Warning: Illegal string offset 'html' in /home/smartsup/public_html/italietuva.com/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php on line 926
Gay Pride Vilnius - ItaLietuva Forum - Puslapis 3

Peršokti prie turinio


Gay Pride Vilnius


73 atsakymai šioje temoje

#41 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 17 gegužės 2010 - 14:35

Rodyti pranešimąFabius, May 16 2010, 11:36, pasakė:

Anche il disequililbrio non è certo un elemento negativo o innaturale, perchè porta solo alla rottura dell'equililbrio precedente e alla ricerca di un nuovo equillibrio più adatto alle nuove c ondizioni. Di fatto l'evoluizione procede attraverso disequilibri
Se emerge una nuova etica o una nuova evoluzione genetica che porta a un disequilibrio e magari ad un'estinzione, ciò non è certo innaturale o anormale... perchè anche l'estinzione rispetta le norme della natura. Ho scritto tropop.... mi fermo :roma:


Così fomenti l'omofobia però :) :D :roma: ....perchè se mi dici che una nuova etica o nuova evoluzione genetica (leggo disponibilità delle adozioni ai gay) possono portare a rischio di estinzione....io inizio a falciarli tutti con un camio...appellandomi al sacrosanto diritto "naturale" "etico" e "religioso" della conservazione della specie :hypocrite:


#42 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 17 gegužės 2010 - 16:57

Rodyti pranešimąSigmundflower, May 17 2010, 13:35, pasakė:

Così fomenti l'omofobia però :) :D :roma: ....perchè se mi dici che una nuova etica o nuova evoluzione genetica (leggo disponibilità delle adozioni ai gay) possono portare a rischio di estinzione....io inizio a falciarli tutti con un camio...appellandomi al sacrosanto diritto "naturale" "etico" e "religioso" della conservazione della specie :hypocrite:

togli per favore il "religioso"

Qui si sta parlando di evoluzione e leggi di natura, e la religione non ha mai avuto nulla a che fare (nulla a che fare di positivo, intendo) con la conoscenza e la scienza :roma:


#43 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 18 gegužės 2010 - 11:00

Rodyti pranešimąFabius, May 17 2010, 15:57, pasakė:

togli per favore il "religioso"

Qui si sta parlando di evoluzione e leggi di natura, e la religione non ha mai avuto nulla a che fare (nulla a che fare di positivo, intendo) con la conoscenza e la scienza :)

il "religioso" l'ho messo appositamente...perchè io ed altri non ne facciamo un discorso religioso...ma molti si, ed è un parametro che non può essere sottovalutato quando si affrontano certi argomenti, non credi? :hypocrite:
Tornando a "evoluzione e leggi della natura"...al mondo ci sono uomini che si proiettano verso una concezione "tecnologica"..ed altri che cercano di non esagerare con questa autocelebrazione ...al momento però, non mi risulta che l'essere umano possa "concepire" tramite sms o e-mail...ma solo tramite il metodo tradizionale che è l'unione di "seme maschile" all' "ovulo femminile"...continuo a sostenere che se la situazione è questa...vuol dire che non si può forzare troppo la mano...che poi la "tecnologia" possa supportare con inseminazione assistita etc. etc.....questo è un discorso diverso.

Io, per sicurezza, inizio a scaldare il motore al camion :D :roma: :roma:


#44 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 18 gegužės 2010 - 12:53

:)

Rodyti pranešimąSigmundflower, May 18 2010, 10:00, pasakė:

il "religioso" l'ho messo appositamente...perchè io ed altri non ne facciamo un discorso religioso...ma molti si, ed è un parametro che non può essere sottovalutato quando si affrontano certi argomenti, non credi? :hypocrite:
Tornando a "evoluzione e leggi della natura"...al mondo ci sono uomini che si proiettano verso una concezione "tecnologica"..ed altri che cercano di non esagerare con questa autocelebrazione ...al momento però, non mi risulta che l'essere umano possa "concepire" tramite sms o e-mail...ma solo tramite il metodo tradizionale che è l'unione di "seme maschile" all' "ovulo femminile"...continuo a sostenere che se la situazione è questa...vuol dire che non si può forzare troppo la mano...che poi la "tecnologia" possa supportare con inseminazione assistita etc. etc.....questo è un discorso diverso.


