Warning: Illegal string offset 'html' in /home/smartsup/public_html/italietuva.com/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php on line 926
Shoah: sotto processo criminale di guerra lituano - ItaLietuva Forum - Puslapis 2

Peršokti prie turinio


Shoah: sotto processo criminale di guerra lituano


172 atsakymai šioje temoje

#21 gorizia

    Amateur

  • Inactive
  • AkisAkisAkis
  • 160 Pranešimai
  • City:Gorizia
  • Province:Gorizia (Friuli-Venezia Giulia)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 15:00

Se pensiamo che ogni sesto dollaro di USA e' dei ebrei americani-si capisce che potenza hanno ebrei americani.Per questo io dico sempre che il mondo e' governato dagli ebrei americani.Mica dai italiani americani ed ecc.


#22 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 15:09

Rodyti pranešimągorizia, Jun 25 2007, 15:51, pasakė:

USA per Israele e' il vero dio.Perche senza USA non fosse loro stato.

per Fabius-sara' che abbiamo incontrato in Israel le persone di diversa mentalita.Tu-quelli moderni e laici.Io-no.Mi capiteranno la prossima volta.Spero.

fatemi sapere lo stato dove veramente esiste la democrazia-mi trasferisco subito li.Per il futuro di mio figlio.

non è del tutto vero... la nascita dello stato di Israele fu fortemente voluto dall'Unione Sovietica in funzione anti britannica. Gli inglesi desideravano togliersi da quella zona e gli americani erano abbastanza freddi. Basta ricordare che durante il primo conflitto arabo-israeliano (intendo quello del '48) le armi israeliane provenivano dai paesi comunisti via Praga... e che gli americani ancora fino alla crisi di Suez non si facevano problemi a prendere le parti di uno stato arabo (l'Egitto di Nasser in quel caso) contro Israele... non so se abbiamo incontrato persone diverse, il punto è che lo statuto dello stato di Israele parla chiaro e che all'interno di uno stato laico possono sempre coesistere persone contrarie al laicismo (vedi la Turchia.... giusto per fare un esempio)... questa è la democrazia... che non è sinonimo di giustiza, ma una "forma di stato". Sotto questo presupposto Israele ha ragione a considerare se stesso uno dei pochi stati laici e democratici in medio oriente, perchè ne ha assunto la "forma di stato". Che poi una democrazia possa commettere ingiustizie fa parte della storia... è il rovescio della medaglia :) ;)


#23 man67

    Expert

  • Lombardia
  • 997 Pranešimai
  • City:Mantova
  • Province:Mantova (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 15:09

Rodyti pranešimąalvit, Jun 25 2007, 13:42, pasakė:

. La triste verità è che non c’è la volontà politica di tutti gli stati, neanche della democrazia più affermata, gli Stati Uniti, di affrontare seriamente il problema di un tribunale internazionale.

.. democrazia non significa dare diritti umani .. gli Stati Uniti ne sono l'esempio più eclatante... pena di morte , diritto di polizia planetaria , priorità degli interessi economico Usa a costo di sviluppare delle guerre, nessun diritto giuridico ( non riconosce nemmeno il tribunale internazionale dell' Aja.. ).. menefreghismo ecologico ( non sigla nessun trattato di riduzione inquinamento )... :)


Non sono d'accordo.

Io sono favorevole alla pena di morte e non penso di essere contrario ai diritti umani.

Io quando tantissimi italiani esponevano le bandiere della "pace" ho esposto una bella e grande bandiera degli stati uniti d'america. Gli USA non sono codardi come gli europei e gli italiani in primis. Ringraziamo la loro mentalita' se Fascismo, Comunismo e Saddam Hussein non ci sono piu.
Purtroppo l'odio diffuso nei loro confronti in italia nasce dai figli del comunismo che lo hanno sempre avuto come nemico storico.


#24 AlVit

    ItaLietuver

  • Veneto
  • 1.788 Pranešimai
  • City:Venexia
  • Province:Venezia (Veneto)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 15:34

...


#25 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 15:34

Rodyti pranešimąman67, Jun 25 2007, 16:09, pasakė:

Non sono d'accordo.

Io sono favorevole alla pena di morte e non penso di essere contrario ai diritti umani.

