Warning: Illegal string offset 'html' in /home/smartsup/public_html/italietuva.com/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php on line 926
Shoah: sotto processo criminale di guerra lituano - ItaLietuva Forum

Peršokti prie turinio


Shoah: sotto processo criminale di guerra lituano


172 atsakymai šioje temoje

#1 Vito61

    Vito61

  • Lombardia
  • 3.258 Pranešimai
  • City:Molfetta-Brescia
  • Province:Brescia (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 23 birželio 2007 - 22:30

Circa un anno fa si era aperto a Vilnius il processo contro un criminale di guerra Lituano. L'imputato era un ottantaquattrenne ex recluta della polizia segreta lituana, Algimantas Dailide, accusato di aver arrestato e consegnato ai nazisti 12 ebrei in fuga da Vilnius. Qualcuno sa dirmi come è finita (se è finita...)


#2 Vito61

    Vito61

  • Lombardia
  • 3.258 Pranešimai
  • City:Molfetta-Brescia
  • Province:Brescia (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 23 birželio 2007 - 22:45

Il sig.Dailide entrò negli Stati Uniti nel 1950 e la cittadinanza gli fu ritirata nel 1997 dopo che una corte federale dell' Ohio confermò la sua attività di persecutore. Il Dipartimento di Giustizia americano ha un fascicolo ancora aperto su di lui.


#3 Vasara

    ItaLietuver

  • Lazio
  • 1.810 Pranešimai
  • City:prov. Rieti
  • Province:Rieti (Lazio)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 24 birželio 2007 - 07:44

Vito, perché ti interessa questo criminale?
Dovresti sapere, che i veri criminali di guerra (KGB-isti, NKVD-isti) che hanno assassinato i lituani erano degli ebrei (maggior parte).


#4 Vito61

    Vito61

  • Lombardia
  • 3.258 Pranešimai
  • City:Molfetta-Brescia
  • Province:Brescia (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 24 birželio 2007 - 15:43

Come facevi notare tu, questi signori hanno in comune il fatto di essere dei criminali. Convinto come sono che questi individui, qualunque sia il loro “colore” di appartenenza, vadano giustamente perseguiti ovunque si trovino, anche dopo molti anni, ti dico che l’ interesse è puramente personale. Storico, poiché avvenuto nel periodo più brutto della storia recente, e di attualità (un criminale che si consegna spontaneamente non accade tutti i giorni). Detto questo ritengo, a mio modesto parere che il caso dei crimini commessi dal comunismo è diverso poiché il comunismo ha avuto il buon senso di “suicidarsi”. Il comunismo è crollato da solo(almeno in Europa) e in questo caso, mancando la guerra, è mancato il processo ai vinti, non essendoci vincitori. A tutt’oggi ci sono dei crimini commessi dai comunisti che non sono ancora stati resi noti perché spesso non è stato consentito nemmeno l’accesso alle informazioni. La triste verità è che non c’è la volontà politica di tutti gli stati, neanche della democrazia più affermata, gli Stati Uniti, di affrontare seriamente il problema di un tribunale internazionale. Non possono essere i singoli stati ad affrontare il problema. Non è credibile, non è serio.


#5 Vasara

    ItaLietuver

  • Lazio
  • 1.810 Pranešimai
  • City:prov. Rieti
  • Province:Rieti (Lazio)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 24 birželio 2007 - 16:13

Guardate come furono uccisi i lituani dai comunisti KGB-isti :angry: (Chi hanno i nervi deboli non guardate)

http://www.rainiuzud...niulavonai.html


#6 gorizia

    Amateur

  • Inactive
  • AkisAkisAkis
  • 160 Pranešimai
  • City:Gorizia
  • Province:Gorizia (Friuli-Venezia Giulia)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 11:14