è proprio quiersto che a mio avviso è sbagliato. La tecnologia è una caratteristica naturale ed evolutiva della specie umana (e non solo della specie umana), quindi limitare tale via è contro natura. Interpreti il termine naturale come arcaico, primordiale, senza intervento tecnologico, ma è un controsenso, perchè l'essere uman è una specie che PER NATURA modifica ser stesso e l'ambiente come strategia di sopravvivenza. oltre a modificarsi rispetto all'ambienete che è la strategia primordiale di sopravvivenza. Mettere limiti alla tecnologia significa sputare nell piatto in cui mangiamo, perchè vista la nostra età (io e te intendo) saremmo tutti e due morti o decrepiti se la tecnologia umana non avesse modifcato la qualità della vita.... io sarei morto giovanissimo perchè fortemente miope (ma la tecnoogia ha presertrbvato la mia vita), e comunque raramnete avremmo superato i 45-50 anni di vita, una donna con ficcicoltà di conecpimento no potrebbe fare concepimento assistito, tu non potresti bere birra etc.

Citata

Io, per sicurezza, inizio a scaldare il motore al camion :D :roma: :roma:

ennò, caro mio... non puoi usare una cosa così tecnologia come un motore


#45 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 18 gegužės 2010 - 13:24

Rodyti pranešimąFabius, May 18 2010, 11:53, pasakė:

:D

Mettere limiti alla tecnologia significa sputare nell piatto in cui mangiamo, perchè vista la nostra età (io e te intendo) saremmo tutti e due morti o decrepiti se la tecnologia umana non avesse modifcato la qualità della vita.... io sarei morto giovanissimo perchè fortemente miope (ma la tecnoogia ha presertrbvato la mia vita), e comunque raramnete avremmo superato i 45-50 anni di vita, una donna con ficcicoltà di conecpimento no potrebbe fare concepimento assistito, tu non potresti bere birra etc.


...questo è vero...ma così facciamo solo un discorso egoistico...e non di salvaguardia della specie... :hypocrite:.

Rodyti pranešimąFabius, May 18 2010, 11:53, pasakė:

ennò, caro mio... non puoi usare una cosa così tecnologia come un motore


...il travino non da gli stessi risultati :)


#46 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 18 gegužės 2010 - 15:18

Rodyti pranešimąSigmundflower, May 18 2010, 12:24, pasakė:

...questo è vero...ma così facciamo solo un discorso egoistico...e non di salvaguardia della specie... :hypocrite:.

l'egoismo è il processo di salvaguardia della specie... o pensi che una forma di vita si nutra, uccide, si riproduce perchè pensa alla specie? Pensa a se stessa e la somma di tali egoismi porta alla salvaguardia della specie

Citata

...il travino non da gli stessi risultati :)

il che dimostra solo l'utilità della tecnologia :D


#47 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 19 gegužės 2010 - 11:01

Rodyti pranešimąFabius, May 18 2010, 14:18, pasakė:

l'egoismo è il processo di salvaguardia della specie... o pensi che una forma di vita si nutra, uccide, si riproduce perchè pensa alla specie? Pensa a se stessa e la somma di tali egoismi porta alla salvaguardia della specie

...quindi se l'omofobia è un egoismo finalizzato alla salvaguardia della specie...è giustificata?!?!?rimane quindi vedere chi vince delle due fazioni :hypocrite:

Rodyti pranešimąFabius, May 18 2010, 14:18, pasakė:

il che dimostra solo l'utilità della tecnologia :)

Mi hai convinto....ci monto le ruote chiodate :D :roma: :roma:


#48 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 19 gegužės 2010 - 12:00

Rodyti pranešimąSigmundflower, May 19 2010, 10:01, pasakė:

...quindi se l'omofobia è un egoismo finalizzato alla salvaguardia della specie...è giustificata?!?!?rimane quindi vedere chi vince delle due fazioni :hypocrite:

innazitutto hai interpretato male il mio post come OMOFOBICO, perchè è ersattamente il contario... il punto base era che
1- l'omosessualiltà è naturale
2 - l'omosessualiltà è normale
3 - tutti i fenomeni presenti all'interno di una speie sono natuatrli e normali e potenzialmnete positivi o nocivi
4 - il concetto di etia è legato ai periodi storici, quindi ciò che non è etico oggi potrebbe esserlo domani (e molto di ciò che era etico ieri non lo è più oggi)
5 - l'egoismo è il fattore trainante delle scelte individuali
6 - l'mofobia, come la xenofobia o che altro, non è un fenomeno individuale, ma tendenzialmnete di massa, un archetipo comportamentela legato alla primordiale paura di ciò che è diverso... per farti un esempio al nord molta gente dice le stesse cose dei meridionali...se poi a qualcuno piace essere un primitivo in truppa faccia pure...

