Warning: Illegal string offset 'html' in /home/smartsup/public_html/italietuva.com/forum/cache/skin_cache/cacheid_1/skin_topic.php on line 926
Shoah: sotto processo criminale di guerra lituano - ItaLietuva Forum - Puslapis 3

Peršokti prie turinio


Shoah: sotto processo criminale di guerra lituano


172 atsakymai šioje temoje

#41 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 26 birželio 2007 - 13:33

Rodyti pranešimągorizia, Jun 26 2007, 14:24, pasakė:

Per Fabius.Sono lituana e non italiana.Prova scrivere tu quello che io scrivo in italiano-faresti piu' errori che io.In lituano si dice "izraelieciai" o "izraelitai" e non c'e' differenza.Il mio errore proviene di qui.Non so se tuo lituano e' meglio di mio italiano.Inizio dello stato di Israele era come scrivi tu.Solo dopo le cose sono cambiate...Non le ho scritto,sai benissimo.E poi non voglio fare troppi errori in lingua italiana.Se no-meglio che sto zitta.Non e' giusto da tua parte indicare con cattiveria i miei errori di lingua italiana.Non e' la mia madre lingua.

non è mia intenzione sottolineare errori di lingua...anzi... non pensavo che fosse un errore proprio perchè hai una buona padronanza della lingua italiana... mi spiace però che tu abbia creduto che le mie fossero critiche "linguistiche"... in realtà lo sono di sostanza. Dietro l'espressione "ebrei" c'è un concetto etnico... dietro "israeliano" c'è semplicemnete un concetto giuridico. Immagino che anche in lituania vi siano persone che sono cittadine della repubblica lituana e quindi lituani a pieno diritto... ma che nel caso sono di origine diversa (germanica o polacca o russa...) cosa che capita spesso nei paesi che sono stati dominati storicamente da altri...
E non credo che ci sia un errore di lingua quando dici che gli ebrei americani dominano il mondo... sii onesta

Se io cominciassi a dire "i lituani sono fatti così... i lituani sono fatti cosà" ne farei una questione etnica... quindi genetica. E' semplicemnete pericoloso... non metto in dubbio che non sia il tuo caso... ti metto solo in guardia perchè è un percorso insidioso che ha portato più male che bene... ovunque e sotto qualunque regime

relativamente al mio lituano... è pessimo... tant'è che non scrivo nei topic in lituano... tanto di cappello per il tuo italiano comunque


#42 gorizia

    Amateur

  • Inactive
  • AkisAkisAkis
  • 160 Pranešimai
  • City:Gorizia
  • Province:Gorizia (Friuli-Venezia Giulia)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 26 birželio 2007 - 13:50

Non sapevo che la parola "ebreo" e' offensiva.Per me non era mai.
Sono onesta-ebrei americani dominano il mondo.Di capicita' della lingua ci siamo capiti-sai peggio lituano che io italiano.Ed io faccio errori scrivendo in italiano.Non vedo niente di male,dipende cosa vuoi capire.Non intendevo offendere ebrei,non e' nella mia intenzione.E la parola "ebreo" e ugualmente bella come "lituano","italiano" e cosi via.


#43 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 26 birželio 2007 - 14:05

Rodyti pranešimągorizia, Jun 26 2007, 14:50, pasakė:

Non sapevo che la parola "ebreo" e' offensiva.Per me non era mai.
Sono onesta-ebrei americani dominano il mondo.Di capicita' della lingua ci siamo capiti-sai peggio lituano che io italiano.Ed io faccio errori scrivendo in italiano.Non vedo niente di male,dipende cosa vuoi capire.Non intendevo offendere ebrei,non e' nella mia intenzione.E la parola "ebreo" e ugualmente bella come "lituano","italiano" e cosi via.