Io quando tantissimi italiani esponevano le bandiere della "pace" ho esposto una bella e grande bandiera degli stati uniti d'america. Gli USA non sono codardi come gli europei e gli italiani in primis. Ringraziamo la loro mentalita' se Fascismo, Comunismo e Saddam Hussein non ci sono piu.
Purtroppo l'odio diffuso nei loro confronti in italia nasce dai figli del comunismo che lo hanno sempre avuto come nemico storico.



oh my God... credo che solo Christine e Fabricijus (e forse Giorgio) sappiano che sono appena saltato sulla sedia leggendo questo post. In primo luogo, ti prego di non credere che voglia polemizzare con te su questo, ma mi occupo di questa materia dal 1987... tantuccio quindi.
La pena di morte e' contraria ai diritti umani per un motivo semplicemente tecnico. "Diritti Umani" non è sinonimo di bene o giusto... è un corpus legislativo ben preciso con una storia chiara e dei trattati fissati. La pena di morte è in contraddizione con l'origine del diritto liberale che forma i Diritti Umani... un'analisi completa sarebbe off-topic ed evito... ma non mi tirerò indietro da una discussione privata con chiunque vorrà scrivermi.
Questo non esclude che tu possa legittimamente credere che la pena di morte sia giusta... ok? Come di credere che la legislazione dei Diritti Umani sia sbagliata o contenga degli errori (in alcuni casi lo credo anche io)
Stesso discorso per chi ha detto (Alvit credo) che gli USA non sono uno stato democratico... sono forse una democrazia imperfetta (e voglio sapere anch'io quale sarebbe quella perfetta), una società violenta e materialista (ma anche qui ci sarebbe molto da dire... non dimenticate l'origine calvinista degli USA)... ma rimangono una democrazia perchè come ha detto una volta "Al Gore" la "classe politica in democrazia è l'unica fonte realmente rinnovabile". La democrazia non è un metodo per non commettere errori o ingiustizie.... è un metodo per non renderle incontestabiili e immutabili. "Non è la forma di governo perfetta... ma è la migliore che conosciamo"
Chiuso qui che devo uscire... :) ;)


#26 man67

    Expert

  • Lombardia
  • 997 Pranešimai
  • City:Mantova
  • Province:Mantova (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 15:51

Rodyti pranešimąalvit, Jun 25 2007, 14:34, pasakė:

boh ? io sono italiano , non sono comunista , non sono politicamente attivo , non sono iscritto a partiti politici , associazioni sindacali o praticante di qualche fede religiosa..
ciò non toglie che la mia istruzione , creata nelle scuole ( non private ) italiane , della regione friuli.. mi ha portato a considerare gli americani come la peggior nazione al mondo... sovrastata solo dalla peggiore delle combinazioni : essere americano, ebreo e massone :)


Le scuole in Friuli fanno schifo se ti hanno portato ad una considerazione del genere. ;)
Per fortuna non sono ne americano ne ebreo ne massone se no inizierei a preoccuparmi. :woohoo:

"non sono comunista , non sono politicamente attivo , non sono iscritto a partiti politici , associazioni sindacali o praticante di qualche fede religiosa" su questo siamo perfettamente allineati, l'unico vincolo mentale che ho e' la fede calcistica (l'oppio dei popoli).


#27 AlVit

    ItaLietuver

  • Veneto
  • 1.788 Pranešimai
  • City:Venexia
  • Province:Venezia (Veneto)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 15:53

...


#28 man67

    Expert

  • Lombardia
  • 997 Pranešimai
  • City:Mantova
  • Province:Mantova (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 16:05

Rodyti pranešimąFabius, Jun 25 2007, 14:34, pasakė:

La pena di morte e' contraria ai diritti umani per un motivo semplicemente tecnico. "Diritti Umani" non è sinonimo di bene o giusto... è un corpus legislativo ben preciso con una storia chiara e dei trattati fissati. La pena di morte è in contraddizione con l'origine del diritto liberale che forma i Diritti Umani... un'analisi completa sarebbe off-topic ed evito... ma non mi tirerò indietro da una discussione privata con chiunque vorrà scrivermi.
Questo non esclude che tu possa legittimamente credere che la pena di morte sia giusta... ok? Come di credere che la legislazione dei Diritti Umani sia sbagliata o contenga degli errori (in alcuni casi lo credo anche io)


Non sono un esperto in materia, ma penso che tu ti riferisca alla carta sui diritti dell'uomo che e' stata firmata da molti stati (escluso tutti quelli arabi in massa) e su questo sicuramente tecnicamente avrai ragione in quanto non sono un esperto.