Citata

Mi hai convinto....ci monto le ruote chiodate :) :D :roma:

ripeto... ti contraddici... se vuoi intrupparti e seguire una primitaiva espressione di fobia non puoi usare la tecnologia, devi prendere la clava e correre il rischio che te le diano... ricorda che il gioco delle fobie lo si fa almeno in due e chiunque ha fobia deve accettare il rischio di essere oggetto di una fobia


#49 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 19 gegužės 2010 - 13:46

Rodyti pranešimąFabius, May 19 2010, 11:00, pasakė:

innazitutto hai interpretato male il mio post come OMOFOBICO, perchè è ersattamente il contario... il punto base era che
1- l'omosessualiltà è naturale
2 - l'omosessualiltà è normale
3 - tutti i fenomeni presenti all'interno di una speie sono natuatrli e normali e potenzialmnete positivi o nocivi
4 - il concetto di etia è legato ai periodi storici, quindi ciò che non è etico oggi potrebbe esserlo domani (e molto di ciò che era etico ieri non lo è più oggi)
5 - l'egoismo è il fattore trainante delle scelte individuali
6 - l'mofobia, come la xenofobia o che altro, non è un fenomeno individuale, ma tendenzialmnete di massa, un archetipo comportamentela legato alla primordiale paura di ciò che è diverso... per farti un esempio al nord molta gente dice le stesse cose dei meridionali...se poi a qualcuno piace essere un primitivo in truppa faccia pure...


Scusami tu, mi sono espresso male io :hypocrite: ...il tuo post l'ho interpretato bene...ma purtroppo non condivido pienamente alcuni tuoi punti di vista.
Quello che mi domando spesso, quando parlo (scrivo) con persone come te, che sicuramente hanno uno spettro culturale ampissimo, se è il caso di puntare verso questa direzione...sapendo molto bene che già sta dando i suoi frutti "marci".


Rodyti pranešimąFabius, May 19 2010, 11:00, pasakė:

ripeto... ti contraddici... se vuoi intrupparti e seguire una primitaiva espressione di fobia non puoi usare la tecnologia, devi prendere la clava e correre il rischio che te le diano... ricorda che il gioco delle fobie lo si fa almeno in due e chiunque ha fobia deve accettare il rischio di essere oggetto di una fobia
Io ci provo ad andare con il manganello!!!ma poi mi danno del "Nazista"...che non sono :)


#50 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 19 gegužės 2010 - 15:08

Rodyti pranešimąSigmundflower, May 19 2010, 12:46, pasakė:

Scusami tu, mi sono espresso male io :hypocrite: ...il tuo post l'ho interpretato bene...ma purtroppo non condivido pienamente alcuni tuoi punti di vista.
Quello che mi domando spesso, quando parlo (scrivo) con persone come te, che sicuramente hanno uno spettro culturale ampissimo, se è il caso di puntare verso questa direzione...sapendo molto bene che già sta dando i suoi frutti "marci".

di quaqle direzione parli... della tolleranza? Perché in fin dei conti è di questo che si tratta... E quali sarebbero codesti "frutti marci"?

Citata

Io ci provo ad andare con il manganello!!!ma poi mi danno del "Nazista"...che non sono :)

non si tratta di essere nazisti, fascisti o comunisti o che altro, ma solo di passare dalle parole ai fatti... io da eterosessualoe che difende i diritti degli omosessuali sono andarto a due gay pride... se tu invece li consideri frutti marci, che cosa fai per passare dalle parole ai fatti?


#51 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 19 gegužės 2010 - 17:26

Rodyti pranešimąFabius, May 19 2010, 14:08, pasakė:

di quaqle direzione parli... della tolleranza? Perché in fin dei conti è di questo che si tratta... E quali sarebbero codesti "frutti marci"?


...i frutti marci? ...che stiamo diventando deboli, nel corpo e nello spirito...ubriacati da bei discorsi e belle parole.A mio avviso stiamo perdendo le nostre identità...ed alla fine non sappiamo se siamo uomini o donne o cosa!!!Ritengo bello sentir dire "sono cittadino del mondo" ma non si può vivere con questa convinzione.l'uomo si convince che deve puntare sulla sola evoluzione" tecnologica" ma questa cosa non mi piace e vorrei che si facesse qualcosa per non andare alla deriva.
Noi popolazioni occidentali stiamo perdendo troppo della nostra identità...e questo non è una cosa buona.


