Warning: Illegal string offset 'html' in /home/smartsup/public_html/italietuva.com/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php on line 926
Paesi Baltici In Controtendenza Rilanciano L'energia Nucleare - ItaLietuva Forum

Peršokti prie turinio


Paesi Baltici In Controtendenza Rilanciano L'energia Nucleare


4 atsakymai šioje temoje

#1 Griso

    Amateur

  • Lombardia
  • 467 Pranešimai
  • City:Milano
  • Province:Milano (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 09 kovo 2012 - 14:30

Lituania, Estonia e Lettonia lavorano a un progetto comune per la costruzione di una centrale nucleare
destinata ad alimentare i tre paesi.
La firma del programma al termine di un vertice tra i tre premier. La centrale sarà realizzata in Lituania da una compagnia giapponese.
(...)I governi dei tre paesi baltici si sono accordati per dotarsi di una centrale nucleare entro il 2020. Verrà costruita in Lituania ma fornirà elettricità anche all’Estonia e alla Lettonia.
(...)Per il capo del governo lettone “è necessario pensare in termini di sicurezza energetica, diversificazione delle fonti e compatibilità economica del progetto per garantire che sia competitivo”.
La centrale nucleare costerà sei miliardi di euro e sarà realizzata entro il 2020. Secondo i tecnici, l’impianto disporrà di misure di sicurezza accresciute, dopo l’incidente alla centrale giapponese di Fukushima.
L’unica centrale nucleare esistente, quella di Ignalina, in Lituania, è stata chiusa nel 2009. Eredità del sistema sovietico, l’impianto disponeva della stessa tecnologia impiegata nel sito di Chernobyl, in Ucraina

da Euronews.


#2 postino

    Expert

  • Emilia Romagna
  • 809 Pranešimai
  • City:/
  • Province:Bologna (Emilia-Romagna)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 18 kovo 2012 - 02:33

Ma i Lituani cosa ne pensano ?
Quelli che vogliono costruire una centrale Nucleare sono quelli della Tepco ,gli stessi della centrale di Fukushima ,a quelli della Tepco non gli farei nemmeno costruire un castello di carte !!!!
Spero che i Lituani abbiano la forza d'impedire al loro governo con quei Pazzi della Tepco !!!
Il Nucleare costa di più , 1) la Lituania non ha il combustibile per la centrale e deve comprarlo
2) Dove cavolo mettono le scorie ?
Ricordatevi di questo carissimi Lituani ,che il vostro governo faccia un'accordo con I Pazzi , Criminali della Tepco sulla vostra pelle ,perchè poi ci dovrete convivere voi Lituani con tutte le schifezze che fa una Centrale Nucleare .
Preferite avere più energia e andare prima dal creatore voi e i vostri figli o trovare un'altro modo per avere una vita voi e i vostri figli migliore ??


#3 icekemia

    ItaLietuver

  • Vilnius
  • 3.250 Pranešimai
  • City:Vilnius
  • Province:Vilniaus m. (Vilniaus)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 18 kovo 2012 - 14:53

i lituani sono in gran parte favorevoli, non tutti ovviamente specie dopo gli ultimi avvenimenti in giappone
perché?
perché qui le alternative sono poche, col solare ci produci spiccioli, l'eolico dovrebbe essere installato massivamente e rovinerebbe il paesaggio, qualcosa di idroelettrico già c'è ma i corsi sono di portata poco consistente
per i lituani due restano le strade, ampliare il parco di centrali a ciclo combinato (ma gli idrocarburi hanno un prezzo spropositato) oppure tornare al nucleare, memori di quando l'elettricità qui costava 2 spicci grazie ad ignalina

purtroppo continuano ad ignorare il geotermico, che tante soddisfazioni sta dando agli scandinavi, soluzione ideale per abbattere i costi esagerati per il riscaldamento ma non certo per la produzione di elettricità
quando ti trovi con una pensione da 1000 litas e 600-700 litas di bollette energetiche da pagare adesso che non c'è più il nucleare secondo te quanto te ne può fregare del problema dello smaltimento dei rifiuti?
meglio aumentare le centrali a metano o a nafta?


#4 Griso

    Amateur

  • Lombardia
  • 467 Pranešimai
  • City:Milano
  • Province:Milano (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 19 kovo 2012 - 10:48

quoto Ice.
Da tenere conto che la vicina Bielorussia se ne infischia altamente e, appena si risolverà il nodo tra Gazprom e Belorusneft sul controllo del gasdotto, il governo bielorusso avrà un bel pò di soldini da spendere e di certo non li metterà nel geotermico o nell' eolico. Che senso ha io mi chiedo rimanere intransigenti sul nucleare quando poi il tuo vicino di frontiera ti piazza una bella centrale atomica sotto il naso?
Secondo me è una questione di buon senso.
C'è comunque da sperare che la produzione di energia dal nucleare faccia realmente scendere i prezzi delle tariffe. E' risaputo che i costi di gestione di una centrale atomica sono altissimi.


#5 Mustanghino

    Newbie

  • Lazio
  • 36 Pranešimai
  • City:Roma
  • Province:Roma (Lazio)
  • Gender:Male

Parašė 25 kovo 2012 - 17:20

non sono favorevole al nucleare, non in italia essenzialmente per l'alta densità demografica e i rischi dovuti ad eventi naturali (terremoti): sono fattori che lassù al nord sono minimi. Una centrale unica per i tre paesi baltici su modello di quelle francesi/giapponesi credo sia una soluzione logica. Il problema più che la tipologia del combustibile sarà la grandezza. Una centrale che da sola produce il 25% - 30% del fabbisogno elettrico di 3 nazioni, se rimane ferma per guasti o manutenzione, che problemi può causare alle utenze?