La mia era una considerazione del tipo : sono favorevole alla pena di morte, non penso vada contro i diritti/doveri degli essere umani, gli esseri umani hanno il diritto di decidere di interrompere una vita quando questa e di grave e reiterata minaccia nei confronti della collettivita'. Ovviamente non e' il caso delle 8.000 esecuzioni in Cina.


#29 Vasara

    ItaLietuver

  • Lazio
  • 1.810 Pranešimai
  • City:prov. Rieti
  • Province:Rieti (Lazio)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 16:52

Rodyti pranešimąsimone86, Jun 25 2007, 13:52, pasakė:

tralasciando il fatto che il Comunismo ha alle spalle un fondamento filosofico vecchio come il mondo che si può o meno condividere


Per questo fondamento filosofico "vecchio come il mondo" ci sono 100 mln. delle vitime.
Per il fascismo e l'olocausto 20 mln.


#30 simone86

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.022 Pranešimai
  • City:Gattinara
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 17:17

Rodyti pranešimąLiepa, Jun 25 2007, 07:52, pasakė:

Per questo fondamento filosofico "vecchio come il mondo" ci sono 100 mln. delle vitime.
Per il fascismo e l'olocausto-20 mln.


Non sono l'idee che uccidono gli uomini, ma altri uomini. Scusami ma trovo quel tipo d'affermazioni abbastanza banale perché serve solo a far polemica dato che, chiunque con un minimo di coscienza critica, sa benissimo che i "comunisti" non uccidevano per il Comunismo ma per il potere. Il comunismo (russo) non è stato praticamente mai fine all'ideologia comunista vera e propria.


#31 man67

    Expert

  • Lombardia
  • 997 Pranešimai
  • City:Mantova
  • Province:Mantova (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 17:39

Rodyti pranešimąsimone86, Jun 25 2007, 16:17, pasakė:

Non sono l'idee che uccidono gli uomini, ma altri uomini. Scusami ma trovo quel tipo d'affermazioni abbastanza banale perché serve solo a far polemica dato che, chiunque con un minimo di coscienza critica, sa benissimo che i "comunisti" non uccidevano per il Comunismo ma per il potere. Il comunismo (russo) non è stato praticamente mai fine all'ideologia comunista vera e propria.


Teoria troppo comoda quasi giustificativa del comunismo stesso.
L'applicazione del comunismo reale ha ovunque portato a genocidi..russia cina vietnam cambogia cuba.
I comunisti uccidevano per mantenere o conquistare il potere e il comunismo gli dava la giustificazione morale per farlo, la colpa al solito e dei singoli ma la copertura e' dell'ideologia.


#32 simone86

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.022 Pranešimai
  • City:Gattinara
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 19:54

Rodyti pranešimąman67, Jun 25 2007, 08:39, pasakė:

Teoria troppo comoda quasi giustificativa del comunismo stesso.
L'applicazione del comunismo reale ha ovunque portato a genocidi..russia cina vietnam cambogia cuba.
I comunisti uccidevano per mantenere o conquistare il potere e il comunismo gli dava la giustificazione morale per farlo, la colpa al solito e dei singoli ma la copertura e' dell'ideologia.


Guarda sono daccordo sul fatto che strutture sociali che fondavano se stesse sull'ideologia comunista abbiano spesso portato a catastrofi umanitarie. Ma non ritengo corretto affermare che il comunismo abbia giustificato le malefatte di uomini spietati perché, in sè, l'ideologia comunista non è un'ideologia violenta ed aggressiva come poteva esser quella nazista.
Comunque la storia insegna che probabilmente il comunismo debba rimanere solo un'idea poiché gli uomini non la sanno concretizzare correttamente.
Detto questo voglio anche specificare che per me è pura utopia data la natura umana.