non ho detto che sia offensiva... ne che debba essere considerata tale... solo che è "etnica"...
Ebrei vuol dire nulla di più di "coloro che vengono da fuori" "coloro che si spostano" etc. ed è "etnico"
"Israeliti", giusto per completezza, vuol dire "coloro che si sono opposti a Dio" ed è "etnico"
"Israeliani" cittadini dello stato di Israele (alcuni di loro sono arabi musulmani) ed è "giuridico"
"giudei" vuol dire sudditi del Regno di Giuda (alcuni erano greci o ellenizzati) ed è "giuridico"
Nessuno di questi termini è offensivo di per se
Quello che cerco di chiarire è che se tu classifichi un'intera etnia segui la strada pericoloso... tutto qui.
Es "i germani sono tutti dei mangia patate"... i "germani" è una definizione etnica che abbraccia nazioni differenti all'interno delle quali vivono persone che nel caso non sono neppure etnicamente germaniche... e odiano le patate. ma se io classifico faccio una cosa che tecnicamente si chiama generalizzare ed è l'origine del preconcetto... che prima o poi porta al razzismo.
I lituani sono freddi, presuntuosi e insensibili.... gli slavi pazzi e ubriaconi etc....
Sulla lingua.... questo è un terreno pericoloso.... MOLTO pericoloso... che porta a confusione, equivoci etc. Non stiamo parlando di birra cinema o arte (argomenti tutti rispettabili)... ma di persone e di popoli interi. Io so di avere una preparazione storica, filosofica e giuridica in materia quantomeno buona (sono modesto... ovvio) e di conoscere l'inglese a livello di preparazione universitaria... ciò nonostante... proprio perchè l'argomento è importante, se discuto di queste cose in forum in inglese lo faccio con un dizionario al fianco... tra l'altro c'è il vantaggio di avere tutto il tempo che si vuole per scrivere


#44 gorizia

    Amateur

  • Inactive
  • AkisAkisAkis
  • 160 Pranešimai
  • City:Gorizia
  • Province:Gorizia (Friuli-Venezia Giulia)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 26 birželio 2007 - 14:25

In ogni tua definizione c'e' un sacco della verita'.Non hai sbagliato nulla. Poi ci sono certamente qualche variazione ed ognuno trova quello che cerca.Per me va bene italiano.Anzi,va benissimo.La mia fredezza,presuntuosita e insensibilita lituana ha trovato il suo tereno in Italia.Anche se non ho trovato la tua definizione di italiani.Ora finisco di lavorare.Oggi avevo poco lavoro e questo forum era un bel passa tempo per me oggi.Ciao a tutti!


#45 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 26 birželio 2007 - 14:29

Rodyti pranešimągorizia, Jun 26 2007, 15:25, pasakė:

In ogni tua definizione c'e' un sacco della verita'.Non hai sbagliato nulla. Poi ci sono certamente qualche variazione ed ognuno trova quello che cerca.Per me va bene italiano.Anzi,va benissimo.La mia fredezza,presuntuosita e insensibilita lituana ha trovato il suo tereno in Italia.Anche se non ho trovato la tua definizione di italiani.Ora finisco di lavorare.Oggi avevo poco lavoro e questo forum era un bel passa tempo per me oggi.Ciao a tutti!

mmm italiani mammoni? Pizza e mandolino? A voler cercare ci sono definizioni denigratorie per tutte le etnie del mondo...
buon lavoro..


#46 Vito61

    Vito61

  • Lombardia
  • 3.258 Pranešimai
  • City:Molfetta-Brescia
  • Province:Brescia (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 26 birželio 2007 - 21:40

Il linguaggio non è problema semplice. Probabilmente in una dimensione diatopica del linguaggio (a seconda ciioè dello spazio geografico in cui viene parlata una lingua) in Lituania il termine "ebreo" non sta a indicare persona di religione ebraica mafa riferimento ad un popolo. Cosa diversa è usare il termine in senso dispreggiativo(cioè sinonimo di usuraio). E' così Gorizia ?
Sul termine "ebreo" come concetto etnico ho qualche riserva, anche perché difficile a definirsi. Per etnia (o gruppo etnico) si intende il sottoinsieme di un gruppo umano, e qui credo che non ci siano dubbi sul fatto che gli ebrei non rispondano a questa definizione. Quello delle lobby è un discorso che va approfondito poiché ha implicazioni non indifferenti sulla vita di ognuno di noi.


#47 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 26 birželio 2007 - 21:59

Rodyti pranešimąVito61, Jun 26 2007, 22:40, pasakė:

Il linguaggio non è problema semplice. Probabilmente in una dimensione diatopica del linguaggio (a seconda ciioè dello spazio geografico in cui viene parlata una lingua) in Lituania il termine "ebreo" non sta a indicare persona di religione ebraica mafa riferimento ad un popolo. Cosa diversa è usare il termine in senso dispreggiativo(cioè sinonimo di usuraio). E' così Gorizia ?
Sul termine "ebreo" come concetto etnico ho qualche riserva, anche perché difficile a definirsi. Per etnia (o gruppo etnico) si intende il sottoinsieme di un gruppo umano, e qui credo che non ci siano dubbi sul fatto che gli ebrei non rispondano a questa definizione. Quello delle lobby è un discorso che va approfondito poiché ha implicazioni non indifferenti sulla vita di ognuno di noi.

