nome di commercianti (incapaci perfino di contare da uno a tre in una lingua diversa dal loro dialetto) si alternano a ristoranti brutti, sporchi e male arredati, amministrati da personale il cui unico scopo è spillare ai malcapitati più soldi possibile. Abbiamo mangiato in uno dei tanti (il Vecchio Frantoio, ndr) dove ci hanno chiesto per due primi, una bottiglietta d’acqua e un piatto misto di affettati circa 50 euro. Poi, su nostra rimostranza, la proprietaria del locale ha finto di essersi sbagliata nel fare i conti, portando il “saskaita” a 38 euro (in ogni caso troppi in rapporto alla qualità del cibo e al servizio, ndr). In una delle città più belle del sud inoltre (o che almeno potrebbe essere tale) solo pochi turisti si aggiravano smarriti tra i cartelli scritti a mano e a pennarello (sempre, solo e rigorosamente in sola lingua italiana), affissi ai muri delle grotte e dei luoghi di interesse ormai dominio delle guide abusive. Insomma, l’immagine della città mi ha rattristato. Perché, mi direte, scrivere qui su Italietuva di Matera e della mia escursione? Be’, perché girando per la città è sorto naturale un confronto, e ho pensato all’organizzazione e alla valorizzazione turistica della piccola Lituania. Ho pensato al piccolissimo castello lituano di Trakai, nulla in confronto alla città dei celeberrimi Sassi, e tuttavia ogni giorno gremito di gente e ogni giorno apprezzato e ammirato, soprattutto in estate, da migliaia di turisti di ogni dove. A Trakai quattro ruderi rimessi in piedi si sono trasformati in un luogo di attrazione pubblica di successo.
Quando poi amici e parenti lucani, impiegati di stagione in stagione nelle strutture alberghiere e turistiche della costa ionica in condizioni salariali ridicole e il cui reddito annuale medio non supera i 3000 euro all’anno mi chiedevano dai finestrini delle loro Fiat UNO del 1992 se la Lituania è molto povera, be’ allora, credetemi, mi veniva proprio da ridere...
Ancora una volta complimenti, mia cara Italia! Cristo, a quanto pare, è ancora fermo ad Eboli…

solo persone che vivono, hanno vissuto in un paese straniero o hanno viaggiato molto e con spirito critico, riescono a capire i tuoi racconti qui sul forum e anche la gente dei paesini medievali che descrivi. In Italia, non solo al sud, rispetto al resto dei paesi occidentali ,pare proprio che dal 1400 ad oggi non sia cambiato poi molto. é universale il concetto di chi esce poco dal proprio mondo non sapere o non riuscire a capire che oltre le proprie 4 mure conosciute, si sviluppi un mondo con milioni di diversità. Non voglio addentrarmi nel tuo discorso, perchè si scenderebbe nelle solite banalità, ma lascio il fabrizio-pensiero perfettamente rappresentante del mio.
Atsakyti

Sigmundflower nuotrauka Sigmundflower 08 Rgs 2010

Concordo con Fabricijus...ho notato che Matera vive degli estremi assurdi...stanno cercando di rivalutarla...ma come spesso accade dalle nostre parti(parlo del sud italia) si pensa di dare lustro ad una località, solo facendoti pagare caro il prezzo del conto al ristorante.

E' una cecità culturale preoccupante...anche perchè ci sono nazioni vicine che prest saranno competitive.

Mi permetto di non essere perfettamente concorde con te si Trakai :D ...sull'organizzazione è ok...ma sui prezzi al ristorante...i caraimi sono più simili agli italiani :P :welcome: :blink:
Atsakyti

man67 nuotrauka man67 08 Rgs 2010

Il problema non e' dove si e' fermato Cristo ma dove a' andato quel cretino di Garibaldi :D
Atsakyti

savio nuotrauka savio 08 Rgs 2010

Rodyti pranešimąSigmundflower, Sep 8 2010, 08:41, pasakė:

Concordo con Fabricijus...ho notato che Matera vive degli estremi assurdi...stanno cercando di rivalutarla...ma come spesso accade dalle nostre parti(parlo del sud italia) si pensa di dare lustro ad una località, solo facendoti pagare caro il prezzo del conto al ristorante.