#33 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 20:10

Rodyti pranešimąman67, Jun 25 2007, 17:05, pasakė:

Non sono un esperto in materia, ma penso che tu ti riferisca alla carta sui diritti dell'uomo che e' stata firmata da molti stati (escluso tutti quelli arabi in massa) e su questo sicuramente tecnicamente avrai ragione in quanto non sono un esperto.

La mia era una considerazione del tipo : sono favorevole alla pena di morte, non penso vada contro i diritti/doveri degli essere umani, gli esseri umani hanno il diritto di decidere di interrompere una vita quando questa e di grave e reiterata minaccia nei confronti della collettivita'. Ovviamente non e' il caso delle 8.000 esecuzioni in Cina.

è un po' più complesso di così... la Dichiarazione Universale del 1948 è solo il risultato di un lungo processo di evoluzione giuridica che ha avuto come punto di svolta la nascita del diritto liberale... (la rivoluzione atlantica è solo il fenomeno più famoso). I Diritti Umani nascono come schermo di difesa giuridica tra gli individui e lo stato/governo comunque sia organizzato... è un po' come se con la nascita degli stati nazione si riconoscesse ai governi il dovere-diritto di tutelare e edifendere gli individui e di organizzarne in una certa misura la vita e l'attività (pensa ai diritti economici, sociali e culturali).... ma rispettando delle regole. Lo schermo dei Diritti Umani indica queste regole e la linea che non può essere superata, ossia la sfera individuale.. se viene superata le persone tornano ad essere sudditi...se viene rispettate le persone sono cittadini. E' la grande rivoluzione compiuta in Europa a passi un po' sghembi dal 1500 in poi. Non esiste maggior ingerenza da parte di un governo nella sfera individuale di decidere se e quando una persona può vivere.... non esiste maggior frattura dello schermo... non esiste tecnicamente maggior contraddizione con i concetti del diritto liberale e dei diritti umani della pena di morte. Questo in soldoni.... ma ci sarebbe molto altro da dire... altrimenti perché mi sono preso una laurea in legga a fare :) ;) ?


#34 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 25 birželio 2007 - 21:06

Rodyti pranešimągorizia, Jun 25 2007, 16:00, pasakė:

Se pensiamo che ogni sesto dollaro di USA e' dei ebrei americani-si capisce che potenza hanno ebrei americani.Per questo io dico sempre che il mondo e' governato dagli ebrei americani.Mica dai italiani americani ed ecc.

e il complotto giudaico-massonico dove lo mettiamo? Scusa ma ... sei stata allevata a pane e "protocolli dei savi"? :) ;) :woohoo:


#35 Vito61

    Vito61

  • Lombardia
  • 3.258 Pranešimai
  • City:Molfetta-Brescia
  • Province:Brescia (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 26 birželio 2007 - 00:27

Rodyti pranešimąman67, Jun 25 2007, 12:09, pasakė:

In Italia esiste l'apologia del fascismo non esiste quella di comunismo.
Secondo me tanti italiani non hanno ben capito cos'e' il comunismo e quello che ha provocato nel mondo.


 La Carta Costituzionale della Repubblica italiana del 48, quella che ci ha assicurato 60 anni di libertà, porta anche la firma del PCI(leggerla please). Siamo stati trascinati in una folle guerra da un regime nazi-fascista, ergo il reato di apologia del fascismo(cosa c’entra il comunismo? Dovrebbero essere altri ad istituire il reato di apologia del comunismo, non credi?).


Rodyti pranešimąalvit, Jun 25 2007, 13:42, pasakė:

.. democrazia non significa dare diritti umani ..