urca se stiamo andando off-topic :woohoo: :woohoo: :woohoo: su una cosa siamo comunque arrivati ad un accordo... definire ebrei gli israeliani e israeliani gli ebrei è errato... quanto alla definizione di "ebreo" è uno dei temi più affascinanti della storia, anche perchè la storia ebraica è talmente singolare da aprire la porta a molte controversie :) ;) ricordo un testo di Saracini (con tanto di prefazione di Toaf) in cui però si esclude che si possa definire ebreo colui che segue la religione ebraica... come però avrai visto ciò che mi metteva in ansia non era tanto la terminologia, ma vedere cose del genere "ebrei che dominano il mondo" etc...
e sono pure certo che non c'era volontà razzista (ma un po' denigratoria si... è inutile negarlo)... ma solo il tipico rischio di classificazione in cui probabilmente rischiamo prima o poi di cadere tutti


#48 Vito61

    Vito61

  • Lombardia
  • 3.258 Pranešimai
  • City:Molfetta-Brescia
  • Province:Brescia (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 26 birželio 2007 - 22:42

Quoto l'essenza del tuo discorso. :)


#49 Fabius

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.150 Pranešimai
  • City:Torino
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 26 birželio 2007 - 22:51

per addolcire gli animi una delle mie canzoni preferite in assoluto





:) ;)


#50 MAX_VENDITTI

    Amateur

  • Lazio
  • 431 Pranešimai
  • City:Roma
  • Province:Roma (Lazio)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 30 liepos 2007 - 11:20

Come da titolo, Fabio mi ha chiesto di inserire queste pagine, non riuscendo a connettersi, in un post dove si discuteva di partigiani lituani.

Io in tutta onestà non sono riuscito a trovare la discussione, quindi le inserisco lo stesso.
Magari Giorgio o Ice riescono a ricordare quale era il post corretto, ed a fare un merge

ciao

Max

partigiani lituani pag 1
partigiani lituani pag 2
partigiani lituani pag 3
partigiani lituani pag 4


#51 Sigmundflower

    Sigmundflower

  • Validating
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 8.651 Pranešimai
  • City:Brindisi
  • Province:Brindisi (Puglia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 31 liepos 2007 - 06:35

Rodyti pranešimąMAX_VENDITTI, Jul 30 2007, 10:20, pasakė:

Come da titolo, Fabio mi ha chiesto di inserire queste pagine, non riuscendo a connettersi, in un post dove si discuteva di partigiani lituani.

Io in tutta onestà non sono riuscito a trovare la discussione, quindi le inserisco lo stesso.
Magari Giorgio o Ice riescono a ricordare quale era il post corretto, ed a fare un merge

ciao

Max

partigiani lituani pag 1
partigiani lituani pag 2
partigiani lituani pag 3
partigiani lituani pag 4

Ciao Max B) , foto interessanti, peccato che la pag. 2 sia uguale alla pag.1, potresti modificare :blush: ?
Domanda rivolta a tutti:
ma la collina delle croci è un monumento antisovietico? :blush:


#52 simone86

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.022 Pranešimai
  • City:Gattinara
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 31 liepos 2007 - 10:21

"Durante la dominazione sovietica, piantare una croce era un reato che prevedeva l'arresto, ma la gente continuava a giungere in pellegrinaggio per commemorare le migliaia di persone uccise e deportate. La colllina fu spianata per almeno tre volte. Nel 1961 l'Armata rossa distrusse le croci, chiuse i sentieri che conducevano alla collina e scavò un fossato sulla sua base, ma tutto ciò non bastò a impedire la comparsa di nuove croci il mattino seguente. Nel 1972 le croci furono nuovamente abbattute dopo il suicidio di uno studente di Kaunas in segno di protesta contro l'occupazione sovietica, ma anche in questo caso la tradizione sopravvisse. Nel 1990 sulla Collina delle Croci si contavano ben 40.000 croci, distribuite su una superficie di 4600 mq."

fonte: guida Lonely Planet

B)


#53 Vito61

    Vito61

  • Lombardia
  • 3.258 Pranešimai
  • City:Molfetta-Brescia
  • Province:Brescia (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 31 liepos 2007 - 12:46

A me risultano piantate dopo il 13 gennaio 1991 (dalla preghiera di GIOVANNI PAOLO II sulle tombe dei MARTIRI DELL’INDIPENDENZA il 5/9/93)


#54 simone86

    ItaLietuver

  • Piemonte
  • 1.022 Pranešimai
  • City:Gattinara
  • Province:Torino (Piemonte)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 31 liepos 2007 - 12:56