Rodyti pranešimąFabius, May 19 2010, 14:08, pasakė:

non si tratta di essere nazisti, fascisti o comunisti o che altro, ma solo di passare dalle parole ai fatti... io da eterosessualoe che difende i diritti degli omosessuali sono andarto a due gay pride... se tu invece li consideri frutti marci, che cosa fai per passare dalle parole ai fatti?

Beh...fino ad asesso ti ho risposto scherzandoci sopra...ma se vuoi una risposta seria...ti dico che rispetto gli omosessuali nel limite in cui loro rispettano la "naturalezza" del loro essere con i limiti che ne comporta.Io non potrei mai andare ad un gay pride...perchè non ritengo che certe manifestazioni, oramai coreografiche, debbano essere supportate. :evil:


#52 Vito61

    Vito61

  • Lombardia
  • 3.258 Pranešimai
  • City:Molfetta-Brescia
  • Province:Brescia (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 19 gegužės 2010 - 22:32

E’ bello leggervi. Provano le “resistenze culturali”, i disorientamenti che in genere persistono/seguono momenti importanti di rielaborazione delle proprie certezze/conoscenze. Ognuno di noi segue un proprio paradigma culturale cui sente di far riferimento o appartenere nella costruzione di una propria “mappa” di significati personali.
Ciò nonostante, legarsi indissolubilmente a un qualsiasi paradigma rischia alla lunga di produrre un'unica condotta per affrontare quelle che consideriamo "diversità": quella della "distinguibilità". Il risultato è un comportamento conservativo e auto-difensivo (parlo in particolare dell'Italia) che ci permette al massimo di tollerare i "diversi" purché non valichino "i limiti". Quali sarebbero questi limiti poi, nessuno sa dirlo. La legge? Le leggi non discriminano tra cittadini eterosessuali e omosessuali. La natura? L'omosessualità è diffusa in natura, persino tra le piante (credo di non sbagliare). La riproduzione? Allora, paradossalmente, sono da considerare "diversi" anche i celibi...Non resta che la religione. Ma di questo non ne voglio parlare.
Personalmente credo che nessun limite è invalicabile.
Questo dovrebbe farci riflettere sulla staticità di certi modelli perché non potranno mai essere totalmente esaustivi. :evil:


#53 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 20 gegužės 2010 - 12:31

Rodyti pranešimąSigmundflower, May 19 2010, 16:26, pasakė:

...i frutti marci? ...che stiamo diventando deboli, nel corpo e nello spirito...ubriacati da bei discorsi e belle parole.A mio avviso stiamo perdendo le nostre identità...ed alla fine non sappiamo se siamo uomini o donne o cosa!!!


senza offesa ma.... sbagliatissimo! Non si tratta di perdita di idetità perchè tutte le persone che sommariamente e grossolanamente vengono definite diverse o (peggio) anormali e innaturali, hanno ben chiara la loro identità... il problema non sono loro, ma che vi sono persone che credono che se il loro senso di identità non corrisponde a un pregresso culturale di massa (ciò che i più considarno maschio, o femmina o che altro) allora non hanno il diritto di avere e sentire la loro identità. Sul divenire deboli, poi sorvolo... di omosessuali mille volte più forti di certi "cd normali" ne ho conosciuti a centinaia. Ci vuole molta pià forza a rischiare le sassate dei deficienti durante una sfilata che a parlare di manganellate su un NG... magari davanti ad una birra... scusa se sono duro, ma onestamete se si parla di forza e poi non si fa quello che si predica si perde di credibilità molto presto.
A te non piaceranno le "belle parole"... a me stufano le parole a vuoto!