Concordo appieno

Rodyti pranešimąalvit, Jun 25 2007, 13:42, pasakė:

.. democrazia non significa dare diritti umani .. gli Stati Uniti ne sono l'esempio più eclatante... pena di morte , diritto di polizia planetaria , priorità degli interessi economico Usa a costo di sviluppare delle guerre, nessun diritto giuridico ( non riconosce nemmeno il tribunale internazionale dell' Aja.. ).. menefreghismo ecologico ( non sigla nessun trattato di riduzione inquinamento )... :)


 Recentemente una sentenza del massimo organo giudiziario americano (sentenza Hamdan vs Rumsfeld ) nel decidere sull’istituzione di una giustizia militare speciale per i detenuti di Guantanamo, ha stabilito che l’amministrazione Bush ha violato la Convenzione di Ginevra. Questa obbliga la Casa Bianca e Pentagono a ripensare l’intera procedura, ritenendola illegittima. Le motivazioni della sentenza sono state scritte dal giudice John Paul Stevens, il più ‘liberal’ tra i membri della Corte. Solo una vera Democrazia come gli Stati Uniti può emettere sentenze di questo tipo.
 Su altri aspetti concordo (pena di morte, menefreghismo ecologico)

Rodyti pranešimąsimone86, Jun 25 2007, 13:52, pasakė:

tralasciando il fatto che il Comunismo ha alle spalle un fondamento filosofico vecchio come il mondo che si può o meno condividere, e che invece il Fascismo è più che altro un'impostazione politica senza grandi supporti teorici, condivido riguardo i nomi di certi partiti in Italia. Certo qui non abbiam avuto esperienza riguardo ciò che è poi divenuto il Comunismo, da ciò i nomi, e l'atteggiamento di una parte non indifferente degli Italiani verso d'esso; in Lituania invece l'avversione è molto più forte, ovviamente.

Per Gorizia: complimenti per aver avuto un tale nonno! Il fatto che molti ebrei fossero stati i firmatari dei documenti d'esportazione è certamente qualcosa che fa riflettere; però rifletterei più che altro sulla natura umana e non su come l'appartenenza religiosa o politica renda un uomo malvagio o buono.


condivido la sostanza

Rodyti pranešimągorizia, Jun 25 2007, 14:00, pasakė:

Se pensiamo che ogni sesto dollaro di USA e' dei ebrei americani-si capisce che potenza hanno ebrei americani.Per questo io dico sempre che il mondo e' governato dagli ebrei americani.Mica dai italiani americani ed ecc.


 Fabius dimenticavi la lobby Ispanica, quella Cubana e quella Italiana (fanno le stesse cose che fanno le altre lobby, in America è permesso). Perché parliamo ancora di demoplutocrazie di Mussoliniana memoria? Resto dell'idea che TUTTI i criminali vanno processati


#36 man67

    Expert

  • Lombardia
  • 997 Pranešimai
  • City:Mantova
  • Province:Mantova (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 26 birželio 2007 - 09:17

Rodyti pranešimąVito61, Jun 25 2007, 23:27, pasakė:

 La Carta Costituzionale della Repubblica italiana del 48, quella che ci ha assicurato 60 anni di libertà, porta anche la firma del PCI(leggerla please). Dovrebbero essere altri ad istituire il reato di apologia del comunismo, non credi?).


Si dovrebbe essere l'ONU in rappresentanza dei danni causati al mondo a creare il reato di apologia al comunismo. Lasciamo stare quello che ha cercato di fare il PCI nel immediato dopoguerra, poi detto questo gli riconosco che, nella stesura della costituzione, alcuni esponenti sono stati "illuminati giuridicamente" in rapporto al periodo storico.

I 60 anni di liberta' in Italia apriremo un discorso molto lungo ....diciamo che ad altri e' andata molto peggio e ad altri e' andata meglio.


#37 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 26 birželio 2007 - 10:37

Rodyti pranešimąVito61, Jun 26 2007, 01:27, pasakė:

 La Carta Costituzionale della Repubblica italiana del 48, quella che ci ha assicurato 60 anni di libertà, porta anche la firma del PCI(leggerla please). Siamo stati trascinati in una folle guerra da un regime nazi-fascista, ergo il reato di apologia del fascismo(cosa c’entra il comunismo? Dovrebbero essere altri ad istituire il reato di apologia del comunismo, non credi?).