Ne sono state piantate anche dopo il 2001 dopo l'attacco alle Torri Gemelle. Penso che ne piantino sempre di nuove ma non solo dal 1991 B)


#55 Vito61

    Vito61

  • Lombardia
  • 3.258 Pranešimai
  • City:Molfetta-Brescia
  • Province:Brescia (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 31 liepos 2007 - 13:35

B)


#56 gorizia

    Amateur

  • Inactive
  • AkisAkisAkis
  • 160 Pranešimai
  • City:Gorizia
  • Province:Gorizia (Friuli-Venezia Giulia)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 01 rugpjūčio 2007 - 11:29

Da tanto no ho letto questo topic. Ammiro il popolo ebraico che ha saputo fare perfettamente bene l'industria di Holocausto.E sono migliori lobisti del mondo.Sono riusciti fare industria di Holocausto usando loro dolore. Quello che non sanno fare ne lituani ne italiani. Se prendiamo l'esempio degli friulani infoibati dopo seconda querra mondiale dalla parte di Jugoslavia.Ho incontrato gli italiani che neanche sanno di massacramenti dei friulani.Anche di Istria sanno pochi.


#57 Vito61

    Vito61

  • Lombardia
  • 3.258 Pranešimai
  • City:Molfetta-Brescia
  • Province:Brescia (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 01 rugpjūčio 2007 - 14:19

Sciaguratamente quello che si cela dietro tutte le tragedie è quello che posso chiamare "utilità politica", cioè utilizzare le tragedie come strumento di propaganda o, peggio ancora, di arma da utilizzare a fini miseramente politici. L'esempio che facevi forse è solo uno tra gli ultimi (vedi il Ruanda). Il massacro degli infoibati è una ferita ancora aperta della nostra storia recente (anche questa purtroppo usata a fini politici). Finalmente è giunto il momento di cominciare a porsi alcune domande, per fermarsi a riflettere. Sono d'accordo con te quando dici che molti italiani fanno fatica a localizzare l'Istria o peggio, liquidano il tutto come una faida tra "vicini". E' per questo che bisogna dare il giusto risalto alla comunicazione dell'evento (il 10 di febbraio) se vogliamo lasciare una traccia nelle nostre coscienze. Un pò meno di regionalismo inutile potrebbe servire alla causa e a farci sentire tutti + uniti e partecipi, nn trovi?


#58 gorizia

    Amateur

  • Inactive
  • AkisAkisAkis
  • 160 Pranešimai
  • City:Gorizia
  • Province:Gorizia (Friuli-Venezia Giulia)
  • Gender:Female
  • Language:

Parašė 01 rugpjūčio 2007 - 14:46

Vito,hai raggione.Sono d'accordo con te.Prova a dirlo a quelli che vendono bene il Holocausto-al popolo che sa vendere loro sofferenze (israeliani,ebrei,ortodossi,non credenti-stesso popolo, popolo di stesso cepo).A Gorizia ci sono tante famiglie che in passato hanno perso i famigliari nelle foibe-cominciando dai anziani e finendo con i bambini.Prova dire a loro perche il holocausto e' riconosciuto e la tragedia dei infoibati-NO?


#59 Fmalonus

    ItaLietuver

  • Inactive
  • AkisAkisAkisAkisAkis
  • 1.334 Pranešimai
  • City:Gorizia
  • Province:Gorizia (Friuli-Venezia Giulia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 01 rugpjūčio 2007 - 15:03

Rodyti pranešimągorizia, Aug 1 2007, 05:46, pasakė:

Vito,hai raggione.Sono d'accordo con te.Prova a dirlo a quelli che vendono bene il Holocausto-al popolo che sa vendere loro sofferenze (israeliani,ebrei,ortodossi,non credenti-stesso popolo, popolo di stesso cepo).A Gorizia ci sono tante famiglie che in passato hanno perso i famigliari nelle foibe-cominciando dai anziani e finendo con i bambini.Prova dire a loro perche il holocausto e' riconosciuto e la tragedia dei infoibati-NO?


Chi vince le guerre, riscrive la storia a suo piacimento. Chi le perde deve subirne questa sorte.
L'Italia ha vinto una guerra mondiale, ma non ha riscritto la storia, perchè subito dopo ha perso la seconda.
Strana sorte quella dell'Italia...


#60 man67

    Expert

  • Lombardia
  • 997 Pranešimai
  • City:Mantova
  • Province:Mantova (Lombardia)
  • Gender:Male
  • Language:

Parašė 01 rugpjūčio 2007 - 15:14

Sarebbe interessante capire le ragioni storiche per cui in Lituania l'antisemitismo e' cosi forte.