Citata

Ritengo bello sentir dire "sono cittadino del mondo" ma non si può vivere con questa convinzione.l'uomo si convince che deve puntare sulla sola evoluzione" tecnologica" ma questa cosa non mi piace e vorrei che si facesse qualcosa per non andare alla deriva.

non mi intrerssa quelo che vorresti che altri facessero... ma cosa fai TU, perchè con questo atteggiamento prima o poi si invoca sempre un uomo forte

Citata

Noi popolazioni occidentali stiamo perdendo troppo della nostra identità...e questo non è una cosa buona.

e quale sarebbe questa identità occidentale? Mai sentito parlare della Banda Sacra di Tebe?... di di Cesare detto "il marito di tutte le donne e la moglie dui tutti gli uomini"? O di Senofonte? ... forse ti sfugge che l'approccio negativio nei confronti dell'omosessualità non è figlio della cultura occidentale, ma di una certa religione che certo occidentale non è, anche se si è imposta in Europa... e poi le culture si evolvono, altrimenti sclerotizzano e muoiono, e ci si evolve sempre e comunque confrontandosi e assorbendo elementi esterni e nuovi... tutta la storia umana è andata avanti così ed è il meccanismo dell'evoluzione. Di fatto quello che invochi è anti storico e innaturale...

Citata

Beh...fino ad asesso ti ho risposto scherzandoci sopra...ma se vuoi una risposta seria...ti dico che rispetto gli omosessuali nel limite in cui loro rispettano la "naturalezza" del loro essere con i limiti che ne comporta.Io non potrei mai andare ad un gay pride...perchè non ritengo che certe manifestazioni, oramai coreografiche, debbano essere supportate. :evil:

Allora anche le sfilate per i santi, le celebrazioni ciottadine etc.? Ma non capisci che è proprio questa la ragione per cui le fanno? Non si tatta solo di manifestazioni in cui vengono chiesti diritti, ma prova a mettereti nei panni di una ciomunità che per tutta la vita è oggetto di barzellette e scherno... quanti di noi, io per primo, da ragazzini abbiamo raccontato barzellette o fatto battute sui "froci" o sulle "checche"? Mettiti nei panni psicologici di chi cresce con una identità che nella società viene considerata ridicola... hai mai pensato perchè si ghiama gay PRIDE? E questo senza neppure tirare in ballo l'antropologia, Van Gennep e il ruolo del rito nella specie umana
E poi mi piacerebbe alla fine capire perchè tutto questo accanimento rispetto a degli omosessuali che vogliono vivere la loro libera sessualità tra adulti consenzienti, e non una sola minaccia di manganellate nei confronti di una cultura o di una istituzione che accetta e occulta casi di abusi sessuali su minori... tutti quelli che contestano il gay pride, vanno anche davanti al Vaticano a contestare l'affossamento delle inchieste sui preti pedolfili?
Dove sono le "mele marce", dov'è il vero marciume che corrompe la società, Sig?!?!?!


#54 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 20 gegužės 2010 - 12:39

Rodyti pranešimąVito61, May 19 2010, 21:32, pasakė:

E’ bello leggervi. Provano le “resistenze culturali”, i disorientamenti che in genere persistono/seguono momenti importanti di rielaborazione delle proprie certezze/conoscenze. Ognuno di noi segue un proprio paradigma culturale cui sente di far riferimento o appartenere nella costruzione di una propria “mappa” di significati personali.
Ciò nonostante, legarsi indissolubilmente a un qualsiasi paradigma rischia alla lunga di produrre un'unica condotta per affrontare quelle che consideriamo "diversità": quella della "distinguibilità". Il risultato è un comportamento conservativo e auto-difensivo (parlo in particolare dell'Italia) che ci permette al massimo di tollerare i "diversi" purché non valichino "i limiti". Quali sarebbero questi limiti poi, nessuno sa dirlo. La legge? Le leggi non discriminano tra cittadini eterosessuali e omosessuali. La natura? L'omosessualità è diffusa in natura, persino tra le piante (credo di non sbagliare). La riproduzione? Allora, paradossalmente, sono da considerare "diversi" anche i celibi...Non resta che la religione. Ma di questo non ne voglio parlare.
Personalmente credo che nessun limite è invalicabile.
Questo dovrebbe farci riflettere sulla staticità di certi modelli perché non potranno mai essere totalmente esaustivi. :evil:


dici?...non ne sono molto convinto :) , il fatto che l'omosessualità sia diffusa in natura è un dato di fatto...come è un dato di fatto che per il genere umano bisogna di "maschio" e "femmina" per riprodursi...non vi è, in natura, alternativa....al massimo potremmo definire alternativa in fase di evoluzione l'ermafrodita....ma non ci porrei molte speranze :smartone:


#55 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 20 gegužės 2010 - 13:14