 Fabius dimenticavi la lobby Ispanica, quella Cubana e quella Italiana (fanno le stesse cose che fanno le altre lobby, in America è permesso). Perché parliamo ancora di demoplutocrazie di Mussoliniana memoria? Resto dell'idea che TUTTI i criminali vanno processati

già... è poi ci sono gli ufo e il complotto governativo per nasconderne l'esistenza... e non dimentichiamo che anche l'11 settembre è stato voluto dagli ebrei (chi ha già dimenticato che qualcuno lo ha detto?). Come avevi capito Vito,... ero sarcastico.... un po' meno sarcastici sono quei curatori egiziani che hanno esposto una copia dei "protocolli dei savi anziani di Sion" alla nuova biblioteca di Alessandria senza dire che sono un falso (e oure nel reparto testi antichi sacri... vicino alla Torah e ai vangeli)... o i fondatori di hezbollah che li citano nel loro statuto costitutivo.... sulla differenza fascismo comunismo sono un po' meno d'accordo... per anni è stato dimenticato che la seconda guerra mondiale è stata cominciata dai nazisti e sovietici al fianco... per anni si è esaltato solo il ruolo del comunismo nella parte finale della guerra. Ad essere un o' esagerati, ma non del tutto falsi, si potrebbe quasi dire che la seconda guerra mondiale è finita nel 1990 con il crollo dell'ultima potenza scatenante il conflitto mondiale.
Apologia del comunismo? In realtà la Russia ci aveva provato (e ne avevano le nostre stesse ragioni rispetto al fascismo) nei primi anni 90, sciogliendo e vietando la riscostruzione del partito comunista... ma hanno urlato tutti allo scandalo (in particolare in Italia) ed hanno fatto marcia indietro.


#38 gorizia

    Amateur

  • Inactive
  • AkisAkisAkis
  • 160 Pranešimai
  • City:Gorizia
  • Province:Gorizia (Friuli-Venezia Giulia)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 26 birželio 2007 - 11:05

Per Fabiu.Se lo stato di Israele era voluto dal Unione Sovietica,allora perche non lo hanno riconosciuto per lunghi decenni?
E perche nel quello stato laico e moderno di Israele la gente SABRA (per chi non sa-quelli che sono nati proprio in Israele e non negli altri stati)sono considerati come la casta piu' alta,dopo seguono Ashkenazi (ebrei nati in Europa) e cosi via.Ultima casta-guelli ebrei neri, di origine Africana.Fino certi livelli che sono anche pagati di meno.Non una voslta ho sentito-"guardamquelli sono giorgiani".E quando volevo sapere perche sono considerati "giorgiani"-era solo perche sono nati in Repubblica di Giorgia,nel Ex URSS.Non erano considerati veri israeliani.E quanto odio verso quelli ebrei del EX URSS,anche se sono piu' di un millione,hanno loro canali televisivi,le associazioni.Solo perche non sono sabra,solo perche sono venuti a cercare la fortuna e non sono venuti eprche amano Israele,la loro Terra promessa.Pero se un ebreo di USA si trasferisce a vivere in Israele-ahhhh,questo e' vero sionista,vero patriota di Israele perche ha portato isuoi soldi per la Patria.E non dirmi,Fabius,che queste cose non eseitono in Israele.Ebrei uniti esistono solo al estero,nelle loro communita fuori di Istraele.In Israele sono come gatti e cani.Io mai visto un paese cosi doeve intolleranza e diferrenza tra lo stesso popolo cosi enorme.Potrei raccontare e raccontare.Il mito di ebreo unito con il suo popolo esiste davvero ma per capirlo che non e' cosi,devi almeno un anno vivere in Israele ed avere gli amici del posto.Io ho avuto questa esperienza.

Comungue questo topic mi piace,non e' come quelli-tipo "diversita tra italiani e lituani","perche si sceglie la ragazza lituana",perche si sceglie il marito italiano" e cosi via. Auguri per Vito,per idea di Topic.


#39 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 26 birželio 2007 - 13:00

Rodyti pranešimągorizia, Jun 26 2007, 12:05, pasakė:

Per Fabiu.Se lo stato di Israele era voluto dal Unione Sovietica,allora perche non lo hanno riconosciuto per lunghi decenni?
Il mito di ebreo unito con il suo popolo esiste davvero ma per capirlo che non e' cosi,devi almeno un anno vivere in Israele ed avere gli amici del posto.Io ho avuto questa esperienza.