E' una cecità culturale preoccupante...anche perchè ci sono nazioni vicine che prest saranno competitive.

Mi permetto di non essere perfettamente concorde con te si Trakai :D ...sull'organizzazione è ok...ma sui prezzi al ristorante...i caraimi sono più simili agli italiani :P :welcome: :blink:


si rivaluta il week and con macchinoni (90% import tedesco di terza mano minimo) provenienti da prestiti bancari, finanziamenti lunghi..... il tutto proveniente anche dalla ricca fashon vicina Altamura... città in cui l'apparire è tutto e viene prima di qualsiasi altra cosa essenziale utile a vivere!! prezzi assurdi ovunque e poi nel 2010 sono ancora convinti che è il nord Italia ad essere più caro. isomma è la mentalità della mia Murgia che conosco benissimo poichè abitavo a pochi km dai "sassi"!!!

P.S: approfitto per ringraziare ancora Fabrizio
Atsakyti

italico nuotrauka italico 08 Rgs 2010

Rodyti pranešimąman67, Sep 8 2010, 17:34, pasakė:

Il problema non e' dove si e' fermato Cristo ma dove a' andato quel cretino di Garibaldi :D

questa è eccezionale :P :welcome: ho riso per mezz'ora
Atsakyti

maggi nuotrauka maggi 09 Rgs 2010

Rodyti pranešimąman67, Sep 8 2010, 09:34, pasakė:

Il problema non e' dove si e' fermato Cristo ma dove a' andato quel cretino di Garibaldi :laugh:


Dopo essersi reso conto di aver unito l'Italia e diviso l'Africa, si recò nell'altro Mondo a combattere una Nuova Guerra.
Atsakyti

maggi nuotrauka maggi 09 Rgs 2010

Rodyti pranešimąman67, Sep 8 2010, 09:34, pasakė:

Il problema non e' dove si e' fermato Cristo ma dove a' andato quel cretino di Garibaldi :laugh:


Dopo essersi reso conto di aver unito l'Italia e diviso l'Africa, si recò nell'altro Mondo a combattere una Nuova Guerra.

PS

Permettete questa battuta ad un grande amante del SUD ITALIA.
Atsakyti

Sigmundflower nuotrauka Sigmundflower 09 Rgs 2010

Rodyti pranešimąmaggi, Sep 9 2010, 10:04, pasakė:

Dopo essersi reso conto di aver unito l'Italia e diviso l'Africa, si recò nell'altro Mondo a combattere una Nuova Guerra.

PS

Permettete questa battuta ad un grande amante del SUD ITALIA.

...tranquillo Maggi...permettiamo le battute a man67 :laugh: :whistle: :whistle: :whistle:
Atsakyti

maggi nuotrauka maggi 09 Rgs 2010

Rodyti pranešimąSigmundflower, Sep 9 2010, 08:05, pasakė:

...tranquillo Maggi...permettiamo le battute a man67 :laugh: :whistle: :whistle: :whistle:


Sai' mi preoccupavo proprio per te .... vada pure per il tricheco, ma il Sud non si tocca!
Atsakyti

giorgio nuotrauka giorgio 09 Rgs 2010

Bentornato...
:laugh:
Atsakyti

maggi nuotrauka maggi 10 Rgs 2010

"Cristo è Ancora Fermo Ad Eboli"

Per rientrare nel tema posso tranquillamente confermare che è così e che purtroppo "non si schioda"!
Atsakyti

Sigmundflower nuotrauka Sigmundflower 10 Rgs 2010

Rodyti pranešimąmaggi, Sep 10 2010, 09:27, pasakė:

"Cristo è Ancora Fermo Ad Eboli"

Per rientrare nel tema posso tranquillamente confermare che è così e che purtroppo "non si schioda"!