Rodyti pranešimąSigmundflower, May 20 2010, 11:39, pasakė:

dici?...non ne sono molto convinto :evil: , il fatto che l'omosessualità sia diffusa in natura è un dato di fatto...come è un dato di fatto che per il genere umano bisogna di "maschio" e "femmina" per riprodursi...non vi è, in natura, alternativa....al massimo potremmo definire alternativa in fase di evoluzione l'ermafrodita....ma non ci porrei molte speranze :)

confondi "maschio" e "femmina" con uomo e donna


#56 italico

    Expert

  • Veneto
  • 708 Pranešimai
  • City:Mel (BL) e Panevezys
  • Province:Panevėžio m. (Panevėžio)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 20 gegužės 2010 - 13:18

trovo interessantissimo il dibattito tra fabius e il mitico sigmund. Posso dire che condivido in toto il fabius-pensiero, ogni singola parola altrimenti non avrei nemmeno aperto il topic e non sto qui a riportare i punti da lui espressi e darne una personale spiegazione. Sono davvero sorpreso dal come siete riusciti a mantenere il dibattito..si capisce che siete davvero persone intelligenti. Sigmund, ora aspetto che replichi all'ultimo post di fabius :evil: :)


#57 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 20 gegužės 2010 - 14:37

Rodyti pranešimąitalico, May 20 2010, 12:18, pasakė:

trovo interessantissimo il dibattito tra fabius e il mitico sigmund. Posso dire che condivido in toto il fabius-pensiero, ogni singola parola altrimenti non avrei nemmeno aperto il topic e non sto qui a riportare i punti da lui espressi e darne una personale spiegazione. Sono davvero sorpreso dal come siete riusciti a mantenere il dibattito..si capisce che siete davvero persone intelligenti. Sigmund, ora aspetto che replichi all'ultimo post di fabius :evil: :)

indipendentemente dalle diverse posizioni espresse, trovo soddisfacente che anche sul forum si possa ogni tanto dibattere su argomenti importanti

Grazie a te per aver dato il via


#58 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 20 gegužės 2010 - 15:17

Rodyti pranešimąFabius, May 20 2010, 13:37, pasakė:

indipendentemente dalle diverse posizioni espresse, trovo soddisfacente che anche sul forum si possa ogni tanto dibattere su argomenti importanti

Grazie a te per aver dato il via

Mi trovo indietro di un paio di risposte causa accavallamento :) :smartone: :whistle: ...risponderò in maniera più completa più tardi, volevo solo dire a Fabius che quando parlavo di popolazioni occidentali non facevo riferimento solo alla omosessualità ma un ambito generale!!!mi scuso per aver "allargato" il topic :evil:


#59 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 20 gegužės 2010 - 15:21

Rodyti pranešimąSigmundflower, May 20 2010, 14:17, pasakė:

Mi trovo indietro di un paio di risposte causa accavallamento :whistle: :laugh: :laugh: ...risponderò in maniera più completa più tardi, volevo solo dire a Fabius che quando parlavo di popolazioni occidentali non facevo riferimento solo alla omosessualità ma un ambito generale!!!mi scuso per aver "allargato" il topic :evil:

hai tutto il tempo che vuoi, perhé ora stacco e domani andiamo al mare per 4 giorni.... ma non scappi! :) :smartone:


buon w.end a tutti


#60 italico

    Expert

  • Veneto
  • 708 Pranešimai
  • City:Mel (BL) e Panevezys
  • Province:Panevėžio m. (Panevėžio)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 20 gegužės 2010 - 15:57

Rodyti pranešimąFabius, May 20 2010, 05:37, pasakė:

indipendentemente dalle diverse posizioni espresse, trovo soddisfacente che anche sul forum si possa ogni tanto dibattere su argomenti importanti

Grazie a te per aver dato il via

credo che in una società come la ns che si dice evoluta, ma che non da spazio a tematiche come queste, bensì a trasmissioni e personaggi inutili e vuoti, abbia di cui riflettere. Il solo parlarne accresce in tutti la conoscenza e di conseguenza l'accantonamento di preconcetti insulsi. Io non ho paura a parlare con uomini, perchè considerato poco virile, dell'omosessualità e di quello che penso. La gente si vergogna, demonizza e ha pregiudizi. L'inciviltà, le barbarie perpetrate fin dalla notte dei tempi verso i più "deboli" devono finire!! Non dimentichiamoci che anche noi, nel ns piccolo, alimentiamo coi nostri commenti e atteggiamenti quotidiani ingiustizie che piano piano degenerano in persecuzioni di massa.