Comungue questo topic mi piace,non e' come quelli-tipo "diversita tra italiani e lituani","perche si sceglie la ragazza lituana",perche si sceglie il marito italiano" e cosi via. Auguri per Vito,per idea di Topic.

rispondo velocemente tagliano un po' il tuo post... scusa
1 - leggiti per favore l'elenco dei voti alla risoluzione del 29 novembre 1947 dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite
2 - continui a confondere "israeliani" con "ebrei", dopo averli confusi in un precedente post con "isrtaeliti"... mettici anche "giudei" e hai fatto filotto. E' proprio in questa tua continua etnicizzazione del problema il verme di fondo... fai un po' tu
3 - forse questo topic è più attivo... ma forse è off-forum
4 - ti allego l'art 22 dello statuto di Hamas (un'organizzazione certo non fulgido esempio di democrazia e tolleranza)... giusto per farti vedere dove si finisce inseguendo il mito della lobby ebraica nel mondo:

"Articolo 22

Il nemico ha programmato per lungo tempo quanto è poi effettivamente riuscito a compiere, tenendo conto di tutti gli elementi che hanno storicamente determinato il corso degli eventi. Ha accumulato una enorme ricchezza materiale, fonte di influenza che ha consacrato a realizzare il suo sogno. Con questo denaro ha preso il controllo dei mezzi di comunicazione del mondo, per esempio le agenzie di stampa, i grandi giornali, le case editrici e le catene radio-televisive. Con questo denaro, ha fatto scoppiare rivoluzioni in diverse parti del mondo con lo scopo di soddisfare i suoi interessi e trarre altre forme di profitto. Questi nostri nemici erano dietro la Rivoluzione francese e la Rivoluzione russa, e molte delle rivoluzioni di cui abbiamo sentito parlare, qua e là nel mondo. È con il denaro che hanno formato organizzazioni segrete nel mondo, per distruggere la società e promuovere gli interessi sionisti. Queste organizzazioni sono la massoneria, il Rotary Club, i Lions Club, il B’nai B’rith, e altre. Sono tutte organizzazioni distruttive dedite allo spionaggio. Con il denaro, il nemico ha preso il controllo degli Stati imperialisti e li ha persuasi a colonizzare molti paesi per sfruttare le loro risorse e diffondervi la corruzione. A proposito delle guerre locali e mondiali, ormai tutti sanno che i nostri nemici hanno organizzato la Prima guerra mondiale per distruggere il Califfato islamico. Il nemico ne ha approfittato finanziariamente e ha preso il controllo di molte fonti di ricchezza; ha ottenuto la Dichiarazione Balfour [del 2 novembre 1917, che sostiene “il diritto degli ebrei a costituire un focolare nazionale in Palestina” e prende il nome dall’allora ministro degli esteri britannico e già primo ministro Lord Arthur James Balfour, 1858-1930], e ha fondato la Società delle Nazioni come strumento per dominare il mondo. Gli stessi nemici hanno organizzato la Seconda guerra mondiale, nella quale sono diventati favolosamente ricchi grazie al commercio delle armi e del materiale bellico, e si sono preparati a fondare il loro Stato. Hanno ordinato che fosse formata l’Organizzazione delle Nazioni Unite, con il Consiglio di Sicurezza all’interno di tale Organizzazione, per mezzo della quale dominano il mondo. Nessuna guerra è mai scoppiata senza che si trovassero le loro impronte digitali."


:) ;) :woohoo:


#40 gorizia

    Amateur

  • Inactive
  • AkisAkisAkis
  • 160 Pranešimai
  • City:Gorizia
  • Province:Gorizia (Friuli-Venezia Giulia)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 26 birželio 2007 - 13:24

Per Fabius.Sono lituana e non italiana.Prova scrivere tu quello che io scrivo in italiano-faresti piu' errori che io.In lituano si dice "izraelieciai" o "izraelitai" e non c'e' differenza.Il mio errore proviene di qui.Non so se tuo lituano e' meglio di mio italiano.Inizio dello stato di Israele era come scrivi tu.Solo dopo le cose sono cambiate...Non le ho scritto,sai benissimo.E poi non voglio fare troppi errori in lingua italiana.Se no-meglio che sto zitta.Non e' giusto da tua parte indicare con cattiveria i miei errori di lingua italiana.Non e' la mia madre lingua.