:laugh: :whistle: :whistle: :whistle:
Atsakyti

Mustanghino nuotrauka Mustanghino 17 Grd 2011

Sono di Roma, ho girato il mondo, ho visto luoghi e città, ma dopo il primo impatto mi hanno annoiato tutte: nessun luogo è ricco di fascino come la mia città (ad eccezione, forse di istanbul). Ho pagato per vedere cose che alla fine non erano tutto sto gran chè, mentre ogni giorno con l'auto attraverso tratti di strade che stanno li da 2000 anni. A volte penso il problema dell'Italia sono gli Italiani! Qualsiasi altro popolo che abbia la fortuna di avere 1/3 del patrimonio artistico mondiale lo sfrutterebbe in ben altro modo.
Se noi fossimo un popolo serio avremmo un solo ministero, quello del turismo.

Per quanto riguarda i furbetti che vedono nei turisti polli da spennare, behhhhhhh ammetto che noi sforniamo il know-how ma che alla fine anche lassù, sulle coste del baltico qualcuno ci ha provato ad appiopparmi qualche sola
Atsakyti

Griso nuotrauka Griso 19 Grd 2011

Ciao Mustanghino.
Spero che i lituani non ti abbiano venduto Alita spacciandolo per Dom Perignon :laughbounce:
Atsakyti

Mustanghino nuotrauka Mustanghino 19 Grd 2011

Non loro ma ci hanno provato i loro cugini su a Riga :laughbounce:    ILLUSI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Nel cuore della città Anseatica c'è un grazioso ristorantino medievale. A fine pasto hanno aggiunto ai 120 Lats altri 50 Lats in birra (che non avevamo MAI ordinato, in quanto l'anatra del Re delle 2 Sicilie si accompagna con un buon rosso delicato e non con la bevanda bionda)

hahahahahahahhahahaahah porelle: pensavano da ambindolarci con i loro occhioni dolci mentre ci servivano, ma non hanno tenuto in considerazione che noi litighiamo ogni volta con l'oste a trastevere......
Atsakyti

Sigmundflower nuotrauka Sigmundflower 19 Grd 2011

Comunque l'Alita di adesso è moooolto migliorato rispetto a quello di 8 anni fa!!!
Atsakyti

Griso nuotrauka Griso 19 Grd 2011

Rodyti pranešimąMustanghino, 19 gruodžio 2011 - 16:40, pasakė:

Non loro ma ci hanno provato i loro cugini su a Riga :laughbounce: ILLUSI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Nel cuore della città Anseatica c'è un grazioso ristorantino medievale. A fine pasto hanno aggiunto ai 120 Lats altri 50 Lats in birra (che non avevamo MAI ordinato, in quanto l'anatra del Re delle 2 Sicilie si accompagna con un buon rosso delicato e non con la bevanda bionda)

hahahahahahahhahahaahah porelle: pensavano da ambindolarci con i loro occhioni dolci mentre ci servivano, ma non hanno tenuto in considerazione che noi litighiamo ogni volta con l'oste a trastevere......

50 lats di birra? Sti ca....
ma quanti eravate?

Rodyti pranešimąSigmundflower, 19 gruodžio 2011 - 16:40, pasakė:

Comunque l'Alita di adesso è moooolto migliorato rispetto a quello di 8 anni fa!!!

far peggio sarebbe difficile!!!
Cmq sul tema vini ormai c'è l'anarchia totale
Atsakyti

Sigmundflower nuotrauka Sigmundflower 19 Grd 2011

In effetti 50 lats su un conto di 120...non sarei stato neanche io capace di consumarli :D:D:D!
Atsakyti

Mustanghino nuotrauka Mustanghino 19 Grd 2011

eravamo in 5!!!!!!!!!!!! inutile dire che alla fine abbiamo dato 121,20 lats + 0,000000000 lats di mancia.
più che il tentativo di truffa ci ha dato fastidio che ci avevano preso per perfetti imbecilli.
Atsakyti