Ha ragione Liepa.Il mio nonno;Steponas Uzdonas, il pioniere di film documentari era mandato in Siberia per 8 anni con articolo No 52.Per fortuna e' ritornato vivo ma ceco.Adesso nel museo di cinema a Vilnius sono due sale allestite di nome di mio nonno.La mia nonna si e' trovata 8 anni crescere 3 figli da sola.Per il museo di cinema lei dopo la morte di mio nonno ha ragalato piu' di 20 apparechi per filmare i film - erano gli apparechi prodotti in Francia,Germania e cosi via.La via libera per deportare il mio nonno ha firmato un ebreo.Ho tutti i documenti-gli archivi dello stato ci hanno permesso fare le copie.Il mio nonno era il primo uomo in Lituania riabilitato dopo queto delitto sovietico.Era felice per questo.Pero' la vista mai tornata.E ci sono tante storie cosi.Gli ebrei erano primi per collaborare con i sovietici contro i lituani.E sopratutto per collaborare con KGB.Questa storia e' di mia famiglia,marcata bruscamente da un ebreo,che mio nonno conosceva dal infanzia.Era un suo amico.

Il mio nonno ha prodotto tantissimi film documentari lituani dal 1933 e in poi.Il suo amico ebreo ha spezzato questa attivita'firmando i documenti di deportazione di mio nonno.

E mica queto ebreo era processato?


#7 gorizia

    Amateur

  • Inactive
  • AkisAkisAkis
  • 160 Pranešimai
  • City:Gorizia
  • Province:Gorizia (Friuli-Venezia Giulia)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 11:24

Voglio aggingere.Il mio nonno si era laureato prima di seconda querra mondiale.Aveva 2 lauree-Economia e Giurisprudenza.Era poliglotta.Parlava 16 lingue.Tra loro perfettamente inglese,francese,tedesco,russo,latino, spagnolo ed esperanto.Ho preso da lui la passione per le lingue anche se so solo meta di quelle che sapeva lui.Lui scriveva anche in arabo e cinese.Era filatelista ed aveva la piu' grande collezione di froncobolli durante periodo sovietico.Faceva la corrispondenza con i filatelisti del mondo.Dopo il suo ritorno da lager in Siberia gli e' rimasta unica possibilita' usare la scrittura di Brail.quella di cechi.Grazie al suo amico ebreo.


#8 Vasara

    ItaLietuver

  • Lazio
  • 1.810 Pranešimai
  • City:prov. Rieti
  • Province:Rieti (Lazio)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 12:34

Rodyti pranešimąLiepa, Jun 24 2007, 15:13, pasakė:

Guardate come furono uccisi i lituani dai comunisti KGB-isti :P (Chi hanno i nervi deboli non guardate)

http://www.rainiuzud...niulavonai.html


Anche io voglio aggiungere.L'autore di questa strage è il comunista ebreo Dušanskis è ancora vivo e vive in Israele.Quando sarà procesato?!

Gorizia, mi dispiace per tuo nonno.Io ho i parenti morti in Siberia... :angry:


#9 man67

    Expert

  • Lombardia
  • 997 Pranešimai
  • City:Mantova
  • Province:Mantova (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 13:09

Rodyti pranešimąVito61, Jun 24 2007, 14:43, pasakė:

Come facevi notare tu, questi signori hanno in comune il fatto di essere dei criminali. Convinto come sono che questi individui, qualunque sia il loro “colore” di appartenenza, vadano giustamente perseguiti ovunque si trovino, anche dopo molti anni, ti dico che l’ interesse è puramente personale.


Fascisti e comunisti non e' che propio abbiano lo stesso trattamento in Italia.

In Italia esiste l'apologia del fascismo non esiste quella di comunismo. Abbiamo ben due partiti Rifondazione Comunista e Comunisti Italiani che perseguono l'ideologia comunista, e la bella notizia e' che sono al governo. Tanti ns ministri erano iscritti al Partito comunista Italiano e hanno studiato in Unione Sovietica vedi il ns ministro degli esteri ed ex Primo ministro D'Alema. Anche il Vs caro Presidente della Repubblica e' un Comunista.

Restando sul personale purtroppo anche un mio parente (gaurdia forestale) e' stato ucciso dai Comunisti Partigiani a guerra finita.

Bandiere rosse sventolano negli stadi (oltre che in tante manifestazioni) senza alcun problema, Lucarelli fa il saluto con il pugno e viene convocato in nazionale.

Secondo me tanti italiani non hanno ben capito cos'e' il comunismo e quello che ha provocato nel mondo. Un suggerimento togliamo almeno le via Lenin e le via Togliatti dalle ns strade e le foto di napolitano dai ns comuni/scuole.


#10 Vito61

    Vito61

  • Lombardia
  • 3.258 Pranešimai
  • City:Molfetta-Brescia
  • Province:Brescia (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 13:22

Gorizia (scusami ma non conosco il tuo nome) sono rimasto davvero colpito dalla triste storia (e immagino di molte famiglie lituane) accaduta al tuo meraviglioso nonno, Uomo di straordinaria Cultura e grande documentarista, o di quella non meno triste dei parenti di Liepa. Ma, purtroppo questo non ci porta a nulla. Che differenza avrebbe fatto se il sig. Dušanskis o altri, anziché di fede ebraica, fossero stati cattolici o ortodossi? O forse che cattolici ed ortodossi non si siano mai macchiati le mani di sangue innocente? E non è una scusante parlare di vendetta. Tutti costoro andrebbero processati, non per la loro fede (nel nome della quale si sono compiuti i più grandi massacri), ma per i crimini commessi, ovunque. Le mie curiosità sono di ordine storico e di attualità (ripeto: un criminale che si consegna spontaneamente non accade tutti i giorni)


#11 gorizia

    Amateur

  • Inactive
  • AkisAkisAkis
  • 160 Pranešimai
  • City:Gorizia
  • Province:Gorizia (Friuli-Venezia Giulia)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 13:44

Il problema e' che quasi (ripeto)quasi tutti erano ebrei che firmavano i documenti per deportazione.Questa questione,secondo me,non sara' mai risolta tra i due popoli.Teoricamente puo darsi si,politicamente puo darsi si,mei livelli diplomatici puo darsi si.Pero' nella memoria umana non si cancellano queste strage.Io il nonno ne ho avuto uno da parte materna (il papa' di mio papa' e' morto quando non ero ancora nata) e la mia mamma ha perso il suo papa' per 8 anni (mentre il mio nonno era in Siberia).meno male,che il mio nonno,anche se era tornato ceco dalla Siberia,aveva un spirito di anima molto forte.Lui sempre mi diceva che unico posto dove aveva incontrato la gente veramente intelligente era nella sua barakka in Siberia.Figurati se no-era insieme con Solzhenitsin ed altra gente -scenziati,professori,medici-tutti quelli che "erano in vacanze" li. Pensa,che italiano il mio nonno ha imparato da un italiano che era insieme con loro nella barakka.Quel italiano era messo nelja fondamenta di una fabrica che costruivano e lo hanno cementato vivo.

Non parlavo di fede.Un po ho lavorato in Israele-di fede li ho visto poca (tranne quei ortodosii vestiti tutti di nero).Altri israeliti li odiano per diversi motivi. Se avrai la voglia-te lispieghero'.Conosco bene Israele,conosco il suo popolo moderno e per questo dico che di fede li si parla poco.


#12 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 14:13

Rodyti pranešimągorizia, Jun 25 2007, 14:44, pasakė:

Non parlavo di fede.Un po ho lavorato in Israele-di fede li ho visto poca (tranne quei ortodosii vestiti tutti di nero).Altri israeliti li odiano per diversi motivi. Se avrai la voglia-te lispieghero'.Conosco bene Israele,conosco il suo popolo moderno e per questo dico che di fede li si parla poco.

Gli israeliani che conosco io di questo ne vanno fieri. Considerano il loro stato uno stato laico e moderno... ed è quello che vogliono.

p.s. non confondere israeliti con israeliani :) ;)


#13 gorizia

    Amateur

  • Inactive
  • AkisAkisAkis
  • 160 Pranešimai
  • City:Gorizia
  • Province:Gorizia (Friuli-Venezia Giulia)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 14:19

Certo cke considerano loro stato laico e moderno.Anche i paesi arabi considerano loro stati laici e moderni,anche la Bielorussia.Non c'e' niente di strano.Il problema e' che loro non considerano altri stati come tali.


#14 Vasara

    ItaLietuver

  • Lazio
  • 1.810 Pranešimai
  • City:prov. Rieti
  • Province:Rieti (Lazio)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 14:23

Rodyti pranešimąVito61, Jun 25 2007, 12:22, pasakė:

il sig. Dušanskis


Dušanskis Nachmanas, nato a Šiauliai nel 1919.


#15 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 14:31

Rodyti pranešimągorizia, Jun 25 2007, 15:19, pasakė:

Certo cke considerano loro stato laico e moderno.Anche i paesi arabi considerano loro stati laici e moderni,anche la Bielorussia.Non c'e' niente di strano.Il problema e' che loro non considerano altri stati come tali.

se intendi dire che non considerano gli altri stati nel medio oriente come laici e moderni, hai ragione... e mi sa che un po hanno ragione anche loro.... se in vece che intendono tutti gli altri stati come non moderni e laici credo che tu abbia torto. Non mi risulta proprio che considerino gli stati europei e gli stati uniti (e il canada e l'australlia etc... in somma gli stati occidentali) come non laici e moderni.


#16 Vasara

    ItaLietuver

  • Lazio
  • 1.810 Pranešimai
  • City:prov. Rieti
  • Province:Rieti (Lazio)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 14:40

Rodyti pranešimąman67, Jun 25 2007, 12:09, pasakė:

Bandiere rosse sventolano negli stadi (oltre che in tante manifestazioni) senza alcun problema


Quando vedo le bandiere rosse in Italia, mi viene un'arrabbia :)


#17 AlVit

    ItaLietuver

  • Veneto
  • 1.788 Pranešimai
  • City:Venexia
  • Province:Venezia (Veneto)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 14:42

...


#18 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 14:43

Rodyti pranešimąLiepa, Jun 25 2007, 15:40, pasakė:

Quando vedo le bandiere rosse in Italia, mi viene un'arrabbia :)

concordo pienamente ... ma mi infastidiscono profondamente anche i neo-fascisti


#19 gorizia

    Amateur

  • Inactive
  • AkisAkisAkis
  • 160 Pranešimai
  • City:Gorizia
  • Province:Gorizia (Friuli-Venezia Giulia)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 14:51

USA per Israele e' il vero dio.Perche senza USA non fosse loro stato.

per Fabius-sara' che abbiamo incontrato in Israel le persone di diversa mentalita.Tu-quelli moderni e laici.Io-no.Mi capiteranno la prossima volta.Spero.

fatemi sapere lo stato dove veramente esiste la democrazia-mi trasferisco subito li.Per il futuro di mio figlio.


#20 simone86

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.022 Pranešimai
  • City:Gattinara
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 14:52

tralasciando il fatto che il Comunismo ha alle spalle un fondamento filosofico vecchio come il mondo che si può o meno condividere, e che invece il Fascismo è più che altro un'impostazione politica senza grandi supporti teorici, condivido riguardo i nomi di certi partiti in Italia. Certo qui non abbiam avuto esperienza riguardo ciò che è poi divenuto il Comunismo, da ciò i nomi, e l'atteggiamento di una parte non indifferente degli Italiani verso d'esso; in Lituania invece l'avversione è molto più forte, ovviamente.

Per Gorizia: complimenti per aver avuto un tale nonno! Il fatto che molti ebrei fossero stati i firmatari dei documenti d'esportazione è certamente qualcosa che fa riflettere; però rifletterei più che altro sulla natura umana e non su come l'appartenenza religiosa o politica renda un uomo malvagio o buono.